Home > Altro > DAL BENESSERE DELL’INTESTINO A QUELLO DELL’ORGANISMO: QUALE RUOLO PER LA MEDICINA INTEGRATA? Se ne è parlato nell’ambito del corso ECM tenutosi al CAM di Monza

DAL BENESSERE DELL’INTESTINO A QUELLO DELL’ORGANISMO: QUALE RUOLO PER LA MEDICINA INTEGRATA? Se ne è parlato nell’ambito del corso ECM tenutosi al CAM di Monza

scritto da: Tramitecomunicazione | segnala un abuso

DAL BENESSERE DELL’INTESTINO A QUELLO DELL’ORGANISMO: QUALE RUOLO PER LA MEDICINA INTEGRATA? Se ne è parlato nell’ambito del corso ECM tenutosi al CAM di Monza


 Mercoledì 13 Maggio 2015 – Il CAM di Monza ha ospitato nella giornata di lunedì 11 Maggio, presso l’auditorium di viale Elvezia, il corso ECM intitolato “Dal benessere dell’intestino a quello dell’organismo: quale ruolo  per la medicina integrata?”.

 

La relazione fra intestino e cervello, scoperta già 2500 anni fa da Ippocrate, ha assunto, negli ultimi anni, un ruolo predominante negli studi medici, divenendo un tema sempre più analizzato e fonte di nuove scoperte scientifiche.

Nell’intestino risiedono circa 100.000 miliardi di batteri, appartenenti a specie diverse; questo insieme costituisce il microbiota, ovvero il patrimonio batterico caratteristico di ogni individuo. “Dal quarto mese di vita il microbiota è specifico per ogni persona e non c’è organo con il quale il microbiota intestinale non abbia interazione” – sottolinea il Prof. F. Marotta. Il tipo di rapporto che si sviluppa tra l’organismo ospite e i batteri è, infatti, simbiotico, perché entrambi ne traggono vantaggi.

Al microbiota sono riconosciute diverse funzioni: metaboliche, trofiche e protettive. Come sottolinea il prof. F. Marotta, però, “la flora intestinale (il microbiota) può essere alterata da diversi fattori, come l’età, le terapie mediche - in particolare le somministrazioni antibiotiche-, certe diete, lo stress”. Queste alterazioni dell’equilibrio intestinale, raggruppate sotto il nome di Disbiosi, spesso portano a malattie più o meno gravi, che possono addirittura divenire croniche, come ipertensione, disimmunità, obesità.

È proprio l’obesità e la sua correlazione con una specifica tipologia di microbiota, il tema principale del’intervento del Prof. L. Drago, il quale specifica che “alcuni studi hanno evidenziato che il microbiota delle persone obese possiede una bassa varietà di tipologie di batteri, a differenza degli individui sani, che possiedono numerosi e caratteristici microrganismi, ed è questa una delle cause dell’obesità, unitamente alla dieta e alla genetica”.

 

Sono molteplici le indagini di laboratorio che permettono di diagnosticare la disbiosi: l’analisi della calprotectina, il test di permeabilità intestinale, il breath test dell’“overgrowth batterico”, l’analisi delle urine per la presenza dello scatolo e dell’indacano, che sono, rispettivamente, “un marcatore presente nell’intestino crasso e un indicatore di disbiosi dell’intestino tenue”, come spiega il Dr. F. Cavanna.

 

Attualmente, per fronteggiare le cronicità che un non-equilibrio del microbiota o una carenza di batteri può creare, si può ricorrere a un’integrazione esterna e all’uso per esempio di probiotici, microrganismi che esercitano effetti positivi sulla salute del’individuo e di prebiotici, componenti alimentari necessari nella dieta affinché alcune colonie batteriche riescano ad attecchire nell’intestino. Non sempre, però, questi elementi fanno sì che avvenga una colonizzazione batterica efficace e produttiva per il riequilibrio della flora intestinale. Come rivela, invece, il Dr. F. Di Pierro, “una delle innovazioni più importanti in questo senso è stato lo studio che ha permesso di pilotare la colonizzazione intraparto nel nascituro, in cui è stata sfruttata l’occasione del parto, durante il quale la madre passa il suo corredo batterico al neonato. Fatta questa sensazionale scoperta, si è pensato di dare i batteri “giusti” alla madre durante la gestazione, per fa sì che il bambino li ereditasse. Questo processo abbassa, inoltre, l’infiammazione subclinica, diminuendo il numero di infezioni riscontrate nei primi anni di vita dei bambini. Per capire quali probiotici dare alla madre, bisogna effettuare diverse analisi e colture: solo il ceppo “sopravvissuto” sarà quello ideale, sempre che poi attecchisca”.

Tale innovazione ha catalizzato l’attenzione della sala, affollata di medici, nutrizionisti, biologi e fisioterapisti.

 

Sono intervenuti numerosi autorevoli relatori: Prof. Francesco Marotta (Gastroenterologo - Research Professor presso il Dept. of Nutrition & Food Science, Texas University, USA), Dr. Ferruccio Cavanna (Responsabile Scientifico, Ricerca e Sviluppo, CAM Centro Analisi Monza), Prof. Lorenzo Drago (Direttore Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologiche – IRCCS Galeazzi, Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute, Università degli studi di Milano), Dr. Francesco Di Pierro (Biologo, Farmacologo e dottore in Immunologia Velleja Research, Piacenza), Dr.ssa Erica Cassani (Scienza dell’alimentazione Azienda Ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento (Milano) U.O. Centro Parkison e Struttura Semplice di Dietetica e Nutrizione Clinica), Dr.ssa Mara Gironi (Neurologo e consulente di ricerca CAM Centro Analisi, Monza INSPE, Unità di Neuroimmunologia, OSR Milano), Dr. Pietro Putignano (Specialista in endocrinologia e malattie del ricambio – A.O. S. Gerardo di Monza), Dr. Eugenio Roberto Cosentino (Dipartimento Cardio-Toraco–vascolare Azienda Ospedaliera Università di Bologna, Policlinico S. Orsola  Malpighi) e la Dr.ssa Sabrina Anna Nervi (Ginecologia e Ostetricia, Milano).

 

 

Ufficio stampa

Tramite R.P. & Comunicazione

Sandra Marchetti – T. +39 039 8946677 – s.marchetti@tramitecomunicazione.it

 

Per informazioni

CAM – Centro Analisi Monza

Federica Gironi – T. +39 039 23971 – www.cam-monza.com


Fonte notizia: www.cam-monza.com


benessere | microbiota | intestino | cervello |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il nostro amato #microbiota intestinale. La felicità e il nostro benessere è anche questione di microbi (e di cosa gli diamo da mangiare).


Medicine non Convenzionali al #MedCam2013, Lazise 25-27 Ottobre 2013


ASPETTI MEDICI E PSICO-SOCIALI DEL MALTRATTAMENTO INFANTILE…L'ISOLA CHE NON C'È’!


Congressi Scienze Olistiche e MNC: A Lazise 25-27 Ottobre 2013 il MedCam 2013


“SALUTE DELLA DONNA: LA MEDICINA AL SERVIZIO DEL BENESSERE FEMMINILE”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

PORTE APERTE IN FISIOTERAPIA: MUOVERSI BENE PER STARE MEGLIO

PORTE APERTE IN FISIOTERAPIA: MUOVERSI BENE PER STARE MEGLIO
Dal 4 all’8 febbraio 2019 Synlab CAM Monza apre la sede a cittadini e medici con una serie di appuntamenti dedicati alla fisioterapia e, in generale, al benessere legato al movimento.   Lunedì 4 febbraio, alle ore 19:30 all’interno dell’Auditorium “Angelo Gironi” di Synlab CAM Monza, si inaugurerà ufficialmente questa intensa settimana con il conv (continua)

“La Cucina Che Vale” e Delta Design insieme in un contest culinario

 Una blogger, una location di design made in Brianza e … il piatto è pronto! A pochi mesi di distanza dallo showcooking con lo chef Raffaele Soldati, Delta Design da nuovamente spazio all’arte della cucina.   La blogger Valentina Tozza - milanese di nascita ma brianzola d’adozione - ha scelto proprio lo spazio di DELTA LAB&nb (continua)

IL ROTARY COLLI BRIANTEI FESTEGGIA VENT’ANNI ALL’INSEGNA DI PROGETTI TERRITORIALI E INTERNAZIONALI

IL ROTARY COLLI BRIANTEI  FESTEGGIA VENT’ANNI ALL’INSEGNA DI PROGETTI TERRITORIALI E INTERNAZIONALI
 Grande festa ieri sera per il Rotary Club Colli Briantei che, presso il ristorante Pierino Penati di Viganò Brianza, ha festeggiato i Vent’anni dalla sua nascita con ben 140 ospiti in sala, di cui 20 istituzioni territoriali e altrettante associazioni ONLUS.   Il Governatore del Rotary Club Gilberto Donde ha voluto portare (continua)

Pillole di Salute: Festa dello Sport 2017

 “Vela e tanto altro” potrebbe essere questo il claim della Festa dello Sport che si terrà in Valsassina il 10 e l’11 giugno grazie allo staff di Pillole di Salute in Tour che, come lo scorso anno, ha organizzato un weekend all’insegna dello sport in collaborazione con il Coni Point Lecco   La Festa dello sport in Valsassina anche quest’anno vuole s (continua)

IN UN FUTURO NON TROPPO LONTANO L’EPATITE C IN ITALIA POTRA’ ESSERE SRADICATA

 L’argomento è stato affrontato ieri, in occasione della presentazione del libro “La terapia dell’epatite cronica C nel 2017” a cura del Prof. Gaetano Ideo, organizzata da SYNLAB Italia Ieri sera, all’interno dello spazio eventi di BellaviteNonsolocarta, si è tenuta la presentazione del libro “La terapia dell’epatite cronica C nel 2017& (continua)