Home > Informatica > Photoshop lezione 6 - Nuovo documento, apri e salva

Photoshop lezione 6 - Nuovo documento, apri e salva

scritto da: Matdesign | segnala un abuso

Photoshop lezione 6 - Nuovo documento, apri e salva


 Eccoci alla sesta lezione, dedicata a creare un nuovo documento, ad aprire una foto e a salvarla nei vari modi che Photoshop ci mette a disposizione.

 

 

Apri.pngCome ogni programma, anche Photoshop ha nel menù l'opzione File.

Se ci cliccate sopra si aprirà una finestra con diverse opzioni. Da qui potrete creare un nuovo documento, aprirlo e salvarlo.

Affianco alle scritte, sulla destra, noterete dei codici. Questi sono i tasti veloci, cliccandoli insieme nella tastiera si aprirà la funzione specifica.

I tasti rapidi sono utilissimi se state lavorando e non avete voglia di fare mille passaggi, per esempio vi basterà premere insieme ctrl ed s per salvare in automatico senza passare dal menù File.

Andiamo in ordine, il primo che troviamo è il comando Nuovo.

 

nuovo.png

Partendo dall'alto trovate il nome che avrà il vostro documento. 

Sotto troviamo la scritta predefinito, cosa indica? Photoshop semplifica il lavoro indicando dei formati per il documento, se aprite infatti troverete diverse opzioni come Foto o Web. Se ci cliccate sopra vedrete cambiare in automatico le dimensioni. Io sono abituata ad usare Personale e a mettere le dimensioni e i colori che mi servono per quel lavoro.

Nelle dimensioni possiamo indicare quelle che preferiamo e indicare l'unità che vogliamo, come i pixel, i centimetri o i pollici.

Stessa scelta nella risoluzione. La risoluzione è legata al tipo di lavoro che fate, se dovete creare immagini per il Web sarà preferibile una risoluzione più bassa, viceversa per lavori che andranno in stampa o per le foto è meglio una risoluzione alta tipo 300. 

Vediamo un concetto molto importante, il metodo colore. E' possibile scegliere tra diverse opzioni.

Bitmap: senza entrare troppo nello specifico per non confondere le idee, dovete immagire questo colore come composto da tanti punti (pixel). Ogni punto prende il colore che li date. A livello visivo non vedrete nessuna differenza con gli altri metodi ma questo in particolare non dà la possibilità di grandi modifiche. Se si prova ad ingrandire un'immagine comparirà a quadrettini (si vedranno i pixel che compongono l'immagine)

Scala di grigio: come suggerisce il nome abbiamo la gamma che và dal bianco al nero

RGB: questa gamma di colori comprende il rosso, il giallo e il blu. Mischiati questi colori danno le altre tonalità. Utilizzato per la grafica del web, permette di sfruttare al massimo le tonalità di colori brillanti e metalliche

CMYK: questa gamma di colori comprende il ciano, il magenta, il giallo e il nero. Potrebbe sembrare il metodo migliore, in realtà è utilizzato per la stampa o la grafica da tipografia perchè a differenza del metodo RGB ha meno gamma di colori. L'errore che spesso capita all'inizio è quello di sbagliare il metodo colore e trovare alla fine un'immagine con colori spenti rispetto al lavoro fatto.

 

Proseguiamo, il contenuto sfondo indica il colore che volete dare al vostro documento, ovviamente potrete successivamente cambiarlo.

 

Se i vostri lavori sono tutti dello stesso tipo potete salvare le impostazioni andando su salva predefinito. Creando un nuovo documento vi basterà andare su predefinito e troverete quello salvato da voi.

 

Ora sei in grado di creare un documento, impostando per bene i parametri. Non sottovalutare questo aspetto, Photoshop dà la possibilità di convertire i documento creati, per esempio cambiando il metodo colore o la dimensione, ma comporterà perdita di tempo e in alcuni casi anche la perdita di parte del lavoro (nei casi di dimensioni che fanno perdere la nitidezza).

 

Salvare un documento

 

salva.png

 

Ora che sai creare un nuovo documento il passo successivo è quello di saper salvarlo.

Se per sbaglio non salvi il documento e chiudi Photoshop, non preoccuparti e non farti venire un'infarto, uscirà un messaggio che ti dirà che il documento non è salvato e se sei sicuro di voler uscire.

Il salvataggio è uguale a quello di tutti i programmi, ora vediamo in cosa Photoshop è diverso, cioè nei formati.

Sono tantissimi, io ti spiegherò quelli più usati, per tutti gli altri basta cercare su google la spiegazione.

PSD: è il formato di Photoshop. Con questo file potrete riaprire il vostro lavoro.

GIF: è un formato immagine utilizzato per il web in quanto i file hanno dimensioni molto ridotte. Poco adatto per la stampa perchè di bassa qualità.

EPS:è un formato di Photoshop che comprende sia le immagini vettoriali sia quelle Bitmap. Questo formato serve per condividere informazioni con altri programmi di grafica (salvate con Photoshop e lo riaprite con Illustrator)

BMP: è il formato immagine Bitmap che abbiamo visto nel metodo colore.

PNG: è un formato immagine che sta diventando sempre più utilizzato (come il formato JPEG). Il suo punto di forza è quello di salvare le trasparenze nell'immagine o nello sfondo.

JPEG: formato immagine più usato al mondo.

PDF: formato contenitore. Crea file PDF che potrete condividere tramite email.

 

Aprire un documento

 

Una volta salvato il vostro documento, per riaprirlo basterà cercare il file PSD. Potete aprire anche altri formati come le immagini o i PDF.

 

A domani per la prossima lezione :)


Fonte notizia: http://www.matdesign.it/index.php/13-tutorial-photoshop/28-photoshop-lezione-6-nuovo-documento-apri-e-salva


photoshop | nuovo | salva | apri |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Photoshop Tutorial - 2.Pannello strumenti e selezione


RADIO IT è ora disponibile anche su Alexa


How to test the printer's color accuracy?


Un Visualizzatore Di Immagini Gratuito Per Windows: ImageGlass


Tutorial Photoshop. 3.Pennello, secchiello e testo


Photoshop lezione 5 - Strumenti di ritocco e di disegno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Photoshop Lezione 12 - Livelli di regolazione. Le curve

 Photoshop Lezione 12 - Livelli di regolazione. Le curve
 Lezione 12 - Livelli di regolazione. Le curve   Nella precedente lezione abbiamo parlato dei valori tonali, in questa lezione vedremmo un altro strumento che Photoshop ci mette a disposizione per regolare la gamma tonale in modo più preciso. Prima di affrontare questo argomento bisogna fare una precisazione, cosa intendiamo per gamma tonale. Quando utilizziamo un'immagine abb (continua)

Photoshop lezione 11 - Livelli di regolazione. Valori tonali

 Lezione 11 - Livelli di regolazione. Valori tonali       Nella lezione precedente abbiamo visto come creare una maschera di livello per effettuare delle modifiche non distruttive alle nostre immagini, i livelli di regolazione e riempimento permettono allo stesso modo di applicare combinazioni di colori e tonalità senza danneggiare l'immagine originaria.   N (continua)

Photoshop lezione 10 - Le maschere di livello

 Lezione 10 - Le maschere di livello       In questa lezione affronteremo le maschere di livello, strumento che Photoshop ci mette a disposizione per effettuare modifiche non distruttive alle nostre immagini. E' possibile infatti applicare gli effetti e le varie regolazioni grazie alle maschere senza modificare l'immagine originale che resta intatta. Per capire il fu (continua)

Photoshop lezione 9 - I livelli. Stili di livello e patern

Photoshop lezione 9 - I livelli. Stili di livello e patern
 Eccoci alla nuova lezione di oggi dedicata ai livelli.       Questo argomento verrà diviso in più lezioni in modo da vedere tutti gli aspetti dei livelli.   In questa lezione affronteremo gli stili di livello. Nel pannello dei livelli l'icona viene raffigurata da una fx e si trova in basso.    Nell'immagine sopra possiamo vedere tutte le (continua)

Photoshop lezione 8 - I livelli.Metodo, opacità e riempimento

Photoshop lezione 8 - I livelli.Metodo, opacità e riempimento
 Eccoci alla nuova lezione di oggi dedicata ai livelli.       Questo argomento verrà diviso in più lezioni in modo da vedere tutti gli aspetti dei livelli.   Il pannello prima di tutto si trova sulla destra (è possibile anche inserirlo andando su Finestra e poi livelli). Guardandolo sembra una cosa complessa ma non ti preoccupare, imparare da su (continua)