Home > Cultura > Ordine Bizantino del Santo Sepolcro, filantropia ed ecumenismo tra storia e attualità

Ordine Bizantino del Santo Sepolcro, filantropia ed ecumenismo tra storia e attualità

scritto da: Inpress | segnala un abuso

Ordine Bizantino del Santo Sepolcro, filantropia ed ecumenismo tra storia e attualità


Specchiata condotta. Lealtà. Nobiltà d'animo. Ecco alcune qualità richieste a chi aspira di far parte dell'Ordine Bizantino del Santo Sepolcro (Ordo Byzantinus Sancti Sepulchri), quasi millesettecento anni di storia e un'intatta volontà di promuovere attività umanitarie, culturali ed ecumeniche. L’Ordine ha sede a Malta ed è presente in oltre settanta nazioni tra l'Europa, l'Africa, l'America, l'Australia e l'Asia. Secondo quando riportato dal sito web ufficiale obss.org è uno dei più longevi di sempre. Risale addirittura al 325 d.C., quando l'imperatore Costantino il Grande, oltre a indire il Concilio di Nicea per mettere pace tra Ariani e Cattolici e a trasformare la vecchia Bisanzio nella nuova Costantinopoli, pare abbia costituito una corporazione di nobili che, attraverso uno stile di vita fondato sull'ecumenismo e sulla filantropia, esprimeva un ideale cristiano in linea con lo spirito del monachesimo orientale. L'epopea delle crociate diede nuova linfa agli ordini cavallereschi e assegnò loro il compito di difendere militarmente la cristianità d'Oriente e d'Occidente. Con l'andar del tempo, però, venuti meno gli scopi per i quali erano stati fondati, alcuni ordini vennero sciolti, altri furono uniti a ordini più recenti, altri ancora si trasformarono in ordini dinastici. Nella disgregazione territoriale che seguì il crollo dell'Impero Bizantino (1453), l'Ordine del Santo Sepolcro fu rifondato e annesso alla casata granducale dei Rjurik di Russia, che ne conserva ancora oggi il Gran Magistero. Una tradizione millenaria, tra storia e leggende. Capace di affascinare, ancora oggi, centinaia di persone in tutto il mondo. Lo scorso novembre a Roma nella Basilica dei Santi Giovanni e Paolo, c'erano oltre duecento persone da nove paesi del globo alla solenne cerimonia internazionale di investitura di venti nuove dame e cavalieri, presieduta dal Gran Maestro dell’Ordine, Alfred Josef Baldacchino. Un segnale forte e chiaro, questo, della vitalità e validità dei suoi ideali. Che sono, come da Statuto, l’unificazione di tutte le fedi cristiane, la promozione di attività culturali e di opere umanitarie. Il primo obiettivo è promosso attraverso il Collegio ecclesiastico dell’Ordine, impegnato a favorire il dialogo internazionale tra le istituzioni religiose cristiane nel mondo. L’istituzione culturale dell’Ordine è l’Universitas Sancti Cyrilli (1669), con sede a Malta. Eroga corsi accademici, di ricerca e di specializzazione; organizza premi letterari, convegni, conferenze e seminari; e conferisce onorificenze accademiche a personalità di spicco nei campi dell’Industria, dello Sport e della Cultura. A finanziare le attività culturali è il Collegio dei Nobili dell'Ordine, che assegna all'Università le donazioni ricevute dai cavalieri elevati alla nobiltà. Le opere umanitarie sono portate avanti dai Gran Priorati (le strutture nazionali) che identificano i bisogni dei propri territori e intervengono attraverso forme di autofinanziamento e serate di beneficenza. Di recente, per esempio, il Gran Priorato della Repubblica Domenicana ha donato alloggi a famiglie povere e materiale didattico per le scuole. Un aiuto concreto per le quelle popolazioni colpite dal catastrofico terremoto del 2010. In casi di particolare rilevanza i Gran Priorati possono richiedere alla Sede Magistrale dell’Ordine un intervento finanziario internazionale. Ecco perché farne parte è considerato un prestigioso riconoscimento delle qualità personali. Per saperne di più, consultate il sito obss.org.


Fonte notizia: http://www.obss.org/


ecumenismo | Ordine bizantino santo sepolcro | filantropia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il percorso professionale del General Manager di MCM S.p.a., Pasquale Borreggine


SANTO E STONE “Cronico” è l’album d’esordio dei due artisti torinesi e della loro crew Vero x Vero in uscita il 21 gennaio


CHIESA ORTODOSSA RUMENA A PERUGIA


SANTO E STONE “Ciricado” è il brano d’esordio del progetto dei due artisti torinesi che prende il nome di Vero x Vero


INVESTIRE A SANTO DOMINGO? Hai mai pensato a SANTO DOMINGO come una buona opportunità per investire nell’immobiliare?


Per una celebrazione unitaria e combattiva del 100° anniversario della Rivoluzione Socialista d'Ottobre


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Il sorriso della luna” di Klaus Zambiasi ora anche in tedesco

“Il sorriso della luna” di Klaus Zambiasi ora anche in tedesco
"Il sorriso della luna", il fortunato romanzo d'esordio di Klaus Zambiasi (Youcanprint, 2015), già disponibile in inglese ("The smile of the moon") e in slovacco ("Mesacny usmev"), uscirà nel 2022 anche in traduzione tedesca ("Das Lächeln des Mondes").  Klaus Zambiasi vive e lavora in provincia di Bolzano. Appassionato di pittura e di scrittura, ha lavorato nella pubblica amministrazione, prima di trasferirsi a Bratislava e mettersi in proprio nel settore immobiliare turistico. Nella capitale della Slovacchia ha scritto "Il sorriso della luna", ispirato a una storia realmente accaduta.Siamo a Castelrotto, piccolo comune ai piedi dell'Alpe d (continua)

“Tesori femminili”, da Cécile de Williencourt un libro che invita le donne a recuperare la consapevolezza del loro corpo

“Tesori femminili”, da Cécile de Williencourt un libro che invita le donne a recuperare la consapevolezza del loro corpo
Torino - Arriva anche in Italia, per le edizioni del Leone verde di Torino, il libro "Tesori femminili. Un nuovo sguardo sul corpo della donna, dalla pubertà alla menopausa" di Cécile de Williencourt. Il libro affronta con uno sguardo nuovo e profondo argomenti trascurati o distorti nei tradizionali contesti educativi e formativi - il ciclo, la fertilità, la sessualità, la gravidanza, il parto - e (continua)

Libreria esoterica Anima Eventi (Milano), presentazione del libro “Vidya, il potere della conoscenza” di Lara Pascolo

Libreria esoterica Anima Eventi (Milano), presentazione del libro “Vidya, il potere della conoscenza” di Lara Pascolo
Milano - Venerdì 12 novembre alle ore 17,30 in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube della Libreria esoterica Anima Eventi, Lara Pascolo presenterà il libro "Vidya, il potere della conoscenza all'alba di una Nuova Era - speciale Età dell'oro" (Giuliano Landolfi editore, Borgomanero, 2021). Dalle 18,30 l'autrice sarà disponibile anche per la firma copie in (continua)

“Giuseppe”, nel libro di Michele Comper una metafora ironica e spietata della società

“Giuseppe”, nel libro di Michele Comper una metafora ironica e spietata della società
"Giuseppe" è un romanzo distopico, nel quale l'autore rappresenta la nostra società in un futuro assai prossimo, ma prevedibile sulla base delle tendenze odierne. Trento - Il tema del senso di colpa, nella letteratura contemporanea, è stato declinato secondo due schemi. L'uno, riconducibile a Dostoevskij: la colpa cerca il castigo. L'altro a Kafka: il castigo trova la colpa. Nel libro di Michele Comper, "Giuseppe" (la Rondine edizioni, pp. 192, € 14,90), invece, c'è la colpa senza più il castigo.Michele Comper (Rovereto, TN, 1967), giornalista, già collabor (continua)

Betontest, il progetto ISMERS tra le “Storie di successo” del Mediocredito Centrale

Betontest, il progetto ISMERS tra le “Storie di successo” del Mediocredito Centrale
Betontest, il progetto ISMERS è stato inserito tra le “Storie di successo” del Mediocredito Centrale Ispica (RG) - È stato pubblicato ieri sul sito web del Mediocredito Centrale S.p.A. - l'istituto bancario di Invitalia – un lungo articolo dal titolo "Betontest, nuove metodologie di indagine per la sicurezza delle opere edili" (https://www.mcc.it/primopiano/storie-di-successo/betontest-nuove-metodologie-di-indagine-per-la-sicurezza-delle-opere-edili/). L'articolo è apparso nella sezione "Storie d (continua)