Home > Eventi e Fiere > Nona edizione del DiVino Etrusco

Nona edizione del DiVino Etrusco

scritto da: Daniele Aiello Belardinelli | segnala un abuso

Nona edizione del DiVino Etrusco


Tre giorni di festa per celebrare i vini, i sapori e le tradizioni del territorio etrusco in un inebriante percorso tra le splendide vie e piazze del centro storico di Tarquinia (VT). Dal 31 luglio al 2 agosto, dalle ore 21, sarà DiVino Etrusco. Giunta alla nona edizione, la rassegna ospiterà venti cantine che faranno degustare il meglio della loro produzione. A rappresentare il territorio tarquiniese, le aziende Tenuta Sant’Isidoro, Azienda Vitivinicola Muscari Tomajoli, Terre Giorgini Santa Maria, Etruscaia, Agriturismo Poggio Nebbia e Cantina di Cerveteri. Con esse le prestigiose realtà produttive Azienda Agricola Poggio al Lupo, Azienda Agricola Villa Puri, Cantina Cardèto, Azienda Agricola Pagani de Marchi, Azienda Agricola Monte Fiore, Azienda Agricola Ficomontanino, Azienda Agricola Gattavecchi, Azienda Vinicola Gotto d’oro, Castello Banfi, Cantine di Vulci di Simoncini, Ruffino, Cantina Berioli, Azienda Agricola Baldetti e Azienda Agricola TuttiSanti. Anche quest’anno DiVino Etrusco sposerà lo “street food”, con ristoranti bar, pub, osterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, piadinerie, che proporranno il cibo da strada. Con la famiglia o gli amici, sarà così possibile degustare un calice di buon vino e conoscere la cucina locale e internazionale, senza bisogno di un piatto e di stare seduti a un tavolo. Tanti gli eventi collaterali legati alla manifestazione: da “DiVino Jazz”, con la partecipazione di eccezionali musicisti (sere del 31 luglio e dell’1 agosto), all’apertura straordinaria delle tombe etrusche degli Scudi e dell’Orco (pomeriggi del 31 luglio e dell’1 agosto); dal cinema, con la proiezione durante le tre serate della rassegna del film Resistenza Naturale, un vero omaggio al vite e agli etruschi, che furono i primi a importarla in Europa, alle mostre con artisti tarquiniesi, ai laboratori didattici per bambini sul mondo del vino e a flash mob di danza (sera del 2 agosto). DiVino Etrusco è organizzato dal Comune di Tarquinia con il sostegno della Regione Lazio e della BCC Roma, in collaborazione con l’Università Agraria di Tarquinia, la Pro Loco Tarquinia, il comitato di quartiere San Martino e l’Officina dell’Arte e dei Mestieri “Sebastian Matta”, con il patrocinio della Provincia di Viterbo e della Camera di Commercio di Viterbo. Per tutte le informazioni è possibile visitare la pagina facebook “Tarquinia DiVino Etrusco”.

Fonte notizia: https://www.facebook.com/tarquinia.divinoetrusco


Tarquinia | vino | etruschi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

7ª edizione del “DiVino Etrusco”


Aosta - Becca di Nona. Presentata l'undicesima edizione. Dal 16 al 19 luglio 2020 Charvensod - Aosta


Inaugurazione di DiVino Etrusco


DiVino Etrusco 2012


Dall’1 al 3 agosto torna DiVino Etrusco


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”
Semi di Pace si prepara già a un Natale all’insegna della solidarietà. L’associazione, insieme alla Bonifazi Franchising Immobiliare, brucia i tempi e presenta il concerto Suoni per il Mondo – 1mattonexBatouri, in programma il 10 dicembre, alle ore 21, nello splendido duomo di Narni. Patrocinato dal Comune di Narni e dalla Diocesi di Terni-Narni-Amelia, il concerto vedrà esibirsi Cristiana Pegor (continua)

L’Accademia Tarquinia Musica firma una convezione con il CET di Mogol

L’Accademia Tarquinia Musica incontra il CET, il Centro Europeo di Toscolano, eccellenza della musica pop italiana fondata da Mogol (Giulio Rapetti). Il 27 gennaio la presidente dell’Istituzione musicale della città etrusca, Roberta Ranucci, e il presidente del CET, Mogol, hanno firmato la convenzione per attivare una collaborazione didattica. È la prima volta che il CET sigla un accordo con u (continua)

Gli etruschi a San Valentino

A San Valentino facciamoci sedurre dagli etruschi, con un itinerario tra le più belle tombe dipinte della necropoli di Tarquinia (VT). Il 14 febbraio, giorno degli innamorati, Artetruria dedicherà, alle coppie, una suggestiva visita alle tombe delle Pantere, del Barone, dei Tori, degli Auguri e Aninas (necropoli Secondi Archi e Scataglini). Scendendo negli ipogei i visitatori, grazie alle puntua (continua)

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”
Con il concerto del Quartetto Delifico, il 31 gennaio (ore 17), si alzerà il sipario sulla quarta edizione della Rassegna “Il Quartetto d’Archi”, ideata e organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, con la preziosa collaborazione della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e del Comune di Tarquinia. Quest’anno, oltre al Quartetto Delfico, suoneranno altri tre straordina (continua)

Tra Acropoli e Necropoli, il fascino dell’arte etrusca a Tarquinia

I pochi che avevano perso l’occasione di conoscere la Tarquinia (VT) degli Etruschi, per il ponte dell’Immacolata, avranno modo di rifarsi il 2 e 3 gennaio 2016, perché Artetruria riproporrà l’iniziativa che tanto successo ha avuto tra il 6 e l’8 dicembre. «Il grande riscontro avuto ci ha spinto a fare il “bis”. - sottolineano le guide dell’associazione - Così sarà di nuovo possibile percorrer (continua)