Home > Altro > Le principali esperienze del manager Claudio Sforza

Le principali esperienze del manager Claudio Sforza

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Alcuni dei principali incarichi professionali che hanno segnato l’intera carriera del manager italiano Claudio Sforza.

Claudio Sforza foto

Gli inizi della carriera professionale di Claudio Sforza

Una volta concluso il percorso di studi universitari con il massimo dei voti in Economia e Commercio presso l'Università degli studi La Sapienza di Roma, Claudio Sforza ottiene l'iscrizione all'Ordine dei Dottori Commercialisti e Revisori dei Conti di Roma. La sua prima esperienza professionale ha inizio nel 1981 come Responsabile Amministrativo di Pfizer S.p.a., la nota casa farmaceutica multinazionale, incarico ricoperto sino al 1983. In quell'anno entra a far parte di Gepi S.p.a., una importante holding finanziaria con all'attivo diverse partecipazioni congiunte con soggetti privati, in cui viene nominato Manager del servizio di Assistenza Gestionale alle Partecipate. Nel 1984 inizia un percorso come Responsabile Area Programmazione e Controllo, ricoprendo l'incarico all'interno di Italcable S.p.a. sino al 1991, di Iritel S.p.a. tra il 1992 e il 1994 e infine per Telecom Italia S.p.a. dal 1994 al 1999. In quest'ultima, grazie al lavoro svolto e alla professionalità dimostrata, raggiunge importanti incarichi a livello di Corporate. Nel 2001 conclude gli incarichi con il passaggio al Gruppo Wind S.p.a., all'interno del quale viene nominato Responsabile delle Divisione Business e scelto come nuovo Amministratore Delegato della società controllata dal Gruppo IT Net S.p.a.

Le esperienze recenti intraprese da Claudio Sforza

Dopo due anni di collaborazione con il Gruppo Wind S.p.a., nel 2003 Claudio Sforza lascia gli incarichi e passa al Gruppo Poste Italiane S.p.a., all'interno del quale nel corso dei 9 anni di permanenza ricopre i ruoli di Consigliere di Amministrazione, Amministratore Delegato, Amministratore Unico, Chief Financial Officer per il Gruppo, oltre ad essere Amministratore Delegato di Postel S.p.a., società controllata da Poste Italiane S.p.a. Nel 2012 si conclude la collaborazione e il manager entra a far parte di Gamenet S.p.a., uno dei principali concessionari AAMS per il gioco pubblico in Italia di proprietà dell'operatore di private equity Trilantic Capital Partners e del Consorzio Rete Italia Gestori Automatico.


Per maggiori informazioni relative alla carriera di Claudio Sforza visita il profilo presente su Branded Me.

Claudio Sforza |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Claudio Sforza, manager italianoesperto in ambito gestionale, economico e finanziario


Le competenze maturate dall’attuale CFO del Gruppo Ilva, Claudio Sforza


Claudio Sforza Consulente strategico per Gamenet, Gaming Company attiva dal 2006


Claudio Sforza, il percorso professionale all’interno di Gamenet S.p.a.


Il manager Claudio Sforza ricopre il ruolo di Cfo per Ilva, operante nella produzione di acciaio


Le competenze manageriali acquisite da Claudio Sforza all'interno del panorama internazionale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Alta qualità, innovazione e certificazioni: il successo di Riva Acciaio

Alta qualità, innovazione e certificazioni: il successo di Riva Acciaio
Tra i principali leader del settore siderurgico italiano, Riva Acciaio soddisfa da oltre 60 anni le esigenze della clientela nazionale ed europea Le prestazioni degli stabilimenti di Riva Acciaio sono continuamente certificate, a garanzia della qualità delle attività del Gruppo.Riva Acciaio: 60 anni nel settore siderurgicoAttiva da oltre 60 anni nel settore siderurgico, Riva Acciaio è oggi un'eccellenza a livello nazionale. Controllata da Riva Forni Elettrici, è stata creata all'interno di Gruppo Riva nel 1954: (continua)

Cristiano Poponcini: l’iter professionale dello specialista in risanamento aziendale

Cristiano Poponcini: l’iter professionale dello specialista in risanamento aziendale
Cristiano Poponcini si dedica prevalentemente al risanamento aziendale. Contabile e revisore esperto, ha ricoperto diversi incarichi per il Tribunale di Monza Le principali esperienze di Cristiano Poponcini, Dottore in Economia e Commercio e fondatore dello Studio Poponcini, realtà specializzata nella consulenza e nel risanamento aziendale.Cristiano Poponcini: la laurea, gli anni di apprendistato e la nascita dello StudioOriginario di Monza, Cristiano Poponcini è un revisore contabile, esperto di Diritto fallimentare e professionista rico (continua)

“Provincia Granda” dedica un approfondimento allo stabilimento di Lesegno (Gruppo Riva)

“Provincia Granda” dedica un approfondimento allo stabilimento di Lesegno (Gruppo Riva)
Al suo interno vengono realizzate attività di ricerca e sviluppo sull’acciaio, di grande rilevanza per il settore siderurgico: lo stabilimento di Lesegno, di proprietà del Gruppo Riva, si guadagna uno spazio sulla rivista cuneese “Provincia Granda” Punto di riferimento per la fusione di rottami in acciaio preparati secondo la direttiva europea 333 del 2011, lo stabilimento di Lesegno, appartenente a Gruppo Riva, è oggetto di un approfondimento nella rivista "Provincia Granda".Lesegno: il fiore all'occhiello di Gruppo RivaÈ da tempo ormai che lo stabilimento di Lesegno costituisce la punta di diamante di Gruppo Riva: l'unico in Ital (continua)

Cristiano Poponcini: la carriera nelle aree della consulenza aziendale, organizzativa e gestionale

Cristiano Poponcini: la carriera nelle aree della consulenza aziendale, organizzativa e gestionale
Cristiano Poponcini: la biografia professionale dell’esperto in consulenza aziendale, organizzativa e gestionale Cristiano Poponcini si occupa oggi principalmente di consulenza aziendale, organizzativa e gestionale, collaborando anche direttamente all'interno delle aziende clienti.Cristiano Poponcini: la formazione e l'inizio della carrieraCristiano Poponcini si laurea nel 1993 in Economia e Commercio (indirizzo "Professionale") presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nel 2017 cons (continua)

Pietro Vignali a “Fatti e Misfatti”: assolto dopo 10 anni

Pietro Vignali a “Fatti e Misfatti”: assolto dopo 10 anni
Intervistato da Paolo Liguori a “Fatti e Misfatti”, Pietro Vignali racconta di come ha vissuto la vicenda giudiziaria che lo ha visto protagonista e che si è conclusa con la sua assoluzione dopo 10 lunghi anni Il 2010 ha rappresentato per Pietro Vignali l'avvio di un inchiesta che pose fine della sua carica da Sindaco in seguito a pesanti accuse che hanno messo in pausa la sua vita per dieci anni: l'archiviazione è arrivata nel marzo 2020.Pietro Vignali ricorda il suo calvario giudiziarioEra il febbraio del 2010 quando l'allora Sindaco di Parma ricevette l'avviso di garanzia per la presunta as (continua)