Home > Altro > Paolo Campiglio, in qualità di presidente di Daclé Polska, ha presentato agli azionisti il bilancio 2015

Paolo Campiglio, in qualità di presidente di Daclé Polska, ha presentato agli azionisti il bilancio 2015

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Paolo Campiglio, presidente di Daclé Polska S.A., ha presentato il bilancio d'esercizio 2015 della società, ricevendo l'approvazione dell'assemblea degli azionisti.

Paolo Campiglio, presidente di Daclé Polska SA

Daclé Polska S.A., di cui è Presidente Paolo Campiglio, ha approvato il bilancio 2015

L'assemblea degli azionisti di Daclé Polska S.A. si è riunita il 30 marzo 2016 in occasione della presentazione del bilancio d'esercizio 2015 da parte del presidente Paolo Campiglio. La sua relazione annuale è stata approvata, assieme alla proposta di destinazione degli utili, all'operato dell'organo amministrativo e del consiglio di sorveglianza, giungendo alla determinazione di retribuzione basandosi su valori di meritocrazia, disponibilità, competenza e professionalità. Paolo Campiglio ha evidenziato come il fatturato di Daclé Polska sia migliorato in maniera costante in tutti i trimestri del 2015, superando ogni previsione: i ricavi sono stati soddisfacenti e il giro d'affari continua a crescere. Durante l'anno ci sono stati importanti investimenti per le acquisizioni delle partecipazioni azionarie in Farmacol e nel gruppo farmaceutico Pelion Healthcare Group. Le spese del comparto pubblicitario hanno inciso per il 10,3% sul fatturato, in linea con quelle di altre società facenti parte del Gruppo. Paolo Campiglio ha sottolineato agli azionisti e ai giornalisti presenti che "non abbiamo contratto debiti, poiché investiamo solo denaro dei soci, senza cercare capitali in Borsa o finanziamenti bancari". Nel 2016, il presidente prevede "crescenti margini di guadagno e un aumento di ricavi, grazie a iniziative innovative riguardo all'immagine che saranno realizzate con parte degli introiti dei dividendi delle nuove società partecipate. Infine, estenderemo le nostre attività in Polonia e Lituania."

Attività e competenze di Paolo Campiglio

Paolo Campiglio nasce nel 1975 e inizia la sua vita professionale fondando, poco più che ventenne, uno studio professionale con un altro socio e fornendo consulenze in ambito societario e amministrativo alle aziende italiane che hanno come obiettivo quello di espandersi all'estero. Allo stesso tempo è stato impegnato nell'ambito delle associazioni, diventando coordinatore regionale e poi dirigente nazionale del Movimento Giovanile e venendo eletto per tre volte consecutive nel Consiglio comunale di Legnano, assumendo anche gli incarichi di capogruppo di maggioranza e presidente del consiglio comunale. Inoltre, gli è stato rinnovato per due volte il mandato come vice presidente del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest, il più grande tra gli enti pubblici locali. Paolo Campiglio fa il suo ingresso nell'ambito farmaceutico in qualità di chief financial officer di Carmax-Pro Srl, attiva nel commercio di presidi medico-chirurgici e apparecchiature elettroniche per le attività socio-sanitarie pubbliche e private. Dal 2015 ricopre la carica di presidente di Daclé Polska S.A., portando avanti anche l'incarico di direttore esecutivo della società capogruppo. È stato vice presidente esecutivo della Camera di Commercio Italo-Polacca, con la quale ha promosso gli investimenti delle imprese italiane in Polonia.

Per maggiori informazioni sulle attività lavorative di Paolo Campiglio, visita il suo profilo su Professionisti Italiani.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Madonna di Campiglio: sport e vacanze... di classe


Paolo Campiglio: la storia del Gruppo Daclé


Le collaborazioni professionali sviluppate da Paolo Campiglio all'interno del panorama internazionale


Sanremo 2020, le parole di Paolo Campiglio su televoto e giurie


Daclé proiettata al triennio 2018-20: l’entusiasmo del Presidente Paolo Campiglio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Fondazione Cariplo, l’appello di Andrea Mascetti: “Italia uno dei Paesi in cui si legge di meno”

Fondazione Cariplo, l’appello di Andrea Mascetti: “Italia uno dei Paesi in cui si legge di meno”
Andrea Mascetti evidenzia come l’Italia risulti essere uno dei Paesi con meno lettori: per il Coordinatore della commissione Arte e Cultura della Fondazione Cariplo una delle cause è la presenza di una tecnologia sempre più invadente Una delle ultime iniziative di Fondazione Cariplo è stata dedicata alla promozione della lettura. Per gli italiani un'attività sempre meno importante, ha sottolineato Andrea Mascetti, a capo della Commissione Arte e Cultura della Fondazione.Andrea Mascetti: "Anno dopo anno si continuano a perdere lettori"Nell'ultimo anno e mezzo, tra pandemia e crisi economica, pochi in Italia si sono accorti (continua)

Un successo il progetto di T2i admin4D sullo Smart manifacturing

Il 30 aprile si è ufficialmente concluso il progetto ADMIN4D additive manufactoring & industry 4.0 as innovation driver, promosso dalla rete IMPROVENET, di cui t2i è partner attivo. La mission della rete IMPROVENET consiste nell’aumentare la diffusione delle tecnologie ICT nel tessuto industriale regionale, al fine di rendere le aziende più competitive, produttive e reattive alle necessità del (continua)

Ancora incertezze sulla Riforma della Riscossione: Massimo Rizza chiarisce alcuni dubbi

Ancora incertezze sulla Riforma della Riscossione: Massimo Rizza chiarisce alcuni dubbi
Si fa sempre più evidente la necessità di una Riforma della Riscossione: Massimo Rizza prova a fare chiarezza sui dubbi e sulle incertezze Mentre il Governo si prepara a decidere sulla Riforma della Riscossione, Massimo Rizza prova a fare il punto della situazione sulla riforma fiscale che potrebbe interessare parecchi contribuenti.Massimo Rizza spiega perché è importante una Riforma della RiscossioneUltimamente si sente parlare sempre con maggiore insistenza della cosiddetta Riforma della Riscossione, che di fatto rapprese (continua)

Massimo Malvestio: il Veneto che cambia, l’editoriale del 2005 sulla Coldiretti

Massimo Malvestio: il Veneto che cambia, l’editoriale del 2005 sulla Coldiretti
Massimo Malvestio: su “Venezie Post” l’editoriale del 2005 in cui l’avvocato ed editorialista ripercorre la storia della Coldiretti in Veneto, analizzandone le ragioni del progressivo indebolimento La Coldiretti che fu: il focus dell'avvocato Massimo Malvestio nell'editoriale scritto a gennaio 2005 per "Nordesteuropa" in seguito alla sconfitta dell'associazione nelle elezioni dei consorzi di bonifica.C'era una volta la Coldiretti: l'editoriale del 2005 di Massimo MalvestioEra la più potente, la più numerosa e la più disciplinata organizzazione collaterale alla Democrazia Cristiana: (continua)

Gruppo Green Power: i servizi attivi per Superbonus ed Ecobonus 65% e 50%

Gruppo Green Power: i servizi attivi per Superbonus ed Ecobonus 65% e 50%
Gruppo Green Power è attiva nell’efficientamento energetico: per Ecobonus e Superbonus l’azienda ha scelto di offrire un supporto dedicato a chi vuole ottenere tali agevolazioni Il Governo italiano ha deciso di estendere la durata delle due agevolazioni: Gruppo Green Power è in grado di soddisfare le esigenze di chi intende ancora approfittare delle detrazioni in tema di efficienza e consumi energetici.Gruppo Green Power: i dettagli per ottenere il Superbonus 110%Tra requisiti, verifiche e autorizzazioni, spesso risulta complesso accedere alle agevolazioni previ (continua)