Home > Informatica > Malware Report G DATA: in forte aumento gli attacchi all'online banking

Malware Report G DATA: in forte aumento gli attacchi all'online banking

articolo pubblicato da: SABMCS | segnala un abuso

Malware Report G DATA: in forte aumento gli attacchi all'online banking
Bochum (Germania) - Nuovi picchi nella difesa contro i trojan bancari: nel 2014 il numero degli attacchi vanificati è aumentato del 44,5%. Un’analisi dei 25 bersagli bancari per eccellenza condotta dagli esperti di sicurezza GDATA rivela che oltre il 70% degli obiettivi si trova negli Stati Uniti, in Canada ed in Gran Bretagna. Soltanto il 4% degli obiettivi si trova in Germania. Nella seconda metà del 2014 gli esperti hanno rinvenuto oltre 4,1 milioni di programmi dannosi. La cifra totale delle applicazioni malevole per il 2014 si aggira quindi intorno ai 6 milioni, superando di gran lunga i 3,5 milioni ipotizzati. Il rapporto sui malware è reperibile da subito sul sito di GDATA.
 
 „Sebbene il perfezionamento delle misure di sicurezza adottate in ambito bancario renda sempre più difficile portare a termine furti ai danni dei clienti da parte dei cybercriminali, il numero degli attacchi tramite trojan rilevati è aumentato del 44,5%. I trojan bancari aggirano sistematicamente i tradizionali procedimenti di riconoscimento degli utenti. Ne consegue che solo tecnologie di protezione ad hoc possono garantire agli utenti dei servizi di online banking una difesa efficace“, spiega Ralf Benzmüller, direttore dei G DATA SecurityLabs.
 
Quasi 6 milioni di nuovi malware nel 2014
 
Nella seconda metà del 2014 gli esperti di sicurezza GDATA hanno rilevato 4,1 milioni di nuovi malware, quasi 2,3 volte in più rispetto a quelli rinvenuti durante la prima metà dell’anno, per un totale di circa 6 milioni di nuovi tipi di applicazioni malevole registrate dai G DATA SecurityLabs nel corso dello scorso anno, contro un 2013, ove i malware rilevati erano “soltanto” 3,4 milioni, di cui 1,9 nella seconda metà dell’anno.
 
Gli utenti delle banche americane ancora i principali bersagli dei trojan bancari
 
Rispetto alla prima metà dell’anno, il numero di attacchi condotti dai cybercriminali ai danni dei clienti delle banche americane è diminuito del 12%. In netto aumento invece gli attacchi a utenti di banche online russe (+12%), cui si aggiungono, con una banca in Francia e una in Canada, due nuovi ingressi nell’elenco dei 25 bersagli top del 2014.
 
Crescita costante degli adware
 
Gli adware proseguono indisturbati la propria avanzata anche nella seconda metà del 2014, costituendo il 31,4 % di tutte le nuove varianti di signature; da essi proviene infatti un terzo di tutti i nuovi codici dannosi individuati.
 
Tendenze per la prima metà del 2015
 
Gli esperti di sicurezza danno per scontato che il fenomeno del phishing evolverà in attacchi multilivello contenenti malware.  Il furto non si ridurrà quindi ai dati sensibili delle vittime di phishing ma includerà attacchi tramite exploit-kit.
 
Il malware report completo di G DATA è reperibile online su:
https://secure.gd/dl-en-pcmwr201402

G DATA | malware | online banking | trojan | virus | adware | G DATA SecurityLabs | BankGuard | cybercriminali |



Commenta l'articolo

 
 

Stesso autore

Snom affida a Fabio Albanini la guida dei mercati internazionali

Snom affida a Fabio Albanini la guida dei mercati internazionali
 Il noto produttore tedesco di terminali IP premium conferisce al navigato Manager la leadership sull’intera compagine commerciale EMEA. Obiettivo: armonizzazione e crescita.   Snom Technology affida con decorrenza immediata a Fabio Albanini, attuale Managing Director di Snom Italia e già incaricato di guidare cinque tra i mercati internazionali più rilevanti per il (continua)

Per Stormshield un 2018 in forte accelerazione

Per Stormshield un 2018 in forte accelerazione
 Stormshield, attore europeo di riferimento nel mondo della cybersecurity e azienda di proprietà del gruppo Airbus condivide i risultati del 2018, che ha visto l’azienda incrementare i propri fatturati di oltre il 20% grazie al netto aumento delle proprie vendite in Francia come in Europa. Il produttore pure-play di software per la sicurezza informatica ha altresì consolid (continua)

Streaming illegale: il gioco vale la candela?

Streaming illegale: il gioco vale la candela?
 Lo streaming audiovisivo tramite siti illegali si sta diffondendo a rotta di collo in tutta Europa e l’Italia non fa eccezione. Al di là del mero aspetto legale, fruire di contenuti accessibili tramite pirateria audiovisiva é particolarmente rischioso per i singoli e per le aziende.   La trasmissione dell’ultima stagione della serie TV cult Game of Thrones &e (continua)

Tre indizi per capire quando è ora di sostituire il tuo telefono IP

Tre indizi per capire quando è ora di sostituire il tuo telefono IP
 Alcuni indicatori segnalano quando sarebbe opportuno valutare uno svecchiamento del parco installato.    Poter affermare che terminali IP prodotti 12 anni fa, come i telefoni Snom 300, sono ancora in uso presso decine di migliaia di aziende è un vero record nell’industria della telefonia IP. Il noto pioniere berlinese del VoIP punta da sempre sulla qualità dei (continua)

Snom potenzia il team di canale: Nuove assunzioni nell’area germanofona, in Spagna e Benelux

Snom potenzia il team di canale: Nuove assunzioni nell’area germanofona, in Spagna e Benelux
 Snom , pioniere tedesco del VoIP e noto produttore di telefoni IP per le aziende, rafforza il proprio team commerciale con l'assunzione di due nuovi fornitori di canale in Spagna e nell'area germanofona.    Insieme al nuovo Channel Director per il Benelux, Stefan Fuchs, le nuove assunzioni funzionano dal venditore tra marzo e aprile.   Una posizione creata ad hoc per il Be (continua)