Home > Altro > Festival Smart Cityness: l段nnovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari

Festival Smart Cityness: l段nnovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari

scritto da: Alessia Mocci | segnala un abuso

Festival Smart Cityness: l段nnovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari


  

 

Era il settembre del 2014 e l’Associazione Urban Center Cagliari presentava la prima edizione del Festival Smart Cityness nel Ghetto degli Ebrei nel quartiere di Castello a Cagliari.

È trascorso poco più di un anno da allora, e con le molte aspettative date dal pre-festival con Vera Bugatti, ieri si è svolta la conferenza stampa, nella sala delle riunioni della Direzione Ricerca e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, nella quale il presidente dell’Associazione Stefano Gregorini ha presentato il programma della Seconda Edizione del Festival Smart Cityness che si svolgerà dal 2 al 4 ottobre 2015. Presenti la Prof.ssa Annalisa Bonfiglio, prorettore all’Innovazione e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, ed Alice Soru Presidente di Open Campus,  Tiscali, partner della manifestazione. Si è anche parlato dell’importante cambio di location, infatti questa seconda edizione sarà ospitata nei locali dell’Ex Vetreria di Pirri ed il parco antistante.

 

Smart Cityness è un progetto che contribuisce a creare una nuova forma di rete di collaborazione locale con una visione innovativa del concetto di città e di cittadinanza. Uno sviluppo creativo che ha l’obiettivo di coniugare le diverse dimensioni del cittadino intelligente considerando il suo rapporto con lo spazio pubblico, la cultura, la mobilità, la conoscenza e la produzione locale. In poche parole, l’evento è stato pensato per diffondere consapevolezza all’interno della cittadinanza su tematiche come lo sviluppo urbano sostenibile, l’innovazione sociale e l’autoimprenditorialità (smart city e governance territoriale).

 

Una ‘tre giorni’ di conferenze, meeting ed approfondimenti con amministratori locali e personalità di spicco del panorama italiano ed internazionale, considerati innovatori del territorio isolano. Dalle 08:30 alle 13.00 si susseguiranno gli incontri d’approfondimento tematico:

- Territori innovativi, Sistemi locali Smart dall'Europa alla Sardegna - Curato da Urban Center Cagliari;

- Sharing Economy, la forza della condivisione - Curato da Open Campus: Tiscali con la collaborazione di GreenShare;

- Open Taxation - Curato da AiutiDiStato.org con la collaborazione di Nordai.

 

Dalle 11:00 aprirà l’Area Expo ricchissima di ospiti tra artisti sardi ed internazionali, startup e realtà del territorio locale (terzo settore). Gli artisti presenti: Matteo Ambu e Kippy La Rue, le sorelle Ariu e le loro ceramiche, Federico Carta (in arte Crisa), Giorgio Deplano (Campidarte), la cilena Paulina Herrera Letelier, Marcello Marinelli, Michelle Pisapia, Michele Pusceddu, Valerio Porru, Valentino Bardino, Curiatoras ed il vincitore del contest fotografico #LaTradizioneFaRete, Fabrizio Dessì.  

 

Presenti le Startup più innovative quali Naustrip, Axtragalus, Le sognatrici, SnuPlace, Inveloveritas, Nordai. Per la sezione Terzo Settore avremo Stefano Pili per GeoEnGis, Tèssere, Confartigianato Sardegna, Europe Direct Regione Sardegna e BitCoin Sardegna.

 

Punto di forza del progetto Smart Cityness è sicuramente il coinvolgimento attivo della cittadinanza attraverso la fase laboratoriale di ColLABora, il laboratorio d’innovazione territoriale che mette a confronto cittadini provenienti da esperienze e realtà differente, che quest’anno si presenterà con un nuovo format.

 

Quest’anno il Festival è stato valorizzato grazie ad una serie di Workshop, ovvero momenti formativi di approfondimento per amministratori, tecnici e per studenti della materia, realizzati in collaborazione con alcune società o enti che ne supportano l’organizzazione e contribuiscono a curarne i contenuti. I Workshop di Smart Cityness si svilupperanno nell’arco dei tre giorni con gli incontri:

- I nuovi Sistemi Informativi Territoriali e la pianificazione partecipata - a cura di Nordai;

- Efficienza, risparmio e gestioni energetiche - a cura di Gaia Ingegneria;

- HumanitiesLAB #02 - a cura di RMDS, Rete Manifattura Digitale della Sardegna;

- Ingegneria dei trasporti, le cause della mobilità ed il sistema dei trasporti - a cura di Systematica M-Lab;

- Comunicazione in sinergia, il canale radiofonico ed il territorio - a cura di Radio X.

 

 

PROGRAMMA

Venerdì 2 Ottobre

8:30 - Teatro; Apertura del Festival e saluti istituzionali; Territori innovativi - Sistemi locali Smart dall'Europa alla Sardegna

11:00 - Sala ColLABora: avvio laboratorio di innovazione territoriale

11:00 -  Apertura Expo

16:00 - Sala Workshop 1; I nuovi Sistemi Informativi Territoriali e la pianificazione partecipata

17:00 - Teatro; Conferenza: Territorio ed Economia della Cultura e della Creatività

19:00 - Teatro; Conferenza: Città e campagna: connessioni intelligenti

20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Live della Band cagliaritana Sanchez

 

Sabato 3 Ottobre

9:00 - Sala Workshop 1: Efficienza, risparmio e gestioni energetiche

9:00 - Sala Workshop 2; Incontro Rete Manifattura digitale Sardegna

10:00 - Teatro; Conferenza: Da Smart City a Sharing Territory

16:00 - Sala Workshop 1; HumanitiesLab – Rete di manifattura digitale

17:00 - Teatro; Conferenza: Mediterraneo – tra cooperazione territoriale e sviluppo locale

19:00 - Teatro; Conferenza: Inclusione sociale e giovani nel territorio intelligente

20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Dj set di Radio X per i suoi 20 anni

 

Domenica 4 Ottobre

9:00 - Sala Workshop 2; Laboratorio Open Taxation

9:00 - Sala Workshop 1: Ingegneria dei trasporti, le cause della mobilità ed il sistema dei trasporti 

11:00 - Teatro; Conferenza: Open Taxation

17:00 - Teatro; Conferenza internazionale: Territorio intelligente – dalla pianificazione alla sua gestione

17:00 - Sala Workshop 1: Comunicazione in sinergia - il canale radiofonico ed il territorio

19:00 - Teatro; ColLABora: presentazione dei progetti

20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Live di Flavio Secchi

 

 

Ingresso totalmente gratuito. La chiusura di ogni serata del festival sarà all’insegna della convivialità, con l’opportunità di creare nuovi momenti di confronto e scambio di idee tra pubblico, partecipanti ai laboratori, espositori e relatori delle conferenze, accompagnati dai sapori del nostro territorio e dalla musica di giovani promesse locali.

 

L’intero festival Smart Cityness, curato, ideato e realizzato dall’associazione Urban Center Cagliari non avrebbe potuto assumere l’attuale dimensione da un punto di vista dell’offerta e dell’organizzazione, senza l’aiuto dei partner che hanno affiancato e sostenuto l’intero progetto. Ovvero: Fondazione Banco di Sardegna; Siram S.p.A.; Università degli Studi di Cagliari; Tiscali S.p.A.; Nordai; Gaia Ingegneria; Open Campus: Tiscali; Istituto Europeo di Design; Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Cagliari; Radio X; Sardinia Innovation; Oubliette Magazine; Sistematica MLab Srl.

 

Con il patrocinio di: Ministero dello Sviluppo Economico; Regione Autonoma della Sardegna; Sardegna Turismo; Comune di Cagliari; Cagliari Turismo; Cagliari Capitale Italiana della Cultura 2015; Fondazione Banco di Sardegna; Università degli Studi di Cagliari.

 

 

Info

Sito Smart Cityness: http://www.smartcityness.it/

Sito Facebook Smart Cityness: https://www.facebook.com/Smart-Cityness-1643372685879178/timeline/

Facebook Urban Center Cagliari: https://www.facebook.com/urbancentercagliari

Evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/1541420842763186/

Hashtag ufficiale della manifestazione: #SmartCityness

urbancentercagliari@gmail.com

 

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2015/09/30/festival-smart-cityness-linnovazione-territoriale-e-la-collaborazione-locale-dal-2-al-4-ottobre-cagliari/


Fonte notizia: http://oubliettemagazine.com/2015/09/30/festival-smart-cityness-linnovazione-territoriale-e-la-collaborazione-locale-dal-2-al-4-ottobre-cagliari/


sardegna | cagliari | smart cityness |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

KAREL MUSIC EXPO: Dal 9 all'11 settembre torna a Cagliari il Festival delle culture resistenti. Il programma completo della 15^ edizione


Facile.it: ecco quanto spendono le famiglie a Cagliari e cosa cambiato rispetto al periodo pre-Covid


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i pi amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


LEI Festival


Questo Natale, regala ai tuoi cari la sicurezza smart per la casa


Le soluzioni Smart Home per contenere l誕nnunciato caro bollette


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Alessia Mocci intervista Emanuele Martinuzzi: ecco la raccolta L段dioma del sale

Alessia Mocci intervista Emanuele Martinuzzi: ecco la raccolta L段dioma del sale
Emanuele Martinuzzi si interroga sul bisogno di poesia percependolo come un置rgenza. 鏑段dioma del sale, edito dalla casa editrice Nulla Die, un amalgama di parole, coesione di piccole poesie tracciate su qualsiasi supporto, cartaceo o digitale, in momenti diversi della giornata. Frasi dell段mmediato, sentite riecheggiare nella mente e trascritte senza alcuno scopo letterario che, invece, a distanza di anni, sono diventate pagine di una silloge poetica. 徹gni piccola poesia che si scrive, anche poche parole distrattamente lasciate su un foglio, sono un誕lleanza e una ricerca col senso nascosto delle cose. La storia di ognuno di noi diventa tangibile ogni volta che viene scritta, niente veramente vissuto senza che il segno della scrittura porti l弾sistenza ad una doppia esistenza. Emanuele Martinuzzi La poesia alleanza e ricerca, il po (continua)

Alessia Mocci intervista Sergio Messere: ecco la raccolta Fibre di possibilit

Alessia Mocci intervista Sergio Messere: ecco la raccolta Fibre di possibilit
擢ibre di possibilit熹, edito da LFA Publisher nel 2021, suddiviso in sette capitoli che principiano con una tela od uno schizzo dell誕rtista Pietro Tavani. L誕utore, Sergio Messere, diplomato in elettronica industriale lavora dal 1991 come tecnico di settore in un centro di coordinamento e supervisione di reti Mediaset ed altre emittenti private. Appassionato lettore di romanzi classici, paranormale e fantascienza, pratica running e si diletta in cucina. 鼎onsidero la poesia non propriamente una forma d誕rte, quanto una 菟roto-arte, in quanto un qualcosa di profondamente viscerale che si origina nell旦omo prima della nascita della scrittura e del linguaggio stesso. Cosa scattato nel primo Uomo che ha sentito l弾sigenza di commemorare i propri cari? Sergio MessereDomandarsi sull弛rigine, sia del pianeta Terra che ci ospita sia della na (continua)

Alessia Mocci intervista Alessandro Cortese: ecco il romanzo La mafia nello zaino

Alessia Mocci intervista Alessandro Cortese: ecco il romanzo La mafia nello zaino
迭icordo che ero davanti la tivv e che d置n tratto si interruppero le trasmissioni su tutti i canali. Ricordo la cronaca. Le scene dei film di guerra che erano per verit e non finzione. Io di quel pomeriggio mi ricordo tutto e lo conservo gelosamente perch quell弾vento ha contribuito a farmi diventare la persona che sono e io amo moltissimo la persona che sono. Se avessi mai scritto un r (continua)

Alessia Mocci intervista Teresa Stringa: ecco la silloge poetica Pensieri

Alessia Mocci intervista Teresa Stringa: ecco la silloge poetica Pensieri
L誕utrice, Teresa Stringa, nata nel 1960 e fin da piccola, sia per dote innata sia per influsso degli amati genitori (il padre pittore e la madre amante della poesia e delle lettere), ha manifestato attitudini di estrema sensibilit nella scrittura in ogni sua forma. Apprezzare la bellezza divenne uno stile di vita che ha portato avanti nonostante gli studi tecnici. 轍uel tempo furioso/ mi vide distratta./ Il futuro era solo un profumo,/ e fremeva la vita/ che il mio sguardo/ non poteva fermare./ Poi arriv lei/ impetuosa avversaria,/ schiacciava il volere/ e ogni azione ferm./ Cos, dall誕nima nuda/ ogni cosa riappare:/ tutti i miei ieri ritornano veri:/ sono inerme e sorpresa/ dello sbadato vissuto./ [] dalla lirica 迭isveglio箔Pensieri una rac (continua)

Alessia Mocci intervista Antonietta Fragnito: eccovi la raccolta La rosa, la cosa, l誕narchia del verso

Alessia Mocci intervista Antonietta Fragnito: eccovi la raccolta La rosa, la cosa, l誕narchia del verso
鏑a rosa, la cosa, l誕narchia del verso stato pubblicato a gennaio 2022 dalla casa editrice Tomarchio Editore ed ormai prossimo a seconda ristampa. ネ la seconda raccolta poetica dell誕utrice, risultato di un premio assegnato dalla casa editrice siciliana per la migliore poesia nella Seconda edizione del Contest Free Poetry. 泥a sempre sento che le parole, e non solo in poesia, sono le mie stanze e le stanze, si sa, hanno angoli bui. Antonietta FragnitoParole come stanze i cui significati simboleggiano gli angoli bui. Con questa riflessione Antonietta Fragnito ci fa immergere nel suo stato mentale di 田ontenitore di significati nel quale le parole vengono centellinate e selezionate accuratamente cos come un (continua)