Home > News > Scopri Sportello Reputazione Web, il servizio pensato da Reputation Manager, in collaborazione con i Co.Re.Com di Abruzzo, Marche e Lazio

Scopri Sportello Reputazione Web, il servizio pensato da Reputation Manager, in collaborazione con i Co.Re.Com di Abruzzo, Marche e Lazio

scritto da: Reputazioneinternet | segnala un abuso


Co.Re.Com (Abruzzo, Lazio e Marche), Agcom e Reputation Manager uniscono le forze per dare vita al progetto Sportello Reputazione Web, uno strumento innovativo per monitorare e salvaguardare la propria identità digitale online.

SPORTELLO REPUTAZIONE WEB

Sportello Reputazione Web: il nuovo servizio a tutela del cittadino

Il tema della sicurezza in rete assume di giorno in giorno sempre maggiore rilevanza. Molte le vittime di diffamazione mediatica che, con enormi difficoltà, lottano contro la cattiva reputazione, la quale, con il nuovo strumento della rete, viaggia in maniera molto rapida nel tempo e nello spazio. Per ovviare al rischio di danni irreparabili, viene proposto oggi un nuovo strumento di denuncia delle diffamazioni online: si tratta del progetto offerto dai Co.Re.Com aderenti ai propri cittadini e si chiama Sportello Reputazione Web. Registrandosi ed accedendo al proprio profilo, tramite il sito del Co.Re.Com della propria regione, è possibile inviare segnalazioni relative a contenuti e informazioni che si dimostrino oggettivamente lesivi. Questi passano successivamente alla valutazione di Reputation Manager, società formata da esperti in materia di reputazione online, i quali saranno in tale modo in grado di fornire un servizio al cittadino, ovvero consigli, ammonimenti ed informazioni relativi alla tutela della propria immagine online.

Ideazione e obiettivi di Sportello Reputazione Web

Proprio dalla società Reputation Manager arriva l'iniziativa e l'ideazione del progetto Sportello Reputazione Web, il quale coinvolge l'Agcom (Autorità Garante per le Comunicazioni), che offre il proprio patrocinio in maniera del tutto gratuita, oltre ai Co.Re.Com delle regioni Lazio, Marche e Abruzzo. Tramite gli sportelli di questi ultimi, i cittadini avranno modo di segnalare contenuti lesivi della propria reputazione trovati sul web, violazioni del diritto d'autore, nonché ritrovare tali informazioni coerentemente riassunte all'interno del proprio profilo personale. Affinché Sportello Reputazione Web funzioni, tali contenuti necessitano di essere presenti sulla rete, visibili a tutti e recuperabili tramite una URL specifica, sia che si presentino in forma testuale, di immagini oppure di video. In questo modo, le diverse identità digitali dei cittadini otterranno una maggiore tutela ed assistenza, in un panorama in cui il ruolo del digitale ha assunto una valenza predominante anche nella vita privata di ognuno di noi.

Per maggiori informazioni sul funzionamento dello Sportello Reputazione Web, visita la pagina ufficiale del servizio.
http://www.sportelloreputazioneweb.it/


Fonte notizia: http://www.sportelloreputazioneweb.it


Sportello Reputazione Web | Co Re Com | Agcom | tutela dell’identità digitale | difesa reputazione online |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Andrea Barchiesi definisce i tratti del reputation manager


Reputation Manager: il profilo della società guidata da Andrea Barchiesi


Reputation Manager e Co.re.com: il TG5 intervista Andrea Barchiesi


Cancella una notizia da google e da internet


Andrea Barchiesi: Reputation Science analizza la reputazione dei ministri


Andrea Barchiesi, esperto di analisi e gestione della reputazione digitale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

News, aggiornamenti e consulenza sul Diritto all’Oblio nel portale di Reputation Manager

Reputation Manager, specializzata in interventi di ingegneria reputazionale, fornisce assistenza e consulenza per quanto concerne le procedure e le pratiche per l'esercizio del diritto all'oblio. Diritto all'oblio: in numeri parlano chiaro Nell'ultimo Rapporto sulla Trasparenza, pubblicato il 13 ottobre, Google ha reso noto che la frase "diritto di essere dimenticati" è stata (continua)

Gli studi legali italiani sottovalutano l’importanza della reputazione online

La terza edizione dell'Osservatorio semestrale sulla Web Reputation degli studi legali, effettuata da Reputation Manager e Be Media ne ha rilevato il forte ritardo rispetto a quelli stranieri, i quali utilizzano migliori strategie web.   Per quanto concerne la reputazione online, gli studi legali italiani non reggono il confronto con quelli stranieri. È quanto emerge dall'Osservatori (continua)