Home > Altro > "Giorno della Memoria", il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola: «Il 27 gennaio sia un momento di profonda riflessione».

"Giorno della Memoria", il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola: «Il 27 gennaio sia un momento di profonda riflessione».

scritto da: Daniele Aiello Belardinelli | segnala un abuso


 

Il 27 gennaio, “Giorno della Memoria”, non sia soltanto un omaggio alle vittime della Shoah ma sia anche una presa di coscienza collettiva di quale abominio l’uomo sia stato in grado di compiere. Lo sterminio degli ebrei fu teorizzato e realizzato infatti nella “civilissima” e “illuminata” Europa: prima con le Leggi di Norimberga del 1935 attraverso cui la Germania (seguita tre anni dopo dall’Italia) rendeva gli ebrei cittadini di seconda categoria; poi nel 1942 con la conferenza di Wannsee, in cui i nazisti adottarono il piano di “soluzione finale” del cosiddetto problema ebraico, che prevedeva l’estinzione di questo popolo. La decisione dello Stato Italiano d’istituire nel 2000 la ricorrenza del “Giorno della Memoria” è stata quindi un atto importante e doveroso perché, se si vuole creare una società nuova in cui siano definitivamente messi da parte l’odio razziale e la diffidenza dello “straniero”, nell’accezione più ampia del termine, occorre ricordare e acquisire consapevolezza di ciò che fu l’Olocausto e, con esso, di cosa furono e sono i genocidi che purtroppo caratterizzano la storia dell’umanità. Per tale motivo il Comune di Tarquinia nel mese di aprile dello scorso anno ha collaborato con la scuola media “Ettore Sacconi”, organizzando un viaggio studio in Polonia per far visitare a ventuno studenti i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. Vedere e toccare con mano gli orrori della Shoa è stata un’esperienza molto dura, in quanto Auschwitz e Birkenau sono il nome e il simbolo di una realtà talmente sfigurante e inaccettabile, che spesso la coscienza umana tende a rimuovere. Allora solo la memoria permette agli uomini, e in particolar modo ai giovani, di non dimenticare e riflettere sugli errori compiuti per non commetterli in futuro.

Tarquinia | Mauro Mazzola | Giorno della Memoria | Olocausto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Presentata la III edizione del Belcanto Festival “Vincenzo Pucitta”


I giovani per il candidato a sindaco Mauro Mazzola


TARQUINIA IL SUCCESSO DELLE VOLONTARIADI 2013


Presentazione del candidato a sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola


Conferenza stampa di chiusura del “Presepe Vivente MMX – Città di Tarquinia”.


Incontri tematici “La politica: singolare, femminile” e “Ospedale: operazione verità”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Autori più attivi
Dicembre

Recenti

Stesso autore

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”
Semi di Pace si prepara già a un Natale all’insegna della solidarietà. L’associazione, insieme alla Bonifazi Franchising Immobiliare, brucia i tempi e presenta il concerto Suoni per il Mondo – 1mattonexBatouri, in programma il 10 dicembre, alle ore 21, nello splendido duomo di Narni. Patrocinato dal Comune di Narni e dalla Diocesi di Terni-Narni-Amelia, il concerto vedrà esibirsi Cristiana Pegor (continua)

L’Accademia Tarquinia Musica firma una convezione con il CET di Mogol

L’Accademia Tarquinia Musica incontra il CET, il Centro Europeo di Toscolano, eccellenza della musica pop italiana fondata da Mogol (Giulio Rapetti). Il 27 gennaio la presidente dell’Istituzione musicale della città etrusca, Roberta Ranucci, e il presidente del CET, Mogol, hanno firmato la convenzione per attivare una collaborazione didattica. È la prima volta che il CET sigla un accordo con u (continua)

Gli etruschi a San Valentino

A San Valentino facciamoci sedurre dagli etruschi, con un itinerario tra le più belle tombe dipinte della necropoli di Tarquinia (VT). Il 14 febbraio, giorno degli innamorati, Artetruria dedicherà, alle coppie, una suggestiva visita alle tombe delle Pantere, del Barone, dei Tori, degli Auguri e Aninas (necropoli Secondi Archi e Scataglini). Scendendo negli ipogei i visitatori, grazie alle puntua (continua)

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”
Con il concerto del Quartetto Delifico, il 31 gennaio (ore 17), si alzerà il sipario sulla quarta edizione della Rassegna “Il Quartetto d’Archi”, ideata e organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, con la preziosa collaborazione della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e del Comune di Tarquinia. Quest’anno, oltre al Quartetto Delfico, suoneranno altri tre straordina (continua)

Tra Acropoli e Necropoli, il fascino dell’arte etrusca a Tarquinia

I pochi che avevano perso l’occasione di conoscere la Tarquinia (VT) degli Etruschi, per il ponte dell’Immacolata, avranno modo di rifarsi il 2 e 3 gennaio 2016, perché Artetruria riproporrà l’iniziativa che tanto successo ha avuto tra il 6 e l’8 dicembre. «Il grande riscontro avuto ci ha spinto a fare il “bis”. - sottolineano le guide dell’associazione - Così sarà di nuovo possibile percorrer (continua)