Home > Arte e restauro > ERMINIO TANSINI. NATURA PICTA

ERMINIO TANSINI. NATURA PICTA

articolo pubblicato da: In arce | segnala un abuso

ERMINIO TANSINI. NATURA PICTA
Erminio Tansini. Natura Picta
 
Roma, 25 settembre-15 ottobre 2015
 
Che cosa: arte contemporanea, pittura e scultura informale.
Dove: Roma (Lazio), Galleria «Officine Domus» (Via Giulia, 81/A – chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, rione Ponte).
Come: mostra.
Quando: da venerdì 25 settembre a giovedì 15 ottobre 2014, ore 10:00-13:30 e 16:00-19:30.
Chi: Erminio Tansini (artista: pittore e scultore).
Informazioni: telefono 06 68300397; Facebook www.facebook.com/Officine-DOMUS-219492664907303; e-mail officinedomus@gmail.com; Web www.inarce.com/it/eventi/erminio-tansini-natura-picta-mostra.html.
 
Dal 25 settembre al 15 ottobre 2015 la Galleria «Officine Domus» di Roma (Lazio) ospita un’iniziativa dedicata agli appassionati d’arte contemporanea.
Protagoniste di questo evento sono le opere di un autore che da circa 20 anni ha improntato la propria ricerca artistica sull’informalismo: Erminio Tansini, pittore e scultore di origine lombarda (è nativo di Pizzighettone, nel Cremonese).
Erminio Tansini. Natura Picta è il titolo di una mostra che propone la scoperta di un percorso creativo fatto di luce, emozione, lirica, materia e colore.
Materia e colore è infatti il binomio su cui Tansini lavora da anni, proponendo opere basate sul richiamo di sensibili ma forti accordi emozionali resi soprattutto con la pittura a olio (tecnica che gli è più congeniale).
L’esposizione alle «Officine Domus» (che segna il debutto di Tansini in riva al Tevere) è curata dal critico d’arte romano Mehran Zelli, con cui l’autore cremonese ha iniziato una collaborazione artistica.
Zelli ha voluto puntare l’attenzione su un tema che accompagna la vasta e pluridecennale produzione tansiniana fin dalle origini: quello della natura.
La naturalità presente nella mostra non è però la rappresentazione della natura reale. Pur essendosi formato come paesaggista, nell’ultimo ventennio Tansini ha abbandonato le iniziali caratterizzazioni impressionistiche ed è giunto a produrre opere basate sul rapporto fra materia e colore, slegate dalla riconoscibilità oggettiva delle forme.
È la poetica del colore il filo conduttore che lega i multiformi dipinti tansiniani: raffinati cromatismi e ricercate sfumature che s’inseriscono in soggetti ora piani e levigati, ora magmatici e ribollenti, ora fluttuanti in spazi indeterminati, tutti comunque Senza titolo, per lasciare all’osservatore la massima libertà nell’interpretazione.
Libertà interpretativa anche per le forme delle sculture esposte. I modelli dei pezzi presentati nella mostra romana sono stati realizzati da Tansini fin dagli Anni Novanta; tuttavia, solo di recente l’autore ha deciso di trasformarli in bronzo.
L’evento è coordinato da Davide Tansini: storico, socio dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e figlio dell’artista stesso.
L’inaugurazione è programmata per venerdì 25 settembre alle ore 18:00. L’ingresso è libero e gratuito. La Galleria «Officine Domus» è visitabile nei seguenti orari: 10:00-13:30 e 16:00-19:30.
 
L’iniziativa Erminio Tansini. Natura Picta si svolge a Roma (Lazio) da venerdì 25 settembre a giovedì 15 ottobre 2015 presso la Galleria «Officine Domus» (Via Giulia, 81/A – chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, rione Ponte). Orario di apertura: 10:00-13:30 e 16:00-19:30. L’iniziativa è curata da Mehran Zelli ed è coordinata da Davide Tansini. Il supporto divulgativo è fornito da «In arce». Per la preparazione e il coordinamento dell’iniziativa Davide Tansini opera gratuitamente. Ingresso libero e gratuito. Per informazioni: telefono 06 68300397; Facebook www.facebook.com/Officine-DOMUS-219492664907303; e-mail officinedomus@gmail.com; Web www.inarce.com/it/eventi/erminio-tansini-natura-picta-mostra.html.

Roma | Lazio | Italia | arte | cultura | Erminio Tansini | pittura | scultura | eventi | mostra | Davide Tansini | Mehran Zelli | Tansini | Zelli | Pizzighettone | Cremona | Lombardia | Cremonese | pittura a olio | arte contemporanea | informale | informalismo | Via Giulia | rione Ponte |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

IL CASTELLO DI PIZZIGHETTONE


Animali e castelli [La Spezia]


(IL) CASTELLO DI TORTONA


CASTELLI LAST MINUTE - RIOMAGGIORE


CASTELLI E FORTIFICAZIONI DELLA RIVIERA DI LEVANTE [LEVANTO]


Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

FORME SFUGGENTI #41 – CASTELLO DI CANOSSA

FORME SFUGGENTI #41 – CASTELLO DI CANOSSA
Forme sfuggenti #41 Castello di Canossa     Il 28 e il 29 settembre 2019 a Canossa (Reggio nell’Emilia) si è tenuto il 41º appuntamento della serie itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Castello di Canossa.   La rassegna è dedicata alle statue lignee create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici che scenarizzano temporaneament (continua)

FORME SFUGGENTI #40 – PONTE NAPOLEONE

FORME SFUGGENTI #40 – PONTE NAPOLEONE
Forme sfuggenti #40 Ponte Napoleone     Dall’11 al 13 settembre 2019 si è tenuta a Lodi (Lombardia) la 40ª tappa della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», dal titolo Ponte Napoleone.   La serie è dedicata alle sculture lignee create da Erminio Tansini: predispone sets fotografici temporanei che scenarizzano le statue tansiniane in luog (continua)

FORME SFUGGENTI #37 – FORTEZZA DELLA BRUNELLA

FORME SFUGGENTI #37 – FORTEZZA DELLA BRUNELLA
Forme sfuggenti #37Fortezza della Brunella     L’11 e il 12 agosto 2019 si è svolto ad Aulla (Massa e Carrara – Toscana) il 37° appuntamento della serie itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Fortezza della Brunella.   La rassegna è dedicata alle statue in legno create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici temporanei che s (continua)

FORME SFUGGENTI #39 – PALAIS PRINCIER

FORME SFUGGENTI #39 – PALAIS PRINCIER
Forme sfuggenti #39Palais Princier     Il 25 agosto 2019 si è svolto nel Principato di Monaco il 39º appuntamento della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Palais Princier.   La serie è dedicata alle sculture in legno create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici temporanei che ambientano le statue tansiniane in luoghi sceno (continua)

SENSAZIONI VISIVE

SENSAZIONI VISIVE
Sensazioni visive     La mostra fotografica Sensazioni visive si svolge a Lodi dal 17 al 28 settembre 2019.   Ospitata nel Palazzo San Filippo, l’esposizione è dedicata all’attività scultorea di Erminio Tansini.   Per la prima volta la città lombarda accoglie una personale del pittore e scultore che da anni concentra la propria ricerca ar (continua)