Home > Altro > Festival Smart Cityness: l段nnovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari

Festival Smart Cityness: l段nnovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari

scritto da: Alessia Mocci | segnala un abuso

Festival Smart Cityness: l段nnovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari


  

 

Era il settembre del 2014 e l’Associazione Urban Center Cagliari presentava la prima edizione del Festival Smart Cityness nel Ghetto degli Ebrei nel quartiere di Castello a Cagliari.

È trascorso poco più di un anno da allora, e con le molte aspettative date dal pre-festival con Vera Bugatti, ieri si è svolta la conferenza stampa, nella sala delle riunioni della Direzione Ricerca e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, nella quale il presidente dell’Associazione Stefano Gregorini ha presentato il programma della Seconda Edizione del Festival Smart Cityness che si svolgerà dal 2 al 4 ottobre 2015. Presenti la Prof.ssa Annalisa Bonfiglio, prorettore all’Innovazione e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, ed Alice Soru Presidente di Open Campus,  Tiscali, partner della manifestazione. Si è anche parlato dell’importante cambio di location, infatti questa seconda edizione sarà ospitata nei locali dell’Ex Vetreria di Pirri ed il parco antistante.

 

Smart Cityness è un progetto che contribuisce a creare una nuova forma di rete di collaborazione locale con una visione innovativa del concetto di città e di cittadinanza. Uno sviluppo creativo che ha l’obiettivo di coniugare le diverse dimensioni del cittadino intelligente considerando il suo rapporto con lo spazio pubblico, la cultura, la mobilità, la conoscenza e la produzione locale. In poche parole, l’evento è stato pensato per diffondere consapevolezza all’interno della cittadinanza su tematiche come lo sviluppo urbano sostenibile, l’innovazione sociale e l’autoimprenditorialità (smart city e governance territoriale).

 

Una ‘tre giorni’ di conferenze, meeting ed approfondimenti con amministratori locali e personalità di spicco del panorama italiano ed internazionale, considerati innovatori del territorio isolano. Dalle 08:30 alle 13.00 si susseguiranno gli incontri d’approfondimento tematico:

- Territori innovativi, Sistemi locali Smart dall'Europa alla Sardegna - Curato da Urban Center Cagliari;

- Sharing Economy, la forza della condivisione - Curato da Open Campus: Tiscali con la collaborazione di GreenShare;

- Open Taxation - Curato da AiutiDiStato.org con la collaborazione di Nordai.

 

Dalle 11:00 aprirà l’Area Expo ricchissima di ospiti tra artisti sardi ed internazionali, startup e realtà del territorio locale (terzo settore). Gli artisti presenti: Matteo Ambu e Kippy La Rue, le sorelle Ariu e le loro ceramiche, Federico Carta (in arte Crisa), Giorgio Deplano (Campidarte), la cilena Paulina Herrera Letelier, Marcello Marinelli, Michelle Pisapia, Michele Pusceddu, Valerio Porru, Valentino Bardino, Curiatoras ed il vincitore del contest fotografico #LaTradizioneFaRete, Fabrizio Dessì.  

 

Presenti le Startup più innovative quali Naustrip, Axtragalus, Le sognatrici, SnuPlace, Inveloveritas, Nordai. Per la sezione Terzo Settore avremo Stefano Pili per GeoEnGis, Tèssere, Confartigianato Sardegna, Europe Direct Regione Sardegna e BitCoin Sardegna.

 

Punto di forza del progetto Smart Cityness è sicuramente il coinvolgimento attivo della cittadinanza attraverso la fase laboratoriale di ColLABora, il laboratorio d’innovazione territoriale che mette a confronto cittadini provenienti da esperienze e realtà differente, che quest’anno si presenterà con un nuovo format.

 

Quest’anno il Festival è stato valorizzato grazie ad una serie di Workshop, ovvero momenti formativi di approfondimento per amministratori, tecnici e per studenti della materia, realizzati in collaborazione con alcune società o enti che ne supportano l’organizzazione e contribuiscono a curarne i contenuti. I Workshop di Smart Cityness si svilupperanno nell’arco dei tre giorni con gli incontri:

- I nuovi Sistemi Informativi Territoriali e la pianificazione partecipata - a cura di Nordai;

- Efficienza, risparmio e gestioni energetiche - a cura di Gaia Ingegneria;

- HumanitiesLAB #02 - a cura di RMDS, Rete Manifattura Digitale della Sardegna;

- Ingegneria dei trasporti, le cause della mobilità ed il sistema dei trasporti - a cura di Systematica M-Lab;

- Comunicazione in sinergia, il canale radiofonico ed il territorio - a cura di Radio X.

 

 

PROGRAMMA

Venerdì 2 Ottobre

8:30 - Teatro; Apertura del Festival e saluti istituzionali; Territori innovativi - Sistemi locali Smart dall'Europa alla Sardegna

11:00 - Sala ColLABora: avvio laboratorio di innovazione territoriale

11:00 -  Apertura Expo

16:00 - Sala Workshop 1; I nuovi Sistemi Informativi Territoriali e la pianificazione partecipata

17:00 - Teatro; Conferenza: Territorio ed Economia della Cultura e della Creatività

19:00 - Teatro; Conferenza: Città e campagna: connessioni intelligenti

20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Live della Band cagliaritana Sanchez

 

Sabato 3 Ottobre

9:00 - Sala Workshop 1: Efficienza, risparmio e gestioni energetiche

9:00 - Sala Workshop 2; Incontro Rete Manifattura digitale Sardegna

10:00 - Teatro; Conferenza: Da Smart City a Sharing Territory

16:00 - Sala Workshop 1; HumanitiesLab – Rete di manifattura digitale

17:00 - Teatro; Conferenza: Mediterraneo – tra cooperazione territoriale e sviluppo locale

19:00 - Teatro; Conferenza: Inclusione sociale e giovani nel territorio intelligente

20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Dj set di Radio X per i suoi 20 anni

 

Domenica 4 Ottobre

9:00 - Sala Workshop 2; Laboratorio Open Taxation

9:00 - Sala Workshop 1: Ingegneria dei trasporti, le cause della mobilità ed il sistema dei trasporti 

11:00 - Teatro; Conferenza: Open Taxation

17:00 - Teatro; Conferenza internazionale: Territorio intelligente – dalla pianificazione alla sua gestione

17:00 - Sala Workshop 1: Comunicazione in sinergia - il canale radiofonico ed il territorio

19:00 - Teatro; ColLABora: presentazione dei progetti

20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Live di Flavio Secchi

 

 

Ingresso totalmente gratuito. La chiusura di ogni serata del festival sarà all’insegna della convivialità, con l’opportunità di creare nuovi momenti di confronto e scambio di idee tra pubblico, partecipanti ai laboratori, espositori e relatori delle conferenze, accompagnati dai sapori del nostro territorio e dalla musica di giovani promesse locali.

 

L’intero festival Smart Cityness, curato, ideato e realizzato dall’associazione Urban Center Cagliari non avrebbe potuto assumere l’attuale dimensione da un punto di vista dell’offerta e dell’organizzazione, senza l’aiuto dei partner che hanno affiancato e sostenuto l’intero progetto. Ovvero: Fondazione Banco di Sardegna; Siram S.p.A.; Università degli Studi di Cagliari; Tiscali S.p.A.; Nordai; Gaia Ingegneria; Open Campus: Tiscali; Istituto Europeo di Design; Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Cagliari; Radio X; Sardinia Innovation; Oubliette Magazine; Sistematica MLab Srl.

 

Con il patrocinio di: Ministero dello Sviluppo Economico; Regione Autonoma della Sardegna; Sardegna Turismo; Comune di Cagliari; Cagliari Turismo; Cagliari Capitale Italiana della Cultura 2015; Fondazione Banco di Sardegna; Università degli Studi di Cagliari.

 

 

Info

Sito Smart Cityness: http://www.smartcityness.it/

Sito Facebook Smart Cityness: https://www.facebook.com/Smart-Cityness-1643372685879178/timeline/

Facebook Urban Center Cagliari: https://www.facebook.com/urbancentercagliari

Evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/1541420842763186/

Hashtag ufficiale della manifestazione: #SmartCityness

urbancentercagliari@gmail.com

 

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2015/09/30/festival-smart-cityness-linnovazione-territoriale-e-la-collaborazione-locale-dal-2-al-4-ottobre-cagliari/


Fonte notizia: http://oubliettemagazine.com/2015/09/30/festival-smart-cityness-linnovazione-territoriale-e-la-collaborazione-locale-dal-2-al-4-ottobre-cagliari/


sardegna | cagliari | smart cityness |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

KAREL MUSIC EXPO: Dal 9 all'11 settembre torna a Cagliari il Festival delle culture resistenti. Il programma completo della 15^ edizione


Facile.it: ecco quanto spendono le famiglie a Cagliari e cosa cambiato rispetto al periodo pre-Covid


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i pi amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


LEI Festival


Le soluzioni Smart Home per contenere l誕nnunciato caro bollette


ROICA, leader verso innovazioni Premium Stretch ancora pi smart


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

In libreria: La brace dei ricordi di Giovanna Fracassi edito da Rupe Mutevole Edizioni

In libreria: La brace dei ricordi di Giovanna Fracassi edito da Rupe Mutevole Edizioni
鏑a brace dei ricordi la nuova raccolta poetica di Giovanna Fracassi recentemente pubblicata per la casa editrice Rupe Mutevole Edizioni. La copertina e le immagini dei quadri presenti all段nterno del libro sono opere di Nico Daniele, in arte NicDan. 甜] Volute di fumo/ saliranno dai prati:/ il respiro dell弾state/ a confondersi con il mio/ e sar acqua nella pioggia/ nuvola nel vento/ erba nella terra/ fuoco nelle viscere dell置niverso. dalla lirica 天olute di fumo箔La brace dei ricordi la nuova raccolta poetica di Giovanna Fracassi recentemente pubblicata per la casa editrice Rupe Mutevole Edizioni. La copertina e le immagini dei (continua)

Intervista di Alessia Mocci ad Emanuele Martinuzzi: vi presentiamo 哲otturna gloria

Intervista di Alessia Mocci ad Emanuele Martinuzzi: vi presentiamo 哲otturna gloria
Emanuele Martinuzzi (Prato, 1981) si dedicato ai versi sin dalla tenera et ed, anche, dopo la laurea in Filosofia ha continuato una strada solitaria di dialogo incessante. Dalla prima pubblicazione con 哲ella pienezza del Non sino al canzoniere di cui si tratter in questa intervista, Emanuele si prodigato nell段ndagine sul perch della scrittura come necessit 田ostruttiva affidata al verso. 鏑e mie prime raccolte, che non ho quasi pi riletto se non alcuni estratti, provenivano da tutt誕ltra considerazione personale della poesia, il senso che davo al poetare era molto nitido dentro di me, la ricerca della poesia si sposava perfettamente con la riflessione e la conoscenza di se stessi e del mondo, era un fatto che davo per scontato, quei lavori risentono di queste e altre illusio (continua)

Capitale Mobile: come trasformare un段dea in una Startup di successo

Capitale Mobile: come trasformare un段dea in una Startup di successo
Trovare investitori, individuare locali ed immobili in posizioni strategiche, cercare consulenti e dipendenti specializzati (e non), aver accesso ad una banca dati di incontro tra domanda ed offerta di risorse umane e materiali: ecco alcuni temi primari da tenere presente per poter iniziare a comprendere come proseguire. 鏑a cosa pi importante per un imprenditore di raccogliere un段dea su qualcosa che ama davvero, lavorarci, e trasformarla in un business solo quando sicuro che funziona. Mark Zuckerberg Non serve presentare l誕utore di questa affermazione essendo uno degli uomini pi famosi al mondo per inventiva e per capacit di business. Certamente alla base di qualsiasi buona idea c定 la passione (continua)

Intervista di Alessia Mocci a Laure Gauthier: vi presentiamo kaspar di pietra

Intervista di Alessia Mocci a Laure Gauthier: vi presentiamo kaspar di pietra
Laure Gauthier vive a Parigi ed insegna Letteratura tedesca e cinematografia all旦niversit di Reims. La prima opera, pubblicata nel 2013, in lingua tedesca (successivamente tradotta in francese) 杜arie weiss rot/ marie blanc rouge.  徹gni epoca ha i suoi pericoli, la nostra in una determinata fase della crisi del capitalismo, esiste un駐atrofia dell弾sperienza (ォVerkmmerung der Erfahrungサ), come la definiva gi Walter Benjamin, e davanti a questa svalutazione dell弾sperienza, si esalta il linguaggio, si usano continuamente iperboli oppure all弛pposto continuamente eufemismi. Siamo in un periodo di inflazione e (continua)

Intervista di Alessia Mocci a Zoe Tami Kirsten: 典rycia, avvincente metafora del mondo sulle ali della scrittura

Intervista di Alessia Mocci a Zoe Tami Kirsten: 典rycia, avvincente metafora del mondo sulle ali della scrittura
Zoe Tami Kirsten nata nel 1991 negli USA. Dopo aver brillantemente concluso gli studi universitari in Storia contemporanea e Letterature moderne comparate, da circa due anni e mezzo vive in Italia. 鏑o sceriffo sapeva qualcosa, che presumeva dovesse riguardare Trycia, che fino ad allora aveva tenuto nascosto a Robert per timore che lui potesse agire d段mpulso, compromettendo l段ndagine. Gli agenti della squadra che aveva mandato sul luogo dell段ncidente lo avevano informato subito di aver trovato i segni delle ruote di una motocicletta impresse nella terra, oltre il ciglio della strada, (continua)