Home > Turismo e Vacanze > Istantanee dal Salento

Istantanee dal Salento

articolo pubblicato da: chiara_m | segnala un abuso

Istantanee dal Salento

 Ogni territorio ha i suoi status symbol, i suoi elementi caratterizzanti in grado di indicarli e identificarli in modo inequivocabile. In alcuni casi esiste l’icona forte, quella che, in maniera chiara e insindacabile, si prefigura come la più evocativa e pregnante. In altri casi, invece, l’icona più forte delle altre non c’è, e ognuno sceglie la propria. Dovessi scegliere il simbolo più denso della mia terra, il Salento, non ne sarei in grado. Troppi stimoli, troppe suggestioni tra cui scegliere a seconda dell’aspetto preso in considerazione per identificare il testimonial più adatto. La masseria a Ostuni, ad esempio, è racconto immobile. Racconto di un retaggio che si è reinventato ed ha descritto, nel tempo, storie dissimili tra loro ma ugualmente fondamentali; il latifondo che diventa terra ai contadini, la masseria a conduzione famigliare che si trasforma in agriturismo, la terra del rimorso che diventa terra del riscatto. Il paesaggio agreste si mescola poi con quello naturale degli ulivi, ed essi a loro volta abbracciano la pietra leccese che gentile e mansueta si lascia sottomettere alla mano dell’artista e si amalgama alla durezza ribelle e recalcitrante degli ulivi, dei suoi aromi, delle sue essenze più sfuggenti.

E dalla campagna alla costa, dal rossore della terra all’azzurro intenso e sincero delle acque del Salento, che a volte accarezzano la spiaggia e altre schiaffeggiano l’aspra scogliera. Come si può scegliere? Come si può scegliere tra l’istinto ribelle e passionale della pizzica, inno di dolore che si trasforma (ma solo oggi) in riscatto sociale, che da urlo di angoscia diventa carnevale delle carni, e l’essenza sincera della gastronomia leccese? E poi non si può scordare l’asprezza elaborata del barocco leccese, a scontrarsi con grazia con la semplicità delle pianure del posto. L’infinitamente grande della Basilica di Santa Croce e l’infinitamente piccolo dell’arte in cartapesta. L’artigianato in tutte le sue forme, la durezza genuina del dialetto, i frantoi ipogei, i dolmen, i menhir, le torri d’avvistamento. Così sono costretto a desistere nella mia scelta. La masseria a Ostuni vale quanto la pietra leccese, gli ulivi e le spiagge, il barocco e la danza e tutto ciò che potrei aver scordato.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Case vacanze Salento - salentobestweek.com


Offerte Vacanze Maggio 2012 Puglia


I Colori Del Salento - Il b&b del Salento a Lecce


Vacanze nel Salento: in attesa della "Festa te lu mieru" edizione 2011


È online il nuovo sito dedicato interamente agli annunci immobiliari del Salento


vacanze in Salento: alla scoperta della penisola!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

La Malaria - Conoscerla meglio

La Malaria - Conoscerla meglio
Cos’è la malaria?  Si tratta di una malattia mortale causata dalla puntura di zanzare infette che trasmettono parassiti chiamati ‘plasmodium’. Esistono ben 4 tipologie di parassiti e sono: 1. Plasmodium falciparum 2. Plasmodium vivax 3. Plasmodium ovale  4. Plasmodium malariae Come avviene la trasmissione?  La malaria è trasme (continua)

Calabria perché visitarla

Calabria perché visitarla
La Calabria è una regione che presenta svariate caratteristiche paesaggistiche, sono differenti infatti i paesaggi che si possono ammirare trascorrendo una vacanza in villaggi in Calabria. Spiagge assolate, lunghe distese di sabbia si uniscono allo splendore dell'azzurro mare che domina sia sulla costa ionica che tirrenica della Calabria. Ma ancora questa splendida regione ci regala gr (continua)

STILI DI ARREDAMENTO A CONFRONTO

 STILI DI ARREDAMENTO A CONFRONTO
  Recandoti presso un negozio di arredamento a Lecce è probabile che ti renderai conto che la semplice distinzione tra stile classico e moderno è piuttosto riduttiva. Esistono infatti varie alternative ai due modelli più noti e usati, altro e tanto validi e forse anche più originali. L’arredamento rustico, da non confondere con quello classico, è (continua)

Ma dove ti sei nascosto?

Ma dove ti sei nascosto?
Hai mai visualizzato un sito posizionato nella quinta pagina del tuo motore di ricerca? Credi che gli altri utenti lo facciano? E ti sei mai chiesto come abbiano fatto alcuni siti a guadagnare le prime posizioni di Google? Perché sono degli ottimi siti. Anche. Ma non solo. E non sempre. La risposta è la Search Engine Optimization (SEO). Una strategia SEO permette al tuo sito web di (continua)

I misteri di Torre dell’Orso

I misteri di Torre dell’Orso
Torre dell’Orso è una località appartenente alla marina di Melendugno che offre suggestioni costiere incantevoli e un retaggio misterioso che concorre a rendere il sito una perla affascinante del Salento. La toponomastica del nome non è certa e diverse ipotesi si susseguono ancora oggi, anche se la più accreditata è quella secondo cui la denominazione deri (continua)