Home > Cibo e Alimentazione > Vini Dop "Terre di Cosenza": perchè è importante innovarsi...nel segno della tradizione!!

Vini Dop "Terre di Cosenza": perchè è importante innovarsi...nel segno della tradizione!!

scritto da: Gioegio | segnala un abuso

Vini Dop


 
Quando di parla di vini calabresi viene spontaneo pensare subito al più rinomato “Cirò”, la cui produzione affonda le sue radici nella storia, per non dire nella mitologia: diciamo pressappoco nell'VIII secolo a.C, allorquando giunsero nell’area Jonica calabrese  di Punta Alice coloni greci che fondarono Krimisa. Forti della loro esperienza in materia, e comunque meravigliati dalla particolare fertilità dei terreni “conquistati”, iniziarono la coltivazione in zona dei vigneti  e vitigni, ottenendo quello che dai più è considerato un vero e proprio “ nettare degli dei”.
 
Eppure in Calabria c’è tanto altro ancora da apprezzare, in fatto di enologia; puntiamo l’attenzione, ad esempio, sui Vini Dop “Terre di Cosenza”, una denominazione di origine fortemente voluta nel 2011 per rivalutare le produzioni vitivinicole della regione partendo dalla storia e dalla tradizione: in particolare prendendo spunto dai numerosi vitigni autoctoni (Greco, Magliocco, Guarnaccia, Montonico, Gaglioppo, l’Aglianico ecc.) che hanno da sempre consentito di ottenere prodotti di spessore, eleganti e di colore, apprezzati sulle tavole della antica nobiltà locale. Ovviamente le varie ambientazioni della provincia, per le intrinseche conformazioni geomorfologiche dei diversi terreni, nonché per le varie condizioni ambientali e climatiche delle zone, regalano vini dalla caratteristiche differenti tra loro: ragion per cui l’intero territorio provinciale è stato suddiviso poi in varie sottozone (Colline del Crati, Condoleo, Donnici, Esaro, San Vito di Luzzi, Verbicaro, Pollino): al consumatore finale la scelta del prodotto che gli si aggrada e/o che meglio risponde alle proprie esigenze. 
 
La sottozona del Pollino, in particolare, è da sempre vocata alla produzione di ottimi vini, acquistabili in negozi ed enoteche di zona, ovvero proposti anche da portali di prodotti tipici calabresi che li annoverano sulle loro vetrine virtuali: caratterizzata dall’omonimo massiccio montuoso, che si erge come baluardo e confine tra la Basilicata e la Calabria, ha un terreno forte e deciso, posto in posizione intermedia tra mare e montagna, con miti inverni ed estati secche ma al tempo stesso gradevoli. Condizioni, queste. che ben si addicono alla viticoltura, un duro lavoro concepito piuttosto come una “mission” che racconta di sacrifici, di genti, di usi e tradizioni…..e di non poche soddisfazioni: in particolare quella di poter offrire un ottimo prodotto finale ad un prezzo adeguato. Coma affermato da un produttore della zona “Fare il vignaiolo è un mestiere speciale, che avvicina alla bellezza più di ogni altra arte…perché qui

entra in gioco l’anima” (N.Braile)

 

Ed è proprio questa passione intesa come arte, che consente di ottenere bianchi di una potenza esplosiva quali il Ka’Sciurea che delizia il palato in qualunque occasione; rosati come il Pollino Cerasuolo, dal gusto unico, e l’equilibrato Lacrima Rosa; il rosso Pollino Rubino, dal sapore strutturato come ogni corposo rosso calabrese merita di essere. 
 
Quando parliamo di vini Calabresi, quindi, non fermiamoci solo al Cirò: rischiamo altrimenti di perdere altre infinite ed interessanti “occasioni …di gusto”!!  

Fonte notizia: http://www.saporidellasibaritide.it


prodotti tipici calabresi | vini Dop Terre di Cosenza | Vini del Pollino |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

WARDAGARDA: TORNA IL FESTIVAL DELL’OLIO GARDA DOP NEL SUO ENTROTERRA


CONCORSO UNICO L’ORO DEL GARDA 2018: PREMIATI I MIGLIORI OLI GARDA DOP


IL FORMAGGIO PIAVE CONQUISTA VIENNA


Bagnarol Wine Cocktail by Michele Piagno: un modo diverso per gustare le eccellenze friulane


WARDAGARDA: TORNA IL FESTIVAL DELL’OLIO GARDA DOP E DELLE ECCELLENZE VENETE


FORMAGGIO PIAVE: ARRIVA LA PROROGA PER IL PROGETTO SCHOOL OF DOP DEDICATO ALLE SCUOLE PRIMARIE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il latte di mandorla, una bevanda dissetante ed assolutamente naturale.

Il latte di mandorla, una bevanda dissetante ed assolutamente naturale.
E dopo i primi incerti di un maggio alquanto bizzarro le giornate tendono timidamente verso la stabilità, con temperature in decisa risalita…….insomma andiamo gradualmente verso la “bella stagione”. E con essa torna come sempre la voglia di tonificarsi e rinfrescarsi con qualcosa di veramente dissetante: inizia la stagione dei gelati, delle bevande ghiacciate&helli (continua)

Innovazione di gusto...nel segno della tradizione: qualche goccia di Miele di fichi per un gelato "diverso dal solito"!!

Innovazione di gusto...nel segno della tradizione: qualche goccia di Miele di fichi per un gelato
Certo che questa bizzarra primavera ci sta davvero sorprendendo rispetto agli anni scorsi: di questi tempi, infatti, già progettavamo per l’imminente  estate della quale già avvertivamo qualche sentore; i nostri week-end erano dedicati alle gite fuori porta ed all'aria aperta, tersa e tiepida della primavera ormai inoltrata; e non neghiamolo, (continua)

I sughi pronti della Calabria: ovvero quando l’innovazione rispetta la tipicità di un territorio

I sughi pronti della Calabria: ovvero quando l’innovazione rispetta la tipicità di un territorio
In un mondo che ci vede correre sempre più “di fretta” il nostro quotidiano vivere, fortunatamente sono intervenute evoluzioni di ogni tipo che hanno reso la vita decisamente più comoda e semplice; ed anche nel campo della gastronomia le novità non sono state, per fortuna, poche. Tra queste in particolare i condimenti pronti, che consentono di poter disporre di d (continua)

Le confetture calabresi al cioccolato: perché di tanto in tanto un "peccatuccio di gola" è concesso!!

Le confetture calabresi al cioccolato: perché di tanto in tanto un
Ormai gli acquisti su internet sono diffusissimi: chi vi ricorre per libri,  per viaggi, chi ancora per capi d’abbigliamento,….sperando di “riuscire a spuntare” prezzi ottimali, cogliendo buone occasioni e proposte sulle vetrine virtuali della rete. Ma ancora, c’è chi vi ricorre in genere cercando qualcosa che non si riesce facilmente a reperire nella dif (continua)

Fichi secchi calabresi: quando l'innovazione si sposa con la più assoluta tradizione artigianale!!

Fichi secchi calabresi: quando l'innovazione si sposa con la più assoluta tradizione artigianale!!
Quando si parla di enogastronomia calabrese subito la mente richiama sapori decisi, quali quelli regalati dal peperoncino, dalla ‘nduja, dai salumi in genere…e di quelli “naturalmente aromatici”, retrogusti intensi racchiusi negli splendidi agrumi dei quali la regione può dirsi fiera. Eppure girovagando tra delizie regionali si scoprono eccellenze anche nel campo d (continua)