Home > Turismo e Vacanze > IL CASTELLO DI PIZZIGHETTONE

IL CASTELLO DI PIZZIGHETTONE

articolo pubblicato da: In arce | segnala un abuso

IL CASTELLO DI PIZZIGHETTONE
Il Castello di Pizzighettone
 
Pizzighettone, 23 e 24 maggio 2015
 
Che cosa: storia e architettura del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna.
Dove: Pizzighettone (Cremona, Lombardia), vestigia del Castello (partenza da Piazza d’Armi).
Come: itinerario tematico.
Quando: 23 e 24 maggio 2015.
Chi: Davide Tansini (storico).
Informazioni: cellulare 349 2203693; Facebook www.facebook.com/tansinidavide; e-mail eventi@tansini.it; Web www.tansini.it/it/il-castello-di-pizzighettone.html.
 
Una roccaforte dell’antico Ducato di Milano, posta sulla sponda orientale del fiume Adda fra Cremona, Piacenza, Pavia, Milano e Crema, immersa nella campagna cremonese al confine con il Lodigiano.
Ha affrontato questo argomento l’iniziativa Il Castello di Pizzighettone, che si è svolta il 23 e il 24 maggio 2015 a Pizzighettone.
Di che cosa si è trattato? Era un itinerario tematico: un percorso guidato che ha condotto i partecipanti a scoprire come funzionava un presidio militare lombardo durante il Medioevo, il Rinascimento e l’Età Moderna.
Ne Il Castello di Pizzighettone sono state raccontate le origini, le principali vicende e le caratteristiche architettoniche del Castello pizzighettonese: un fortilizio nato alla metà del XIV secolo per iniziativa del casato Visconti, fatto potenziare dalla dinastia Sforza nel Quattrocento e utilizzato come sede di una guarnigione militare dalla casa degli Asburgo fino al termine del XVIII secolo.
Basato su accurate ricerche documentarie, l’itinerario ha ricostruito attraverso le vestigia della struttura castellana la vita di un presidio fortificato fra Trecento e Settecento e le sue funzioni all’interno del Ducato di Milano: la difesa militare, la sorveglianza e l’amministrazione del territorio circostante, il supporto ad azioni di spionaggio e di controspionaggio, la detenzione di prigionieri politici.
Tanti anche i personaggi e i casati eminenti, le cui vicende si intrecciarono con quelle del Castello pizzighettonese: Bernabò Visconti, Filippo Maria Visconti, Francesco Sforza Visconti, Luigi XII d’Orléans, Francesco I di Valois-Angoulême, Eugenio di Savoia-Carignano, Napoleone Bonaparte.
È stato lo storico Davide Tansini (studioso di architettura fortificata e militare, di storia locale, socio dell’«Istituto Italiano dei Castelli», dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e della «Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi») a condurre il pubblico nella scoperta di questa fortificazione che ebbe parte rilevante nello sviluppo storico del territorio Cremonese e Lodigiano.
L’illustrazione di Tansini non si è limitata all’architettura e alla cronistoria: ci sono stati ambiente, aneddoti, arte, cultura, curiosità, economia e società. In più, Davide Tansini ha tenuto uno stile di conduzione vivace, coinvolgente, brioso e a tratti ironico.
 
L’iniziativa Il Castello di Pizzighettone si è svolto a Pizzighettone (Cremona, Lombardia) nei pomeriggi del 23 e del 24 maggio 2015 presso le vestigia del Castello. L’iniziativa è stata organizzata dal «Gruppo Volontari Mura» di Pizzighettone in occasione delle «Giornate Italiane dei Castelli 2015», gestite dall’«Istituto Italiano dei Castelli». La partecipazione è stata libera e gratuita. Per informazioni: cellulare 349 2203693, Facebook www.facebook.com/tansinidavide, e-mail eventi@tansini.it, Web www.tansini.it/it/il-castello-di-pizzighettone.html.

Pizzighettone | castello | Ducato di Milano | storia | Medioevo | Rinascimento | Eta Moderna | itinerario | architettura | arte | cultura | economia | politica | turismo | Cremona | Lombardia | Adda | Milano | cremonese | castelli | Asburgo | Sforza | Visconti | Davide Tansini | Tansini |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

PIZZIGHETTONE 1449: INTRIGO AL CASTELLO


PIZZIGHETTONE 1500: GUERRE, SCANDALI, POTERE


PIZZIGHETTONE 1403: LA BATTAGLIA DIMENTICATA


Pizzighettone 1449: intrigo al castello (scheda)


Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano


Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere (scheda)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

FORME SFUGGENTI #41 – CASTELLO DI CANOSSA

FORME SFUGGENTI #41 – CASTELLO DI CANOSSA
Forme sfuggenti #41 Castello di Canossa     Il 28 e il 29 settembre 2019 a Canossa (Reggio nell’Emilia) si è tenuto il 41º appuntamento della serie itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Castello di Canossa.   La rassegna è dedicata alle statue lignee create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici che scenarizzano temporaneament (continua)

FORME SFUGGENTI #40 – PONTE NAPOLEONE

FORME SFUGGENTI #40 – PONTE NAPOLEONE
Forme sfuggenti #40 Ponte Napoleone     Dall’11 al 13 settembre 2019 si è tenuta a Lodi (Lombardia) la 40ª tappa della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», dal titolo Ponte Napoleone.   La serie è dedicata alle sculture lignee create da Erminio Tansini: predispone sets fotografici temporanei che scenarizzano le statue tansiniane in luog (continua)

FORME SFUGGENTI #37 – FORTEZZA DELLA BRUNELLA

FORME SFUGGENTI #37 – FORTEZZA DELLA BRUNELLA
Forme sfuggenti #37Fortezza della Brunella     L’11 e il 12 agosto 2019 si è svolto ad Aulla (Massa e Carrara – Toscana) il 37° appuntamento della serie itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Fortezza della Brunella.   La rassegna è dedicata alle statue in legno create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici temporanei che s (continua)

FORME SFUGGENTI #39 – PALAIS PRINCIER

FORME SFUGGENTI #39 – PALAIS PRINCIER
Forme sfuggenti #39Palais Princier     Il 25 agosto 2019 si è svolto nel Principato di Monaco il 39º appuntamento della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Palais Princier.   La serie è dedicata alle sculture in legno create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici temporanei che ambientano le statue tansiniane in luoghi sceno (continua)

SENSAZIONI VISIVE

SENSAZIONI VISIVE
Sensazioni visive     La mostra fotografica Sensazioni visive si svolge a Lodi dal 17 al 28 settembre 2019.   Ospitata nel Palazzo San Filippo, l’esposizione è dedicata all’attività scultorea di Erminio Tansini.   Per la prima volta la città lombarda accoglie una personale del pittore e scultore che da anni concentra la propria ricerca ar (continua)