Home > Spettacoli e TV > Il pasto degli schiavi in scena al Teatro dell'Orologio

Il pasto degli schiavi in scena al Teatro dell'Orologio

scritto da: Michelazanarella | segnala un abuso

Il pasto degli schiavi in scena al Teatro dell'Orologio


 Patas Arriba Teatro il 13 maggio 2015 alle ore 21.30 presenta "Il pasto degli schiavi al Teatro dell'Orologio in via dei Filippini 17 a, a Roma, per il Festival Inventaria 2015 come spettacolo fuori concorso.

In scena Pamela Adinolfi, Francesca Di Vincenzo, Simone Fraschetti, Barbara Greco, Chiara Pavoni, testo di Adriano Marenco con squarci di Alessandra Caputo, coreografie di Pamela Adinolfi, Barbara Greco, Barbara Nucci, regia di Valentina Conti, Simone Fraschetti, costumi di Lisa Rosamilia, effetti speciali di Domenico Latronico, foto di scena di Pamela Adinolfi. Un potente nel pieno del suo rigoglioso disfacimento. Un uomo in una gabbia dorata che lo protegge o lo rinchiude. Il Capo è un tiranno che parla senza inibizioni al suo popolo che lo sbircia nella sua prigione sontuosa. Egli porta con sé le sue ancelle più care, le sue più fedeli schiave per continuare a celebrare gli antichi fasti. La Cagna, la Scimmia, il Serpente e la Colomba, quattro donne, quattro bestie che assecondano i suoi desideri. Ognuna a suo modo, partecipa al banchetto, arraffa le briciole, condivide i giochi del Capo, si concede, lo cura. Ma tutto precipita e, lontano dagli obblighi sociali, degenera. I ricordi si trasformano in collera, la collera in tragedia, la tragedia in farsa aneddotica.
 
Gli schiavi si ribelleranno a quel disfacimento.
In questa messa in scena abbiamo sperimentato l’incontro della prosa e della danza. Siamo partiti da un monologo per arrivare ad un azione corale.
Una tragedia dove il coro è corpo. Il corpo delle schiave. Amanti, infermiere, badanti, madri che condividono con il Capo i suoi ultimi giorni. Donne che brillano del riflesso della sua stanca luce, che succhiano la scarsa linfa di un albero marcescente. Sacerdotesse degli ultimi giorni di un potere.
Schiave che forse apriranno la strada solo ad un altro disumano potere.
 
 

Fonte notizia: http://clicknews.altervista.org/il-pasto-degli-schiavi-al-teatro-dellorologio/


teatro | Orologio | pasto | schiavi |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Commissario Bertone sbarca a Madrid

Il Commissario Bertone sbarca a Madrid
Il 12 novembre 2021 alle ore 18,30 alla Biblioteca Eugenio Trías del Retiro a Madrid si terrà la Tavola rotonda "IL COMMISSARIO BERTONE SBARCA A MADRID" El Comisario Bertone llega a Madrid in occasione della pubblicazione del nuovo romanzo di Fabio Bussotti "LA RAGAZZA DI HOPPER", Mincione edizioniL'Associazione Latium di Madrid e Mincione Edizioni invitano alla tavola (continua)

Versos cruzados all'Enoteca Letteraria

Versos cruzados all'Enoteca Letteraria
Venerdì 15 ottobre alle ore 18.30 all’Enoteca Letteraria in via di San Giovanni in Laterano 81, a Roma, si terrà la presentazione del libro bilingue a quattro mani di Elisabetta Bagli e Claudia Piccinno “Versos cruzados/Versi al crocevia” Editorial Dunken. Il libro contiene poesie in italiano e spagnolo con le traduzioni di Elisabetta Bagli. Versi di grande intensità c (continua)

Presentazione di "A nò, come se scrive?" a Palazzo Valentini

Presentazione di
Maurizio Marcelli e Claudio Porena sono gli autori della Grammatica Insolita del Romanesco attuale:”A nò, come se scrive?” che verrà presentata, con il Patrocinio di Roma Città Metropolitana, venerdì 8 Ottobre 2021 alle ore 18:15 a Palazzo Valentini, Aula Consiliare. Il libro, che per la sua struttura e contenuto rappresenta un vero punto fermo di riferimento per il dialetto di Roma (continua)

Maratona Social Donne: ogni giorno e per sempre, un evento online contro la violenza di genere

Maratona Social Donne: ogni giorno e per sempre, un evento online contro la violenza di genere
Una giornata di impegno comune per gli artisti per dire no alla violenza di genere In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, l’associazione “Source of Emotions” del regista, attore e sceneggiatore 𝐉𝐚𝐦𝐞𝐬 𝐋𝐚 𝐌𝐨𝐭𝐭𝐚 e l’ “Associazione Vittime Riunite d’Italia” del Presidente 𝐀𝐧𝐠𝐞𝐥𝐨 𝐁𝐞𝐫 (continua)

Terminate le riprese de 'La casa del sabba', primo horror italiano dell’era Covid-19

Terminate le riprese de 'La casa del sabba', primo horror italiano dell’era Covid-19
Si sono svolte in località San Vito, Taranto, le riprese de 'La casa del sabba', lungometraggio d’esordio di Marco Cerilli, prodotto dalla LuPa Film di Luigi Pastore. Robert Santana, famoso scrittore italoamericano di romanzi dell’orrore, giunge in Puglia per trascorrere alcuni giorni in una vecchia casa abbandonata vicino al mare. Una fama sinistra aleggia su quei luoghi, a causa dei fatti inquie (continua)