Home > Eventi e Fiere > Goglio nel padiglione Cibus - Federalimentare dentro Expo 2015 a Milano

Goglio nel padiglione Cibus - Federalimentare dentro Expo 2015 a Milano

scritto da: Redoffice3 | segnala un abuso

Goglio nel padiglione Cibus - Federalimentare dentro Expo 2015 a Milano


Goglio, eccellenza tutta italiana con radici profonde nel proprio territorio, la Lombardia, ma con stabilimenti e commercializzazione in tutto il globo, è presente per il settore dell’imballaggio a Expo Milano 2015 con uno spazio a piano terra del grande padiglione “FEDERALIMENTARE-CIBUS E’ ITALIA”, situato nel sito espositivo non lontano dal “LAKE ARENA”. Dall’1 maggio al 31 ottobre condividerà con ogni visitatore i valori, la storia e il patrimonio di una famiglia che da 165 anni crede profondamente nel Made in Italy e lo testimonia con la sua presenza in tutto il mondo

 

Goglio, il settore agroalimentare ed il fondamentale ruolo del packaging flessibile a Expo Milano 2015

 

Produttore di sistemi completi per il confezionamento in laminati flessibili, Goglio è legata al settore agroalimentare per il fondamentale ruolo che il packaging ricopre all’interno dell’intera filiera: il suo contributo è indispensabile per preservare la qualità dei prodotti deperibili, per conservarne la freschezza, per proteggere l’originalità del gusto e degli aromi. Qualità e sicurezza come mission!

 

“Meno packaging, più prodotto: imballaggi, tecnologia, innovazione”

 

La forza della proposta Goglio è insita nella tipologia stessa dell’imballaggio che offre: il packaging Fres-co System® è sinonimo di conservazione e protezione, leggerezza e praticità. Filo conduttore in ogni fase di lavorazione del prodotto, la soluzione flessibile permette il trasporto di una maggiore quantità di alimento a fronte di un ingombro inferiore del contenitore rispetto a forme tradizionali di confezionamento. “Meno packaging, più prodotto: imballaggi, tecnologia, innovazione”: ecco il claim dell’azienda.

 

Goglio è presente con il confezionamento a Expo Milano 2015 e in tutto il mondo: una proposta di imballaggio senza frontiere

 

L’azienda Goglio Spa, apprezzata per la qualità, l'innovazione, la personalizzazione e l’assistenza tecnica diretta del packaging, è presente in tutto il mondo ed ha stabilimenti produttivi in Italia, Olanda, Polonia, Stati Uniti e Cina.

 

http://www.goglio.it/


Fonte notizia: http://www.goglio.it/


goglio expo milano 2015 | packaging goglio expo milano 2015 | imballaggio goglio expo milano 2015 | packaging | imballaggio | confezionamento | packaging expo milano 2015 | packaging flessibile expo milano 2015 | imballaggio expo milano 2015 | confezionamento |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Imballaggio, tecnologia, innovazione: il claim di Goglio è “Più prodotto, meno packaging”, verso soluzioni sempre più sostenibili


20 maggio 2015. Oscar dell’imballaggio vinto da Goglio con GTea, packaging attivo all’estratto di the verde


Goglio presenta a Host 2015 le sue soluzioni di packaging per il caffè


Gli Ambassador di Expo Milano 2015 Marco Bianchi e Lisa Casali: show cooking e approfondimenti nell’evento targato Goglio sulla corretta conservazione degli alimenti


“Packaging Sicuro e Sostenibile”. Ieri sera 28 ottobre, in Expo, ancora protagonista Goglio


Il caffè, il suo aroma e la sua sicurezza protagonisti in Expo Milano 2015 il 14 settembre: Illy e Goglio eco-friendly nel Cluster del Caffè con un packaging compostabile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte
Il "Grande Patto” proposto da #GabriellaRivalta è un vero e proprio nuovo paradigma che vede la cultura e la prassi della condivisione diventare driver di cambiamento nella pratica di tutti i giorni La Maison piemontese di gioielli d’arte, con a capo Gabriella Rivalta e il figlio Roberto, ha deciso di recuperare i rapporti che in questi momenti di crisi sanitaria e sistemica stanno subendo danni irreparabili nel tessuto sociale e relazionale dell’Italia. Ecco la proposta di #GabriellaRivalta: “si tratta di un rivoluzionario rapporto di collaborazione, un nuovo patto fiduciario fra produz (continua)

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16
Le frontiere dell'editoria del terzo millennio ed i segreti per una strategia di content curation e storytelling efficace, fra tecnologia ed umanità Come riconoscere le nuove forme di editoria digitale che possono diventare modelli di business validi e replicabili? Come rendere la propria comunicazione multi-canale coerente ed efficace? Risponderà a queste ed altre domande un evento AISM - Associazione Italiana Sviluppo Marketing a cura di Emotional Marketing Lab e MIURA: dalla prima Bibbia sino a «Facebook Augmented Reality» passando per (continua)

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana
“La desiderabilità del segno” è un concept a tre voci con Paolo Rossetti, Simonetta Ferrante e Matteo Pettinaroli, in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di gesti Designing Happiness a 100 anni da Bauhaus L’incontro “La desiderabilità del segno”, avvenuto nel centesimo annive (continua)

La desiderabilità del segno

La desiderabilità del segno
La desiderabilità del segno Un incontro tra arte, design e trasformazione urbana, a cento anni dall’esperienza Bauhaus con al centro la desiderabilità, motore che fa girare l'esistenza “La desiderabilità del segno”. Un incontro a tre voci, Paolo Rossetti, Matteo Pettinaroli, Simonetta Ferrante in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di ge (continua)

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0
Il meeting svoltosi il 30 gennaio 2018 ha visto protagonista il robot NAO della Scuola di Robotica che ha interagito con gli ospiti. L’incontro, presentato da “LA LOGICA DEL FLUIRE. CHE MERCATO SAREMO” e “COPERNICO”, ha incluso gli interventi di Fiorella Operto, Fabrizio Bellavista e Stefano Lazzari e un saluto di benvenuto di Federico Lessio mentre Luisa Cozzi ha (continua)