Home > Altro > Il peso delle emozioni

Il peso delle emozioni

scritto da: Materassi Marion | segnala un abuso


 

Quanto pesano la tua paura e preoccupazione?

Quanto pesano la tua paura e preoccupazione? E la tua gioia e serenità?
Immagina per un attimo di avere uno zaino sulle spalle e di riempirlo man mano con tutte queste emozioni...sicuramente ciò che avrà un peso notevole sarà solo l’insieme delle emozioni negative che avrai raccolto quotidianamente.
Non a caso quando attraversi un momento particolarmente difficile hai proprio la sensazione fisica di portare tutto il peso dei problemi sulle spalle. È come se lo stress e l’ansia si traducessero in una continua e dolorosa contrattura che colpisce la muscolatura dell’area collo, spalle, reni e lombo-sacrale. Perché non riesci a sciogliere i muscoli? E perchè la terapia con anti-infiammatori ti concede solo un temporaneo sollievo?

La colonna vertebrale è il pilastro fondamentale della nostra esistenza, non solo per la sua struttura, ma per tutto ciò che ricopre e protegge: il sistema nervoso. Sorregge e sopporta tutti i carichi psico-fisici della nostra esistenza ed è in essa che si memorizza anche la nostra vita emotiva. Paure, condizionamenti e stress creano tensioni muscolari, torsioni della colonna, disallineamento delle scapole, collo storto e rigidità toracica condizionando notevolmente anche la respirazione. Se siamo tristi e preoccupati lo sguardo è rivolto verso il basso e il collo è proiettato in avanti: tutto pesa.
Al contrario se siamo felici e rilassati il nostro collo sarà eretto, il viso rilassato e senza tensioni. La nostra muscolatura superiore (spalle e collo) rifletterà il nostro stato emotivo.

La zona della schiena dove vengono registrate tensione e malessere viene denominata Metamero ossia una linea immaginaria orizzontale che attraversa la colonna vertebrale. Quando le emozioni vengono trattenute e non vissute diventano materia e la materia si manifesta in contrattura e tensione.
Per questo motivo, quindi, la Colonna Vertebrale è uno strumento di comunicazione, un campanello d’allarme che comunica alla nostra mente, attraverso la tensione, quando c’è qualcosa che va contro a ciò che sentiamo veramente, e quindi ogni volta che soffochiamo le nostre emozioni, ci trasmette un messaggio, invitandoci a riflettere: cosa mi vuol comunicare il corpo attraverso il dolore che avverto?
Tutto ciò che accade nel corso della nostra vita, viene registrato, oltre che nelle aree cerebrali, anche in quelle spinomidollari: la memoria della colonna registra tutti quegli eventi che abbiamo percepito come minacciosi per la nostra integrità, attivando processi di tipo conservatorio. L’irreversibilità di un trauma in un certo periodo della nostra esistenza, come ad esempio un lutto o una separazione importante, può determinare sofferenza non soltanto nello spirito, ma anche nel corpo, stratificandosi su una precisa area della nostra colonna vertebrale, che resta dolorabile anche a distanza di anni.
Questi punti spinali possiedono la meravigliosa facoltà di registrare il tempo della nostra vita, così come gli anelli concentrici della sezione di un tronco d’albero ne documentano l’intero ciclo biologico.

Secondo la medicina cinese, ogni singola vertebra è collegata ad una specifica area corporea, o organo vitale (Polmoni, Cuore, Pancreas, Fegato, Reni) ognuno dei quali è a sua volta correlato ad una emozione: 5 organi vitali, 5 visceri abbinati, 5 tessuti, 5 organi di senso collegati... Ascoltato il messaggio, localizzato il dolore, chiediamoci quale emozione abbia creato la tensione. Rabbia, Gioia, Tristezza, Paura?

Marion si prende cura della salute della nostra schiena ed è 
per questo che propone in tutti i suoi materassi dalle 5 alle 7
zone di portanza differenziata.
Ciò significa che tutti i modelli sono in grado di adattarsi attivamente in base al peso corporeo dell'utilizzatore permettendo così un sostegno più uniforme della schiena e della colonna vertebrale. Nelle zone del materasso dove c'è una maggior sollecitazione, dovuta alla distribuzione non uniforme del peso corporeo, c'è una portanza superiore e quindi di sostegno, al contario, nelle zone di minor sollecitazione e di cedimento, il materasso accoglie le curve del nostro corpo.
In questo modo si ottiene un bilanciamento perfetto della colonna vertebrale.


Fonte notizia: http://www.marionlatex.com/materasso-lattice/peso-delle-emozioni.asp


biothermic materasso in lattice matrimoniale | giroletti marion | giroletto freestyle | giroletto luxury | il corretto riposo | la rete con sistema di sollevamento automatizzato | letto matrimoniale completo | marion materassi | marion materassi visto in tv |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Perdita di peso diete (Calcolo del peso forma ideale)


A-dieta: Cos’è l’IMC (Indice di Massa Corporea)


Calcolare il peso forma ideale


Dieta: Quando il tuo bambino è in sovrappeso!


peso forma ideale e IMC


Decidere di perdere peso, e raggiungere il peso forma ideale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Fiat lux, il nostro riposo merita una luce speciale

La camera da letto è l’ambiente che viviamo di più quando fa buio e dove spegniamo l’ultima luce della giornata. È il luogo del riposo e dell'intimità, merita quindi un’illuminazione speciale. Ma qual è la luce giusta? L’abatjour che va sul comodino o l’applique al muro, la piantana da terra o il lampadario che cala dal soffitt (continua)

Guerra all’insonnia: quali sono i cibi alleati

Fra le persone affette da disturbi del sonno (circa 13 milioni solo in Italia), molti riconoscono che fra le cause potrebbero esserci cattive abitudini alimentari, ma pochi sanno che è possibile contrastare l’insonnia con un’alimentazione corretta. I cibi giusti aiutano a regolare il ritmo del sonno e della veglia producendo serotonina e melatonina che sollecitano il fisi (continua)

Autunno: cadono le foglie e si rinnova l’arredamento. I nuovi trend per la tua casa

L’autunno è una stagione meravigliosa in cui la natura esplode di colori caldi e profumi avvolgenti che ci donano relax e ci rallegrano nonostante la fine dell’estate. Mentre passeggiamo verso l’inverno, non lasciamoci scoraggiare dalle prime piogge e lasciamoci ispirare dall’autunno per rinnovare il nostro arredamento e dare una rinfrescata di vernice alle pa (continua)

A letto con un libro: le migliori posizioni per rilassarsi leggendo

Leggere a letto un buon libro è fra le attività più piacevoli per concludere una giornata, il corpo si riposa mentre la mente immagina e viaggia. Occorre però prestare molta attenzione alla posizione per evitare tremendi dolori al risveglio, specie se non si fa regolare attività fisica e non si è più giovanissimi. Il rischio maggior (continua)

Capodanno 2017: gli outfit per non sbagliare

Passate le abbuffate natalizie, il pensiero vola subito verso la notte di Capodanno. Più la fatidica data si avvicina e più ci si ritrova a confrontarsi con la domanda “Cosa indosserò?”. Trovare il giusto look per la notte di San Silvestro è un problema non solo per Lei ma anche per Lui. Si, sfatiamo un mito, perchè non sono solo le donne a fe (continua)