Home > Economia e Finanza > Immobildream, mercato immobiliare: l’analisi socio-demografica dei clienti

Immobildream, mercato immobiliare: l’analisi socio-demografica dei clienti

articolo pubblicato da: todayonline | segnala un abuso

Immobildream, mercato immobiliare: l’analisi socio-demografica dei clienti

Per il mercato immobiliare il 2015 è l’anno della svolta.  Per la prima volta dalla metà del 2006 tutte le regioni italiane fanno segnare volumi in aumento nelle erogazioni dei mutui e nel numero delle compravendite delle case, in particolare la provincia di Roma si attesta, secondo gli ultimi dati Istat, al primo posto per numero di compravendite, rispetto alle altre province, con il +5,4%.

Era dal secondo trimestre 2012, che in Italia non venivano erogati 7 miliardi di euro di finanziamenti. A tutto ciò si aggiungono altri indicatori positivi: l’Immobildream di Roberto Carlino, una delle prime società immobiliare d’Italia,  ritiene che i segnali di miglioramento siano legati non solo al prodotto interno lordo, che mostra il segno positivo dopo anni di flessione ma anche alla crescita dei consumi delle famiglie. Dichiara Roberto Carlino, ciò che completa questo quadro positivo è una predisposizione all’ottimismo nel sentiment economico generale dovuto anche ad un miglioramento del tasso di occupazione, grazie soprattutto al decreto sul Jobs Act varato alcuni mesi fa.

Analizzando dal punto di vista socio-demografico i clienti del mercato immobiliare italiano vediamo che il 63,8% di chi compra un’abitazione ha tra 18 e 44 anni. Emerge inoltre che oltre tre quarti degli acquirenti ha comprato casa come abitazione principale, la restante parte ha effettuato l’acquisto come investimento o per la casa per le vacanze. Si rileva inoltre che chi compra la casa principale diminuisce con il crescere dell’età, tranne che nella fascia oltre i 65 anni dove il dato torna a risalire leggermente.

Il presidente dell’Immobildream, con il suo slogan" non vende sogni ma solide realtà" ricorda a tutti che la risalita del mattone è un fattore inevitabile e fisiologico e che oggi dopo 7 anni di crisi è arrivata finalmente l'opportunità di comprare immobili a prezzi convenienti, ma che non tarderanno a riprendere la loro normale risalita.

mercato immobiliare | ripresa mercato immobiliare | ripresa economica | immobildream | roberto carlino | mutui | mutui casa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

40 DOMANDE A PROPOSITO DI ARBITRAX ISTITUTO ARBITRALE IMMOBILIARE & GENERALE DI MILANO E DELLE PROVINCIE LOMBARDE


Roberto Carlino: quest’anno Immobildream compie 40 anni


Intervista Sergio Alberti: un approfondimento sul mercato immobiliare di Dubai


Investire a Dubai, tutte le opportunità con Sergio Alberti Real Estate


Roberto Carlino Immobildream Mercato Immobiliare In Ripresa


Immobildream non vessatorie: Carlino ironizza sulle dichiarazioni di Belen


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Sentiment positivo nell'immobiliare

Sentiment positivo nell'immobiliare
 Si consolida l’atteggiamento positivo degli operatori del settore immobiliare nei confronti dell’economia e del mercato immobiliare in particolare. Secondo l’indagine sul “Sentiment del mercato immobiliare” del primo quadrimestre 2015, elaborato dall’Università di Parma, le aspettative degli operatori sono in progressivo miglioramento e le tendenze (continua)

Investimento immobiliare più redditizio

Investimento immobiliare più redditizio
Secondo gli ultimi dati, in Italia, l’investimento in immobili è sempre più redditizio. Acquistare un immobile di qualsiasi tipologia per metterlo a reddito produce, nel peggiore dei casi, il doppio del rendimento che offrono i Buoni del Tesoro a 10 anni.     Secondo questo studio, che mette in relazione i prezzi di vendita e affitto delle diverse tipologie immobilia (continua)

Ottimi risultati sul fronte mutui

Ottimi risultati sul fronte mutui
Non deludono i dati sui nuovi mutui proposti dalle banche, in cui si registra che la media dei migliori spread per un finanziamento a tasso variabile e fisso sono passati rispettivamente da un 1,8% e 1,9% nel primo trimestre 2015 a un 1,7% e un 1,3% nel secondo trimestre 2015. Lo segnala la Bussola Mutui, il bollettino trimestrale firmato Crif e MutuiSupermarket.it, aggiungendo che, dal confronto (continua)

Immobiliare italiano e indice di affordability

Immobiliare italiano e indice di affordability
Altre città di Italia, come Salerno e Bologna, seguono la scia positiva di Roma con l’aumento del numero di compravendite, le famiglie italiane dimostrano sempre maggiore fiducia nei confronti del mattone, bene rifugio da sempre preferito dagli italiani. Non solo perché il momento è favorevole per l’acquisto di una casa e per la richiesta di un mutuo, mai a condizi (continua)

Matteo Renzi e IMU 2016: molti consensi

Matteo Renzi e IMU 2016: molti consensi
La decisione del presidente del consiglio Matteo Renzi di abolire le imposte IMU  e TASI sulla prima casa a partire dal prossimo 2016 ha preso molti consensi da molti lati. Primo fra tutti il Presidente dell’Immobildream Roberto Carlino, che non appena sentita la notizia ha subito dimostrato il proprio apprezzamento nei confronti della manovra progettata da Renzi, porgendogli i suoi co (continua)