Home > Sport > NUOVI ORIZZONTI CON CAPOL E ANRATHER, ECCO “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” 2017 4ALL

NUOVI ORIZZONTI CON CAPOL E ANRATHER, ECCO “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” 2017 4ALL

scritto da: Newspower | segnala un abuso


L’inventore del Tour de Ski lancia una nuova proposta per lo scialpinismo

Tre gare in Trentino, in Val di Fiemme e Val di Fassa, dal 12 al 15 gennaio 2017

È un evento aperto a tutti, ispirato al Tour de Ski di sci di fondo

Coordinamento organizzativo di Kurt Anrather della Curtes Sportevents Marketing

 

 

Lo scialpinismo sta imperando sempre più in queste ultime stagioni, con eventi di spicco e molto tecnici, semplici escursioni o affollate “notturne” su piste.

Ma dalla prossima stagione lo skialp cambia marcia ed è tempo de “La Sportiva Epic Ski Tour” 4All.

Un evento in programma dal 12 al 15 gennaio 2017 sulle nevi del Trentino, nelle Valli di Fiemme e di Fassa, che annuncia piacevoli “stravolgimenti” nel modo di intendere e affrontare lo scialpinismo moderno. L’accostamento è d’obbligo al mitico “Tour de Ski”, che nello sci di fondo da dieci anni ha cambiato … il modo di intendere e affrontare lo sci nordico.

In effetti il “Tour de Ski” e “La Sportiva Epic Ski Tour” hanno un… gene in comune, Jürg Capol, ora direttore di FIS Marketing per lo sci nordico. Quando nel 2006 il direttore della Coppa del Mondo annunciò il Tour de Ski molti furono scettici, soprattutto per il finale disegnato sulla suggestiva e massacrante “final climb” sull’Alpe del Cermis in Val di Fiemme: ora è diventata una tappa epica e irrinunciabile.

E dal Cermis venerdì 13 gennaio partirà anche “La Sportiva Epic Ski Tour” ideato e voluto proprio da Jürg Capol e da Kurt Anrather, la mente ed il braccio del nuovo evento di scialpinismo per tutti. Anrather, altoatesino, è il titolare di Curtes Sportevents Marketing, un’azienda che propone da anni collaudati e fortunati eventi di spicco.

Il progetto è semplice, assicurare un grande appuntamento sportivo per gli appassionati dello scialpinismo, dedicato sia ai grandi campioni - e per i più quotati si annuncia un montepremi di addirittura 46.000 euro - ma anche agli amatori puri.

Il venerdì sera si gareggia in una competizione notturna sul Cermis, su un percorso in parte su pista e in parte fuoripista con 750 metri di dislivello per scaldare i muscoli, sabato 14 sci ai piedi, ma anche in spalla, al Passo San Pellegrino con partenza alla stazione di valle della funivia Col Margherita e salita fino a cima Lastè Pradazzo, a 2580 metri, cui farà seguito una seconda salita fino al Col de le Palue. Domenica 15 gennaio ultima giornata al Passo Pordoi, con salita fino a Forcella Pordoi (2829 m.) e poi discesa lungo la selvaggia Val Lasties e risalita fino al Passo.

“La Sportiva Epic Ski Tour” non sarà solo un evento agonistico, ma un grande happening. Si svolgerà proprio nel week end successivo alla finale del Tour de Ski, con fulcro il Palafiemme di Cavalese dove saranno allestiti i desk di gara, il “village” e tutte le attività collaterali.

Le iscrizioni per l’edizione 2017 sono già aperte dal primo aprile, così come è attivo il sito www.epicskitour.com. Per partecipare è sufficiente il certificato medico di idoneità allo sport, la quota è di 160 euro cumulativa per le tre gare è dà diritto a ricevere anche lo speciale casco Combo Helmet La Sportiva del valore commerciale di 139 euro, provvisto della doppia omologazione per utilizzo alpinistico e scialpinistico e che sarà obbligatorio indossare durante tutte le competizioni de “La Sportiva Epic Ski Tour”.

Gli organizzatori nelle tre località di gara, Alpe Cermis in Val di Femme, Passo San Pellegrino e Passo Pordoi in Val di Fassa, potranno contare sulla collaborazione e sul coordinamento di persone esperte e collaudate per i grandi eventi, e così “La Sportiva Epic Ski Tour” parte già grande.

Ecco le parole di Jürg Capol a proposito di questo sua nuova talentuosa proposta: “L’idea è nata durante una telefonata con Kurt, ma seguo lo sviluppo dello scialpinismo già da tanti anni. La zona della Val di Fassa e della Val di Fiemme è il cuore delle Dolomiti e dello scialpinismo, e lo scialpinismo è uno sport invernale in forte crescita e che ultimamente si è avvicinato allo sci di fondo, forse dobbiamo addirittura pensare di integrare in qualche modo le due discipline. La Sportiva Epic Ski Tour vuole essere una gara per la massa, che propone agonismo ma anche divertimento, praticare lo sport è importante ma anche intrecciare nuove amicizie e conoscenze. Per prima cosa vorrei che tante nazioni fossero presenti al via della prima edizione, così sarà una grande festa con tanti amici, poi si vedrà se allargare l’evento ad altri Paesi, per il momento stiamo con i piedi per terra, noi cercheremo comunque di fare il massimo”.

Gli fa eco Kurt Anrather: “Il nostro obbiettivo è quello di proporre una manifestazione davvero per tutti. Vogliamo far divertire la gente comune e non solo proporre cose estreme. Gli appassionati di scialpinismo potranno gustare queste giornate sugli sci anche nel pre e nel post gara, per ritemprarsi dopo lo stress di ogni giorno”.

Il main sponsor della manifestazione è fiemmese ed è una delle aziende leader del settore, “La Sportiva”.

Lorenzo Delladio, amministratore delegato de La Sportiva, non ha dubbi: “Jürg Capol mi ha proposto la partnership, il mio ok è arrivato dopo appena 5 minuti dal nostro incontro. Ritengo Capol una persona competente, di larghe vedute e soprattutto affidabile. Credo molto in questo evento per la promozione del mio marchio aziendale, ritengo che sia la più grossa gara ideata per la massa, e per di più viene organizzata nella zona in cui gravita la nostra azienda.”

Il sito www.epicskitour.com è già ricco di informazioni e dettagli, ma verrà aggiornato di continuo. Se la stagione dello skialp 2016 si sta avviando alla conclusione, quella del 2017 parte già con una proposta irrinunciabile!

 

Programma La Sportiva Epic Ski Tour 2017

 

Giovedì, 12 gennaio
ore 19.00: Welcome Party
ore 20.00: EPIC Ski Tour Talk

 

Venerdì, 13 gennaio
ore 17.30: 1. Tappa La Sportiva Epic Ski Tour – Alpe Cermis
ore 18.30: Arrivo dei primi partecipanti
ore 18.45: Flower Ceremony
ore 19.00 – ore 21.30: Pasta Party (presso VILLAGE)
ore 20.00: EPIC Ski Tour Talk
ore 20.30: Premiazioni

 

Sabato, 14 gennaio
ore 11.00: 2. Tappa La Sportiva Epic Ski Tour – San Pellegrino
ore 12.30: Arrivo dei primi partecipanti
ore 12.45: Flower Ceremony
ore 14.00: Side Event
ore 17.30 – ore 20.00: Pasta Party (presso VILLAGE)
ore 20.00: EPIC Ski Tour Talk
ore 20.30: Premiazioni

 

Domenica, 15 gennaio
ore 11.00: 3. Tappa La Sportiva Epic Ski Tour – Passo Pordoi
ore 12.30: Arrivo dei primi partecipanti
ore 13.15: Premiazioni EPIC Ski Tour forever
ore 15.00: Happy Hour
ore 16.00 EPIC Ski Tour Talk &  Premiazioni
ore 17.00: Meet your EPIC Friends & Arrivederci

 

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

2017 - UN ANNO EPICO PER SCIENTOLOGY RACCONTANTO DALLA RIVISTA FREEDOM


LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR “4ALL” SI PRESENTA A TRENTO


1000 “COMBO HELMET” PER BUTTARSI NELL’AVVENTURA, “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” É UNA VERA SFIDA 4ALL


“EPIC SKI TOUR”: ECCELLENZA SCIALPINISTICA. EVENTO AD HOC PER “BISONTI” E FUORICLASSE


30 GIORNI A “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR”


EPIC SKI TOUR AD UN PASSO DAL TRAGUARDO. CHIUSURA ISCRIZIONI GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I RAZZI EUROPEI GIÙ DALLA “COMPAGNONI” TRE GIORNI ADRENALINICI A SANTA CATERINA

I RAZZI EUROPEI GIÙ DALLA “COMPAGNONI” TRE GIORNI ADRENALINICI A SANTA CATERINA
Due giorni di prove da giovedì e tre giorni di gare da sabato in Valfurva Alcuni atleti arrivano da Beaver Creek, anche Molteni, Zazzi e Bosca Un centinaio i concorrenti in gara da 22 nazioni. Anche Sam Alphand, il figlio di Luc Piste del comprensorio ben innevate, e domani arriva altra neve A Santa Caterina Valfurva è ora di downhill e SuperG. Giovedì e venerdì giornate di prove, poi sabato 11 e domenica 12 dicembre due gare di Coppa Europa di discesa libera maschile, lunedì invece gara di SuperG, sempre per il campionato continentale.Se il SuperG questa stagione ha già aperto le contese a Zinal, tra il resto con due significative vittorie azzurre di Matteo Franzoso e Giovanni Franzo (continua)

SOSTENIBILITÀ E ARTE RACCHIUSE NEI TROFEI. LA DOBBIACO-CORTINA DAL SAPORE DI CIRMOLO

 SOSTENIBILITÀ E ARTE RACCHIUSE NEI TROFEI. LA DOBBIACO-CORTINA DAL SAPORE DI CIRMOLO
“Giovani ingegni” al lavoro per i trofei della prossima edizione 23 studenti del Liceo Artistico di Cortina aderiscono al progetto scolastico Il legno di cirmolo fornito da Le Regole d’Ampezzo 45.a edizione il 5-6 febbraio - 42 km in classico sabato e 32 km in skating domenica Si stima che lo sci di fondo abbia meno di mille anni. C’è un albero, invece, che cresce sulle Alpi e che può vantare tranquillamente 1000 anni di vita. Chiamatelo Zirbe, Swiss stone pine, oppure molto più comunemente Cirmolo!E ora c’è un legame indissolubile tra sci di fondo e cirmolo: i protagonisti della prossima Granfondo Dobbiaco-Cortina, la 45.a edizione del 5-6 febbraio, riceveranno un trof (continua)

MIKAEL ABRAM “STRATEGA” ALLA 31.a SGAMBEDA. PER LE DONNE “UN DUE TRE” DEL TEAM ROBINSON

MIKAEL ABRAM “STRATEGA” ALLA 31.a SGAMBEDA. PER LE DONNE “UN DUE TRE” DEL TEAM ROBINSON
Bella giornata di sport a Livigno con l’alpino Abram a firmare l’albo d’oro Brigadoi insegue ed è secondo. Sul podio anche il ceco Srail En plein al femminile delle tute azzurre con Erkers, Donzallaz e Caminada La Sgambeda è un successo ed apre la stagione delle lunghe distanze Un battaglione è giusto composto da 500 uomini, tanti quanti alla 31.a Sgambeda di oggi a Livigno, un battaglione sconfitto da… un alpino di lusso, il valdostano Mikael Abram del CS Esercito, un autentico “stratega” che ha fatto sfiancare gli uomini di testa, poi in vista dell’arrivo ha lasciato il trenino dei primi aggiudicandosi il successo sul trentino Mauro Brigadoi e sul ceco Jan Srail.Per la (continua)

IL GHIACCIO ARDENTE DI HUTTER E FANTON. SARA DI… MARMO, PAOLO CONQUISTA LIVIGNO

IL GHIACCIO ARDENTE DI HUTTER E FANTON. SARA DI… MARMO, PAOLO CONQUISTA LIVIGNO
Oggi a Livigno Coppa Italia Gamma con partenze gelate e arrivi col sole 10 e 15 km skating con una scatenata Sara Hutter (FFOO) Fanton sbaglia sci e parte… di corsa, vittoria meritata Gara combattuta, scenari da favola e domani c’è la Sgambeda Si chiama sci nordico quello degli sci stretti, quello che nel nord Europa praticano tutti, grandi e piccoli, dove le temperature spesso fanno le bizze.Oggi a Livigno temperature “nordiche” da circolo polare artico di buon mattino (-15°), poi quando il sole ha fatto capolino dal Mottolino tutti hanno potuto apprezzare le bellezze circostanti, una neve splendida e piste ideali con una temperatura p (continua)

LA VALLE DEL BIATHLON RITORNA IN PISTA: DUE ATTESI WEEKEND DI IBU JUNIOR CUP

LA VALLE DEL BIATHLON RITORNA IN PISTA: DUE ATTESI WEEKEND DI IBU JUNIOR CUP
L’ASV Martello scalda i motori per i due grandi appuntamenti Venerdì 10 e domenica 12 le prime sfide con Individual e staffette Gli azzurri sono già a Martello per preparare le gare Germania, Russia, Slovenia, Austria, Polonia, Svizzera e Italia le nazioni favorite Ci siamo. Dicembre è arrivato e questo vuol dire che siamo entrati nel mese tutto dedicato al biathlon in Val Martello. La ASV Martello, col comitato guidato da Georg Altstaetter, ha in programma due grandi appuntamenti con la IBU Junior Cup fra il 10 e il 18 dicembre presso il Biathlon Zentrum in località Grogg, nella vallata altoatesina. Ma andiamo con ordine, le piste sono completamente agibili (continua)