Home > Altro > Aumenta la voglia di acquisto di una casa per le famiglie italiane

Aumenta la voglia di acquisto di una casa per le famiglie italiane

articolo pubblicato da: todayonline | segnala un abuso

Aumenta la voglia di acquisto di una casa per le famiglie italiane

Migliora la possibilità di accesso delle famiglie italiane all’acquisto di un’abitazione.

Tutto a confermare le aspettative del presidente dell’Immobildream, Roberto Carlino, che da sempre afferma come la ripresa del mercato immobiliare sia un fattore inevitabile e fisiologico.

L’indice di possibilità di spesa delle famiglie, è aumentato del 2,3 punti percentuali in più rispetto all’anno precedente. È questo il quadro che emerge dal Rapporto immobiliare residenziale 2015,  studio realizzato dall’Osservatorio del Mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate in collaborazione con l’Associazione bancaria italiana.

L’indice sintetizza l’analisi dei vari fattori (reddito disponibile, prezzi delle case, andamento, tassi di interesse sui mutui) che influenzano la possibilità per le famiglie di comprare casa con un mutuo e ne descrive l’andamento. In quest’ultimo anno la dinamica positiva è principalmente dovuta ad una forte riduzione del costo dei mutui, mentre continua ad essere positivo anche il contributo dovuto al miglioramento del prezzo relativo delle case rispetto al reddito disponibile.

Roberto Carlino presidente dell’Immobildream, ha affermato da tempo, come la volontà di acquistare casa da parte degli italiani, bene rifugio da sempre preferito, non si è mai assopita ma si è moderata a causa della crisi economica che ormai sembra essere arrivata al termine.

casa | immobiliare | famiglie | acquisto casa | mutui | immobildream | roberto carlino |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Preparazione atletica


L'appagamento dell'acquisto casa attraverso le migliori conoscenze


Famiglie in viaggio: il nuovo portale Evolution Travel!


GASI


Black Rock Italia, ecco come le donne italiane vedono il futuro finanziario


Come riuscire a lavorare da casa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Sentiment positivo nell'immobiliare

Sentiment positivo nell'immobiliare
 Si consolida l’atteggiamento positivo degli operatori del settore immobiliare nei confronti dell’economia e del mercato immobiliare in particolare. Secondo l’indagine sul “Sentiment del mercato immobiliare” del primo quadrimestre 2015, elaborato dall’Università di Parma, le aspettative degli operatori sono in progressivo miglioramento e le tendenze (continua)

Investimento immobiliare più redditizio

Investimento immobiliare più redditizio
Secondo gli ultimi dati, in Italia, l’investimento in immobili è sempre più redditizio. Acquistare un immobile di qualsiasi tipologia per metterlo a reddito produce, nel peggiore dei casi, il doppio del rendimento che offrono i Buoni del Tesoro a 10 anni.     Secondo questo studio, che mette in relazione i prezzi di vendita e affitto delle diverse tipologie immobilia (continua)

Ottimi risultati sul fronte mutui

Ottimi risultati sul fronte mutui
Non deludono i dati sui nuovi mutui proposti dalle banche, in cui si registra che la media dei migliori spread per un finanziamento a tasso variabile e fisso sono passati rispettivamente da un 1,8% e 1,9% nel primo trimestre 2015 a un 1,7% e un 1,3% nel secondo trimestre 2015. Lo segnala la Bussola Mutui, il bollettino trimestrale firmato Crif e MutuiSupermarket.it, aggiungendo che, dal confronto (continua)

Immobiliare italiano e indice di affordability

Immobiliare italiano e indice di affordability
Altre città di Italia, come Salerno e Bologna, seguono la scia positiva di Roma con l’aumento del numero di compravendite, le famiglie italiane dimostrano sempre maggiore fiducia nei confronti del mattone, bene rifugio da sempre preferito dagli italiani. Non solo perché il momento è favorevole per l’acquisto di una casa e per la richiesta di un mutuo, mai a condizi (continua)

Matteo Renzi e IMU 2016: molti consensi

Matteo Renzi e IMU 2016: molti consensi
La decisione del presidente del consiglio Matteo Renzi di abolire le imposte IMU  e TASI sulla prima casa a partire dal prossimo 2016 ha preso molti consensi da molti lati. Primo fra tutti il Presidente dell’Immobildream Roberto Carlino, che non appena sentita la notizia ha subito dimostrato il proprio apprezzamento nei confronti della manovra progettata da Renzi, porgendogli i suoi co (continua)