Home > Musica > Le terre di Canossa regalano "Maschere", il nuovo video di Master Drew

Le terre di Canossa regalano "Maschere", il nuovo video di Master Drew

scritto da: Antonella Me | segnala un abuso

Le terre di Canossa regalano


Esce finalmente “Maschere”, l'atteso singolo estratto dal terzo disco solista di Master Drew. Un brano importante e significativo, che, oltre ad essere l'intro di “Fritto Mistico”, ne rappresenta in qualche modo anche il concept trainante.

Per un disco che si basa sul concetto metaforico del caos come spiegazione dell'autodistruzione e allo stesso come via d'uscita e ispirazione, “Maschere” é l'ideale per raccontare il primo paradosso del genere umano. La simulazione dell'essere ciò che non si é, i diversi modi di relazionarsi in base alle esigenze, il fingersi attori di una commedia di circostanze. “Maschere” é una critica all'opportunismo, alla finzione e ai meccanismi dell'era moderna che ci rendono schiavi di emoticon e falsità. Il tema, già di per sé molto forte e diretto, é inoltre valorizzato da un video estremamente significativo.

Curato dalla regia di Salvatore Palombella per Videoessence, é ambientato in un tempio abbandonato a Monfalcone (Reggio Emilia) fra le terre di Canossa e ruderi mediavali locali. Il convento rappresenta simbolicamente il bene e il male. La solitudine e la meditazione e, nei sotterranei, la parte più cruda e nascosta delle persone.

“Maschere” é un singolo riflessivo ed elaborato. Liricalmente potente e con un impianto sonoro energico e incisivo. Un ottimo esempio di Rap Underground made in Emilia. Estratto da “Fritto Mistico” lo potete scaricare gratuitamente dal sito ufficiale di Street Label Records : www.streetlabelrecords.com/master-drew-fritto-mistico

rap | reggio emilia | comdart | master drew | maschere | fritto mistico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Prosecco Colli Euganei: Terre Gaie rendere attuali valori e tradizioni di un tempo


Ecco le maschere horror più comuni e famose


FORME SFUGGENTI #41 – CASTELLO DI CANOSSA


Il mondo delle maschere di Carnevale


Pass Laureati Puglia: una grande occasione per i giovani che vogliono specializzarsi dopo la laurea


MASTER IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Incompleto fuori con il nuovo e ultimo album: E se ...

Incompleto fuori con il nuovo e ultimo album: E se ...
Incompleto, giovane cantautore e produttore di Torino della classe '92, si è fatto conoscere nel 2020 per uno dei suoi singoli "Amore in Playback", suonato in radio Italiane ed estere e menzionato in oltre trenta magazine e blog del settore Musicale. Dopo aver anticipato il suo ep con il singolo "Film" lo scorso giugno, apre la stagione autunnale 2021 con il suo primo progetto ufficiale come solista. "E se ..." un titolo misterioso, ricco di spunti, incompleto, proprio come il nome dell'artista che lo ha prodotto, in totale autonomia. Incompleto, giovane cantautore e produttore di Torino della classe '92, si è fatto conoscere nel 2020 per uno dei suoi singoli "Amore in Playback", suonato in radio Italiane ed estere e menzionato in oltre trenta magazine e blog del settore Musicale. (continua)

Picciotto pubblica il video INFLUENCER in attesa del nuovo disco

Picciotto pubblica il video INFLUENCER in attesa del nuovo disco
Prodotto da Dj Crocetta per la Regia dello stesso artista e di Fabio di Dio Buono, il brano vanta una produzione eclettica, che parte da un tappeto sonoro rap classico fino ad arrivare a un sound new school/reggae. Si aspettavano notizie del suo album da tempo, e finalmente, dopo quasi due anni di attesa da “Don Abbondio” e dopo il successo del singolo “Ancora Sotto Casa Mia” in collaborazione a Stefania Crivellari col patrocinio dalla Fondazione Solidal per la ricerca, Picciotto (rapper Siciliano di Biancavilla famoso per la sua lotta contro l'amianto partita nel 2016 e menzionata dalla Rai), tor (continua)

L'Indie Pop Incompleto torna col brano Film, indie music per Millennials

L'Indie Pop Incompleto torna col brano Film, indie music per Millennials
Il singolo, che si troverà anche all'interno dell'Ep, è una classica ballata indie dal sapore dolce e triste. Il brano parla di una storia d’amore non finita bene, che non ha avuto il lietofine, come spesso invece accade nei film, soprattutto in quelli d’amore. Dopo i numerosi singoli del 2020 e dopo il successo di "Amore in Playback" che nel 2021 lo aveva portato ad avere numerosi riconoscimenti su magazine di settore, Incompleto, artista Indie di Torino, annuncia ufficialmente l'uscita del suo primo progetto solista previsto per Settembre, pubblicando sugli store digitali il nuovo brano "Film". Il singolo, che si troverà anche all'interno (continua)

Amore Blues, passionalità lo-fi nelle note del Palermitano Enneo2

Amore Blues, passionalità lo-fi nelle note del Palermitano Enneo2
Accompagnato dalla voce di Manuel Bellone, il brano si propone con una produzione blueseggiante e uno swing dal ritmo serrato, permettendo di delineare un concetto “etereo” che riguarda per lo più vicende passionali e amorose. Lo stesso Enneo si occupa degli arrangiamenti, del piano e synths con l'ausilio di Gabriele Alessi per la batteria, Vincenzo Lo Cacciato al Sax Contralto e la post produzione affidata all'HomeRec Studio Palermo di Vittorio Calisti. Enneo2, artista Palermitano attivo nel roster di Street Label Records dal 2014, porta avanti la sua trasformazione Chill Rap e Lo-Fi, presentando al pubblico Amore Blues. L'artista spiega: ”Questo è un blues suonato con l’intento di trasmettere quel pizzico di pepe e di passione nel buttarsi in una relazione d’amore o nel sesso. Volevo un brano accattivante”. Accompagnato dalla voce di (continua)

Napodano fuori con Faccio Indie, ironia sugli stereotipi del pop cantautorale

Napodano fuori con Faccio Indie, ironia sugli stereotipi del pop cantautorale
“Faccio Indie” prende come riferimento le sonorità tipiche della musica indie, stendendosi su un tappeto sonoro composto da una strumentazione prettamente acustica e un arrangiamento colorato da suoni molto più elettronici e attuali. “Volevo scrivere un brano ironico cercando di immaginare la fase di creazione da parte di un artista che non è nato nel “mondo indie” caricaturando gli stereotipi del genere, arrivando però poi a capire che l’indie è come Matrix: intorno a noi! Non è altro che quello che vedi quando ti affacci alla finestra o quando accendi il televisore. L’indie, alla fine dei giochi, siamo tutti noi!”Così (continua)