Home > Sport > Primiero Dolomiti Marathon: iscrizioni ancora aperte, servizi unici improntati al rispetto dell’ambiente

Primiero Dolomiti Marathon: iscrizioni ancora aperte, servizi unici improntati al rispetto dell’ambiente

scritto da: Newspower | segnala un abuso


Il 2 luglio US Primiero e Venicemarathon Club metteranno in scena la Primiero Dolomiti Marathon

Iscrizioni per partecipare ancora a disposizione degli appassionati runners

Tre percorsi accessibili a tutti di 42, 26 e 6.5 km con arrivo a Fiera di Primiero (TN)

Tante iniziative al Primiero Dolomiti Village fra musica e possibilità di testare le ultime novità

 

 

Costeggia le montagne, fa respirare un’inebriante sensazione di natura, è a tutti gli effetti una gara ‘green’ per la magnificenza dei territori che attraversa, la Primiero Dolomiti Marathon del 2 luglio non ha rivali in quanto a scenari paesaggistici. Franco Orler, vicepresidente dell’US Primiero che assieme al Venicemarathon Club organizza questa manifestazione di pregevole fattura, narra le proprie impressioni in vista dell’imminenza dell’evento: “Stavamo cercando una manifestazione da ripetersi tutti gli anni e che portasse un gran numero di persone in valle. Quindi utilizzare lo sport per fare promozione turistica e avere un riscontro immediato per l’attività alberghiera e turistica della zona”.

Le iscrizioni per partecipare sono ancora a disposizione dei runners, per la competizione di 42 km a 43 euro fino al 30 giugno e a 50 euro nell’area Village il giorno precedente la gara, mentre per la 26 km ammontano a 35 euro fino al 30 giugno e a 40 euro sempre alla vigilia nell’area Village, infine per la “Family Trail” di 6.5 km il costo è di 20 euro fino al 30 giugno, ma i concorrenti di quest’ultima avranno un’agevolazione rispetto alle altre due gare, da svelare nei prossimi giorni, salvo posti disponibili.

Tre i percorsi dunque, lungo gli scorci più suggestivi del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino. Il primo di essi sarà una maratona di 42 km con partenza da Villa Welsperg, di proprietà fino al 1989 del conte Giorgio Thun Welsperg e poi acquistata dalla Provincia Autonoma di Trento e situata all’imbocco della Val Canali. La Villa ospita un moderno e articolato centro visitatori che ha come tema conduttore l'ambiente acquatico di montagna e come animale simbolo il gambero d'acqua dolce, assai diffuso fino a qualche anno fa e oggi sempre più raro.

Il tracciato di 42 km della Primiero Dolomiti Marathon partirà fra i prati della villa ottocentesca, snodandosi ai piedi delle Pale di San Martino per presentarsi al cospetto della Catena del Lagorai. L’itinerario salirà leggermente su di un tratto stradale, arrivando alla splendida località Piereni, ai piedi del Cimerlo. Inizierà così il passaggio in un bosco che condurrà alle località Tais, Strine, Poline e Dagnoli, passando a fianco delle caratteristiche baite con un occhio sulla vallata e una bella vista sul gruppo dolomitico delle Pale di San Martino. Lasciata la celeberrima zona turistica di San Martino di Castrozza ci si porterà in direzione di Malga Crel, per poi giungere all’inizio del sentiero che porta al “Passet di Calaita”, punto più elevato del percorso. A questo punto gli atleti attraverseranno la Piana di Calaita ammirando un piccolo lago alpino di origine naturale situato a 1605 metri sul livello del mare, il quale si trova su un ampio pianoro che prende il nome di Campìgol del Doch dall’omonima malga che si affaccia sul lago risalente agli inizi del XX secolo. Attorno a questo specchio d’acqua si possono osservare diversi grandi animali tipici dell'arco alpino come cervi, caprioli e camosci ma anche piccoli mammiferi e roditori come volpi, tassi, marmotte, lepri e scoiattoli. Una stradina di montagna in leggera discesa condurrà gradualmente all’arrivo a Fiera di Primiero, passando sopra gli abitati di Imer e Mezzano. Un paesaggio spettacolare, tutto da scoprire ed ammirare, incontaminato ed unico nel suo genere.

Il secondo percorso di 26 km partirà da San Martino di Castrozza ed arriverà nuovamente a Fiera di Primiero, ricalcando, seppur su una distanza minore, il percorso più lungo.

Interamente a Fiera di Primiero si disputerà invece il “Family Trail” di 6.5 km, alla scoperta di tipiche baite e fienili, lungo strade larghe e facilmente accessibili. “La Family è una gara adatta a tutte le famiglie - sostiene Franco Orler - abbiamo voluto creare un mini trail per mostrare come si svolge una competizione di lunghe distanze anche a chi non è fisicamente preparato. Partirà in centro a Fiera di Primiero, dopo i primi 300 metri lungo il paese si prende un sentiero e si sale lungo un’ascesa che porta a circa 200 metri di dislivello, ma superato questo ostacolo è finita la difficoltà. Il percorso si effettua lungo una strada asfaltata e qualche tratto di mulattiera. Si prosegue in direzione Passo Gobbera per incrociare il percorso della maratona. Gli ultimi due chilometri sono gli stessi della gara lunga”.

Un evento che è di stampo ‘green’: “Tutta l’attività commerciale e turistica della Valle di Primiero si sta concentrando su eventi green. Anche la maratona vuole essere alla stessa stregua, tanto è vero che abbiamo degli accordi con Green Way Primiero e il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento. Utilizzeremo il più possibile prodotti riciclabili, tutte le insegne sono in legno, abbiamo evitato per quanto possibile l’utilizzo di nylon e di nastri. Anche i ristori saranno allestiti con materiale riciclabile e i concorrenti verranno invitati ad utilizzare i cestini presenti ad ogni ristoro. Dopo il ristoro ci sarà un limite massimo entro cui il concorrente potrà depositare i propri rifiuti: passato quel limite non sarà ammesso abbandonare rifiuti lungo il tracciato, pena la squalifica”.

Non solo gare, fatica e scenari spettacolari, la Primiero Dolomiti Marathon offre anche svago e intrattenimento: al Primiero Dolomiti Village, al Centro Sportivo dei Fossi a Fiera di Primiero in località Transacqua, centro pulsante della manifestazione, venerdì 1 luglio dalle 15 alle 23 e sabato 2 luglio dalle 7 alle 20 ci sarà l’apertura di un’area espositiva e promozionale, punto di ritrovo e di riferimento della manifestazione, cuore pulsante di tutti gli eventi collaterali. Un mix di sport e musica capace di intrattenere, entusiasmare e coinvolgere. Un vero e proprio Villaggio Sportivo per tutti coloro che amano, vivono e comunicano lo sport, nel quale è possibile trovare le più rinomate aziende ed organizzazioni del settore, testare le ultime novità del mercato, ed incontrare i top runners. Il Village della Primiero Dolomiti Marathon costituisce, inoltre, il centro di accoglienza atleti, una tappa inevitabile che tutti i runners visiteranno per ritirare il proprio pettorale di gara; gli organizzatori attenderanno i concorrenti fino alle ore 23 di venerdì, altrimenti il pettorale sarà a disposizione anche la mattina di sabato fino a mezz’ora prima del via della gara. Venicemarathon Club e US Primiero vi aspettano.

Info: www.primierodolomitimarathon.it



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON CONCEDE IL BIS


PRIMIERO DOLOMITI MARATHON BELLEZZA SENZA FINE


10 GIORNI ALLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON


Primiero Dolomiti Marathon: in 1500 di 16 nazioni al via, presentazione dell’evento al MUSE di Trento


PRIMIERO DOLOMITI MARATHON ALLO SCOPERTO


TRAIL RUNNING CON LA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON, “MARE” E “MONTAGNA” INSIEME PER UN EVENTO UNICO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA MTB SULL’ALPE CIMBRA “SCALDA I PEDALI”. 100 KM E NOSELLARI: IL CHALLENGE PERFETTO

LA MTB SULL’ALPE CIMBRA “SCALDA I PEDALI”. 100 KM E NOSELLARI: IL CHALLENGE PERFETTO
11-12 giugno weekend di fuoco per gli intrepidi bikers sull’Alpe Cimbra Nosellari Bike, 100 Km del Forti Marathon e Classic e 1000Grobbe Bike Challenge Al via Righettini, Dal Grande, Zampedri, Peretti e tanti altri Lavarone città di tappa del Giro d’Italia il 25 maggio L’11 e il 12 giugno sull’Alpe Cimbra si disputerà l’avvincente “100 Km dei Forti – 1000Grobbe Bike Challenge”, due giornate in mountain bike proposte dall’esperto Sci Club Millegrobbe che ha già definito e tracciato i percorsi. Il comitato organizzatore sta lavorando a pieno ritmo e a meno di un mese dalla gara sta completando gli ultimi dettagli per realizzare un evento con i fiocchi, che possa s (continua)

NUOVA SFIDA PER LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT. IL REFERENDUM COSTRINGE A CAMBIARE PERCORSO

NUOVA SFIDA PER LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT. IL REFERENDUM COSTRINGE A CAMBIARE PERCORSO
Causa referendum provinciale la Marcialonga Cycling Craft modifica i percorsi Partenza da Predazzo con direzione verso la bassa Val di Fiemme Il 29 maggio mediofondo di 55 km e 1681m/dsl, granfondo di 110 km e 3275m/dsl Novità il Passo di Pramadiccio (1443m) e il Passo Lavazé (1808m) La Marcialonga Cycling Craft tra le Valli di Fiemme e Fassa si fa, il 29 maggio è la data da segnare in rosso sul calendario. Grande lavoro per il comitato organizzatore per la sfida dell’ultimo minuto: a causa del referendum provinciale che si terrà lo stesso giorno in Alto Adige, la parte iniziale dei percorsi sarà modificata in modo da evitare il disagio nei centri abitati altoatesini, una vari (continua)

A BRESSANONE BANDIERE “MULTICOLOR”. IL BOULDERING PROMETTE MERAVIGLIE

A BRESSANONE BANDIERE “MULTICOLOR”. IL BOULDERING PROMETTE MERAVIGLIE
Già 20 nazioni alla World Cup Boulder di Bressanone dal 10 al 12 giugno Presenti l’oro e l’argento olimpico Alberto Ginés López e Nathaniel Coleman L’Italia può contare sulla genovese Camilla Moroni, il gardenese Michael Piccolruaz e non solo AVS e FASI propongono un weekend da favola per gli appassionati del climbing “Preparare i boulder è come scrivere un libro, di fronte a te hai solo una pagina bianca e aspetti l’ispirazione. Mi piace sorprendere l’atleta e compiacere il pubblico, si tratta infatti di un vero show!” Negli occhi di Jacky Godoffe, il celebre tracciatore francese e responsabile del centro boulder Fontainebleau, si intuisce tutta la sua passione e l’amore per l’arrampicata. “The show must go on (continua)

GRAN GALÀ PER I 40 ANNI DEL TEAM FUTURA: ORGOGLIO, TRADIZIONE, FUTURO E PASSIONE

GRAN GALÀ PER I 40 ANNI DEL TEAM FUTURA: ORGOGLIO, TRADIZIONE, FUTURO E PASSIONE
A Villa Ciani Bassetti la “festa tra amici” appassionati di sport Presenti le autorità locali e gli sponsor che supportano il team Molti aneddoti e storie raccontate da chi ha scritto i 40 anni di storia Il presidente Andrea Buttaboni: “Il futuro del team inizia oggi” Atleti del presente, campioni e personaggi del passato e il futuro che verrà: il Team Futura Alta Quota Trentino ha festeggiato sabato 14 maggio i primi 40 anni di gloriosa storia nella splendida location di Villa Ciani Bassetti a Lasino, in Trentino.40 anni di passione per lo sport, in particolare per lo sci di fondo e lo skiroll, 40 anni di condivisione, di famiglia e di solide amicizie, la stor (continua)

LA 6.a ORTLER BIKE MARATHON SI AVVICINA. PRESENTI I MIGLIORI TEAM ITALIANI ED ESTERI

LA 6.a ORTLER BIKE MARATHON SI AVVICINA. PRESENTI I MIGLIORI TEAM ITALIANI ED ESTERI
Il 4 giugno la gara in mtb nei luoghi storici della Val Venosta Al via i migliori team italiani del panorama delle ruote grasse Confermate la Kids Race e l’Expo Area sulle rive del Lago di Resia L’Ortler Bike Marathon sarà uno degli eventi di “selezione” per i Campionati Europei La Ortler Bike Marathon è la gara di mtb che offre la possibilità di entrare nel cuore delle fortezze storiche altoatesine. Soltanto in occasione dell’evento di sabato 4 giugno si potranno varcare in bicicletta le porte del sontuoso Monastero di Monte Maria sopra Burgusio, il più alto in Europa, e di Castel Coira a Sluderno, due gioielli di grande bellezza che svettano nell’accogliente Val Venosta (continua)