Home > Ambiente e salute > Il Dott. Diego Righini risponde al testamento industriale lasciato dall'ing. Massimo Montemaggi prossimo alla pensione

Il Dott. Diego Righini risponde al testamento industriale lasciato dall'ing. Massimo Montemaggi prossimo alla pensione

scritto da: Mariarita.marigliani | segnala un abuso

Il Dott. Diego Righini risponde al testamento industriale lasciato dall'ing. Massimo Montemaggi prossimo alla pensione


Rispondiamo anche noi con entusiasmo al testamento industriale lasciato dall'ing. Massimo Montemaggi, prossimo alla pensione, alla guida da oltre 10 anni del settore geotermico di Enel Green Power, che dopo una lunga attesa, dichiara di volere investire oltre 500 Milioni di euro per sistemare la tecnologia delle centrali geotermoelettriche toscane, eliminando le emissioni e re-iniettando tutto il fluido geotermico nei serbatoi di provenienza, considerandola l'unica soluzione tecnica per avere l'auspicata low-carbon. Siamo convinti come Geotermia Italia spa, società capofila dei progetti di eccellenza tecnologica geotermica italiana, denominati impianti pilota, che i progetti verso i processi produttivi zero-carbon siano la strada giusta che oggi ogni produttore di energia dovrà intraprendere per aiutare l'ecosistema e di conseguenza migliorare la sostenibilità ambientale degli insediamenti urbani in ogni Regione d'Italia. Noi, prima di EGP, abbiamo investito, dal 2011, ogni risorsa nella tecnologia a circuito chiuso, facendo scuola in Italia, stimolando un gruppo di altre sette PMI ad investire nella progettazione degli impianti pilota geotermici, pur avendo meno risorse di EGP abbiamo impegnato da tempo 500 Milioni di euro per 10 nuovi impianti in tutta Italia, per dimostrare alla politica e ai cittadini la sostenibilità ambientale e l'arte industriale dello sviluppo industriale sostenibile, con la risorsa geotermica, che offriremo ai 10 territori del centro Italia che ci ospiteranno (Castel Giorgio, Acquapendente, Cortolla, Casa del Corto, Florio, Montenero, Scarfoglio, Castelnuovo, Serracona e Marta). Ogni centro urbano, area agricola, artigianale e industriale, con l'investimento del 4%, obbligatorio da legge, del progetto, svilupperà una rete di teleriscaldamento urbano a fini abitativi, lavorativi, produttivi e turistici, eliminando il 90% delle polveri sottili nell'area comunale, prodotte da combustione di petrolio, gas e carbone, eliminando per le persone, le piante e gli animali ogni causa di morte o malattia da inquinamento. Negli stessi territori degli impianti pilota aumenteranno stage universitari in scienze naturali o tecnologie energetiche, ci saranno nuovi 50 posti di lavoro certi, più altri secondo la capacità di sviluppare esponezialmente l'indotto produttivo e turistico. Enel Green Power sistemerà i propri impianti verso il low-carbon e noi disegneremo il futuro ad energia geotermica sostenibile a zero-carbon, a media e bassa entalpia, come richiesto dall'Unione Europea e degli impegni italiani per il clima di Parigi COP21. Dichiara Diego Righini manager Geotermia Italia spa.

Diego Righini |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Gelé, non è solo un brand ma è un’esperienza da condividere e da vivere

Gelé, non è solo un brand ma è un’esperienza da condividere e da vivere
Il mondo della moda vede scendere in campo un nuovo talento, Gemma del Vecchio, una Fashion Designer che ha lavorato con prestigiosi brand come Gucci, Missoni, Rocco Barocco, Gai Mattiolo. In un momento così complicato come quello di un mercato messo a dura prova dalla pandemia, la stilista ha deciso di sciogliere le briglie e di creare il proprio brand. È quindi on (continua)

Grande successo per "Buongiorno Estate" il programma prodotto da Michele Romano

Grande successo per
Buongiorno Estate: un raggio di sole nella programmazione estiva di Rai2. Livio Beshir é il perfetto padrone di casa in un programma che fa del ritmo e del buonumore i suoi punti di forza “Buongiorno Estate” è  dedicato all’Italia che rinasce e alla voglia di libertà, con consigli, informazioni e momenti di spensieratezza e leggerezza. Livio, per l’occasione, sarà accompagnato da due madrine d'eccezione evergreen: Mariolina Cannuli e Rosanna Vaudetti , che da “Signorine Buonasera” si trasformeranno in “Signorine Buongiorno”. In Buongiorno Estate si uniranno ai momenti di s (continua)

Banche e Sostenibilità: la transizione verde

Banche e Sostenibilità: la transizione verde
Il tema della sostenibilità è sempre più presente nell’agenda di investitori e policy maker. La transizione verde necessita di ingenti finanziamenti ed il settore bancario gioca un ruolo fondamentale in questo processo. Uno studio dell’Università “La Sapienza” dal titolo Banks and Environmental, Social and Governance Drivers: Follow the Market or the Authorities?, mette in luce le principali motivazioni che inducono le banche ad attuare scelte in favore dell’ambiente e del sociale. Mario La Torre, Ida Panetta e Sabrina Leo, hanno studiato un campione composto da 43 banche (quotate sullo STOXX Europe 6 (continua)

Il Boss delle Pizze torna in Tv dal 28 dicembre

Il Boss delle Pizze torna in Tv dal 28 dicembre
Da lunedì 28 dicembre alle 21:00 torna su Alice Tv (Alma Tv canale 65 del digitale terrestre) Il Boss delle Pizze, il cooking show che promuove uno dei piatti che più rappresenta il Made in Italy nel mondo. Al timone Janet De Nardis, giornalista, conduttrice televisiva e radiofonica.  A tre anni dall’iscrizione dell'Arte del Pizzaiuolo Napoletano come Patrimonio culturale immateriale d (continua)

Best Papers e conclusione dei lavori della quarta edizione della Social Impact Investments International Conference

Best Papers e conclusione dei lavori della quarta edizione della Social Impact Investments International Conference
Al termine dei due giorni di convegno sul tema della finanza sostenibile sono stati consegnati i premi ai tre best paper 2020 della Social Impact Investments Intenrational Conference. L’iniziativa promossa con il contributo di Invitalia – MCC – ha visto la partecipazione di numerosi ricercatori nazionali ed internazionali che hanno presentato i loro paper durante i giorni del convegno. I (continua)