Home > Cultura > Esiste il partner ideale o è solo un’utopia? Intervista a Raffaele Renna autore de Il codice segreto dell’amore - Edizioni Psiconline

Esiste il partner ideale o è solo un’utopia? Intervista a Raffaele Renna autore de Il codice segreto dell’amore - Edizioni Psiconline

scritto da: Aurelia | segnala un abuso

Esiste il partner ideale o è solo un’utopia? Intervista a Raffaele Renna autore de Il codice segreto dell’amore - Edizioni Psiconline


Il codice segreto dell’amore affronta un tema molto discusso e controverso quale quello dell’innamoramento e dell’amore.
Ci innamoriamo tutti di un modello ideale di partner (e di bellezza).Ognuno ha il suo modello, è in sé perfetto, rimane a livello inconscio, è introvabile nella realtà (ciò comporta problemi e rischi) e per di più ci somiglia.
Il nostro partner ideale esiste davvero o è un’utopia? Quando e come nasce l’amore? Il colpo di fulmine esiste?

Intervistiamo Raffaele Renna, per avere risposte ai tanti interrogativi sull’amore, sul partner ideale e sull’innamoramento (l'intervista completa è sul blog di Edizioni Psiconline).

Un testo davvero originale, adesso anche in ebook. Quando e come ha concepito questo lavoro?
Fin dalla nascita ho avuto un particolare spirito riflessivo e, dentro di me, è rimasto sempre il bambino che chiede alla mamma i tanti “perché” legati alla vita. Ad esempio, quando ho notato che le donne di cui mi innamoravo avevano “qualcosa” in comune (e non solo affinità somatiche), mi è venuta la voglia di indagare sul fenomeno; a maggior ragione quando poi ho scoperto che non riguardava solo me.

Si può considerare un manuale?
Visti i risultati finali di questi studi, riguardanti le problematiche interne ed esterne
della coppia, il libro è diventato anche un manuale, considerando pure che il 40% delle coppie o si separa o divorzia (e il restante 60% non è che se la passi così bene). Non a caso concludo affermando che la scelta del partner è sempre da considerare un azzardo, una scommessa che però va fatta ed è necessaria.


Il codice segreto dell’amore. L’utopia del partner ideale. Perché questo titolo?
Il titolo sta a indicare che ognuno di noi ha una mente strutturata e programmata per innamorarsi di una determinata categoria di persone, ovvero di un certo modello ideale di partner, il quale risulta essere unico, individuale e insostituibile, come se fosse appunto un codice personale di cui non si è consapevoli. E per questo è segreto. Il partner ideale rimane però un’utopia, perché nella realtà non può esistere. Non può esistere, in quanto la mente si attende (e pretende), inconsciamente, sempre la perfezione e una bellezza assolute.

Ci parli degli studi che hanno dato vita al suo volume.
Sono partito dal fenomeno della somiglianza tra i partner delle coppie, da quelle più famose a quelle più comuni della porta affianco, passando per quelle storie di migliaia di ragazzi e ragazze delle scuole in cui ho insegnato, e non solo, testando anche intere classi campione che danno validità scientifica alle intuizioni e agli assunti di partenza. Il problema era trovare un sistema di misurazioni su vasta scala valido in termini statistici, che alla luce dei risultati si può chiamare biometrico.

amore | Autori | edizionipsiconline | ilcodicesegretodellamore | innamoramento | intervistarenna | libri | partnerideale | puntidivista | raffaelerenna | utopiapartnerideale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L'intervista a Erno Rossi per i suoi 40 anni di professione...


Sono online siti e profili social di Raffaele Vrenna


Intervista di Alessia Mocci alla Fondazione Darcy Ribeiro per l’uscita della nuova traduzione italiana di “Utopia Selvaggia”


ANNA UTOPIA GIORDANO “Fogli d’ombra” è il primo progetto spoken word dell’artista visuale


Il codice fiscale inverso


In libreria: “Utopia selvaggia ‒ Saudade dell’innocenza perduta” di Darcy Ribeiro edito da Negretto Editore


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Racconti schizofrenici di Stefano Porcu e Bruno Furcas - Edizioni Psiconline, dal 17 settembre in libreria

Racconti schizofrenici di Stefano Porcu e Bruno Furcas - Edizioni Psiconline, dal 17 settembre in libreria
Racconti schizofrenici. Vivere la malattia mentale attraverso gli occhi di operatori, pazienti e familiari di Stefano Porcu e Bruno Furcas, nella Collana A Tu per Tu, illustrazioni di Emanuele Musiu sarà disponibile in libreria dal 17 settembre. Gli autori hanno raccolto attraverso brevi racconti, delle storie che tratteggiano stralci di vita ed esperienza di persone con sofferenza menta (continua)

Edizioni Psiconline presenta l'anteprima delle novità editoriali

Edizioni Psiconline presenta l'anteprima delle novità editoriali
Dal 12 al 23 agosto 2015 Edizioni Psiconline chiuderà per le ferie estive, ma la nostra Redazione è da tempo impegnata per la preparazione di numerose e interessanti novità editoriali: Racconti schizofrenici, Scegliere il cambiamento, Ilcinquantaduepercento, sono soltanto alcuni titoli delle prossime pubblicazioni. Da settembre in tutte le librerie: Racconti schizofrenici (continua)

Chi è lo psicologo del lavoro?

Chi è lo psicologo del lavoro?
Lo psicologo del lavoro, le sue principali aree di attività e le sue competenze sono l'argomento dell'articolo pubblicato su www.psicologi-italiani.it dal titolo Chi è lo psicologo del lavoro? di Angela Chiara Leonino laureata in Psicologia Clinica e della Salute, all’Università “G. D’Annunzio” di Chieti. Lo Psicologo del lavoro è lo specialista (continua)

Intervista a Francesco Codato sul suo nuovo saggio Che cos’è la malattia mentale - Edizioni Psiconline

Intervista a Francesco Codato sul suo nuovo saggio Che cos’è la malattia mentale - Edizioni Psiconline
Sebbene la malattia mentale venga identificata quale male epocale, non esiste nessuna definizione precisa che persuada tutti gli animi su cosa essa sia. Francesco Codato nel suo nuovo saggio Che cos’è la malattia mentale cerca di ovviare a questo problema prendendo ad esame le risposte che le differenti discipline (psichiatria, storia, antropologia, sociologia, filosofia, religione, (continua)

Antonio Rinaldi e il metodo A.T.D.R.A. per il trattamento dei bambini autistici, sulla stampa degli ultimi giorni.

Antonio Rinaldi e il metodo A.T.D.R.A. per il trattamento dei bambini autistici, sulla stampa degli ultimi giorni.
Antonio Rinaldi nel suo libro Leggere il silenzio. Lavorare con i bambini autistici (collana Strumenti) - Edizioni Psiconline fornisce un esempio concreto di come si possa lavorare con un bambino autistico, il metodo che egli stesso ha adottato e continua ad adottare: il trattamento in acqua (surf-therapy). L’autore descrive il percorso in piscina e quello in mare (il surfing), delineandone (continua)