Home > Altro > Italia e Case in Legno: un mercato che è pronto a decollare

Italia e Case in Legno: un mercato che è pronto a decollare

scritto da: Pivari | segnala un abuso

Italia e Case in Legno: un mercato che è pronto a decollare


Scarsa Informazione alla Base dei Ritardi nel settore della Bioedilizia

Secondo alcune recenti statistiche, diffuse dal Transparency Market Research, il mercato della bioedilizia vale oltre 105 miliardi di dollari, con tassi di crescita annuali del 19%.

Abbracciando il mattone sostenibile, in effetti, il risparmio in bolletta è notevole (più dl 20%) con il conseguente taglio netto delle emissioni di Co2 e, per un paese come l'Italia in cui i consumi energetici degli edifici incidono per il 40% sulla spesa in bolletta, questi dati non sono certamente da sottovalutare.

Stando a una successiva ricerca promossa da I-Com, Enea e Fiaip sull'andamento della compravendita degli immobili ad alta efficienza energetica, il mercato delle abitazioni in classi superiori (A e A +) sono in salita del 10%, acquistando circa il 4% in più rispetto alle stime del 2013.

Sebbene le indagini siano incoraggianti, l'edilizia green made in Italy si muove ancora lentamente rispetto al resto dei paesi industrializzati, complici quel legame che tiene ben stretti gli italiani alle vecchie tradizioni e una diffidenza inspiegabile verso il mercato delle case prefabbricate in legno.

La spiegazione di così tanta cautela nell'investire bio, tuttavia, andrebbe ricercata altrove, ovvero in un'eterogeneità di informazioni che confondono gli utenti, lasciandoli spaesati.

L'anello mancante allo sviluppo dell'edilizia biosostenibile
Proprio per far luce sulle tante perplessità degli italiani nei riguardi delle case di legno, e più in generale sul mercato della bioedilizia, stanno sorgendo portali web dedicati a questo settore, come Immobilgreen.it. Fondato dall'imprenditore romano Fabio Tantari, il portale si configura come il ponte virtuale fra gli operatori immobiliari che confluiscono nel campo delle costruzioni biosostenibili e gli utenti in cerca di una maggior chiarezza nell'ancora poco chiaro ambito delle case in legno.

Attraverso la piattaforma sono raccolte tutte le informazioni tecniche e burocratiche che gravitano attorno all'edilizia sostenibile, compresa una vasta galleria di modelli di case in legno e di abitazioni prefabbricate, ricavata dalle migliori proposte di tutti i più accreditati costruttori d'Italia.

Fabio Tantari e il punto sulla situazione italiana
Nonostante lo scetticismo sulla bioedilizia e in particolar modo sulle case di legno, il fondatore di Immobilgreen è convinto che i temi legati al risparmio energetico stiano accendendo l'interesse del Bel Paese. Secondo una ricerca di mercato condotta proprio attraverso il sito, è emerso che 7 italiani su 10 che intendono costruire una nuova abitazione non conoscono il grande potenziale delle case in legno, scartate a priori perché sempre più spesso associate all'immagine di baite di montagna o, ancora peggio, a quella di baracche precarie. Tuttavia, oltre l'80% dei visitatori si è espresso a favore di questo tipo di costruzioni nel caso in cui il loro prezzo d'acquisto fosse inferiore a quello delle abitazioni tradizionali in calcestruzzo.

In base a quanto ricavato dalle interviste su Immobilgreen.it, si è giunti alla conclusione che la difficoltà del mercato della bioedilizia in Italia sia legata fondamentalmente a una mancanza d'informazione globale. Per tale ragione, il sito si propone di diffondere nel modo più chiaro e completo possibile la cultura dei prefabbricati, dissipando tutti i timori più comuni a riguardo.

I 5 Falsi Miti sulle Case di Legno
Attorno al mondo delle case prefabbricate, in particolar modo quelle di legno, esistono tanti pregiudizi infondati, che nella maggior parte dei casi sono il frutto della mancata conoscenza di un determinato prodotto o argomento. Fra questi preconcetti, si è pensato di stilare una breve classifica di quelli più comuni così da disperdere ogni dubbio.

  1. "Vanno bene sono per la montagna o come ricovero attrezzi": è vero che il mercato delle case di legno offre soluzioni valide anche per le baite o per le classiche casette da giardino, ma questo è solo un piccolo settore di nicchia, se paragonato al più vasto e innovativo territorio delle costruzioni a telaio o X-Lam. Le case in legno che si avvalgono di queste tecnologie (che ormai rappresentano la quasi totalità della produzione dei prefabbricati di legno) sono esteticamente identiche alle case in calcestruzzo perché le parti lignee, esterne e interne, sono rivestite completamente con i comuni materiali edili.
  2. "Sono abitazioni precarie": le attuali case prefabbricate possiedono un comfort abitativo di gran lunga superiore a quello delle normali abitazioni perché realizzate in legno, il materiale termoisolante per eccellenza.
  3. "Pericolose in caso d'incendio": a dispetto dell'acciaio e del cemento, le case di legno bruciano solo in superficie e non collassano su se stesse.
  4. "Poco stabili in caso di terremoto": le strutture di legno sono flessibili e leggere. Pertanto, queste caratteristiche le rendono assolutamente affidabili in caso di eventi sismici.
  5. "Non si può richiedere un mutuo": già da diversi anni, in Italia, è possibile richiedere una particolare tipologia di mutuo (detto S.A.L.) che permette di finanziare la costruzione di edifici biosostenibili, al pari di quelli tradizionali.

Basta informarsi sul web per conoscere i vantaggi delle case in legno e scoprire centinaia di modelli già pronti da realizzare in tempi e costi contenuti.


Fonte notizia: http://www.immobilgreen.it


Case in Legno | Immobilgreen it |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Immobilgreen.it lancia la nuova sezione Legno & Prefabbricati


Carta da parati con effetto legno, come sceglierla


Sedute TEAM 7: il lato comodo del legno naturale


Boiserie in legno


60 anni di TEAM 7, 60 anni di passione per il legno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Da nal von minden GmbH un test rapido che rileva la variante Delta

Da nal von minden GmbH un test rapido che rileva la variante Delta
La variante Delta continua a diffondersi. “Per fermarla, dobbiamo essere sicuri di non trasmettere il coronavirus ad altre persone”, spiega il ministero federale della Sanità, che consiglia alle persone di farsi testare. È importante che i test possano rilevare la mutazione del coronavirus”. Secondo uno studio attuale della società di tecnologia medica di Moers (Germania), il test rapido di Nal von Minden GmbH rileva in modo affidabile la variante Delta. Il test dell’antigene NADAL COVID-19 viene anche raccomandato dal Ministero Federale della Salute come mezzo per arginare la pandemia. “Il nostro test rapido rileva in modo affidabile la variante Delta” dice Tobias Roth, un biochimico di nal von minden GmbH specializzato in virologia. Questo è dimostrato da uno studio attuale condotto dall’azienda medico-tecnologica di Moers, in Germania. “Ci siamo fatti inviare le proteine virali della variante Delta mutata e poi abbiamo effettuato diverse serie di esami con il nostro test rapid (continua)

Un test delle urine può essere un sistema di allarme precoce per un grave decorso dell’infezione da COVID?

Un test delle urine può essere un sistema di allarme precoce per un grave decorso dell’infezione da COVID?
L’insufficienza renale acuta è una delle conseguenze più pericolose di un’infezione da coronavirus. Non c’è da stupirsi che sempre più pazienti chiedano: Cosa posso fare per proteggere i miei reni? Soprattutto, è importante monitorare regolarmente la funzione renale con metodi come l’analisi delle urine. Il test delle urine Reactif della società di tecnologia medica nal von minden, che ha sede in Germania, determina in pochi secondi fino a 14 parametri relativi alla salute e ai reni. Il test serve ai medici e agli utenti privati come aiuto diagnostico per il monitoraggio di una serie di parametri relativi alla salute. “Per le persone che sono – o sono state – infettate dal coronavirus, controllare regolarmente i reni può davvero portare tranquillità”, dice Roland Meißner, CEO di nal von minden GmbH. Un test delle urine è un buon modo per identificare potenziali cambiamenti nella funzione renale, dice Meißner. “Un test delle urine fornisce ai pazienti una sicurezza in più. È un eccellente metodo di monitoraggio. (continua)

Il coronavirus è un pericolo quando si è vaccinati? La risposta immunitaria prevista in un test rapido

Il coronavirus è un pericolo quando si è vaccinati? La risposta immunitaria prevista in un test rapido
I test anticorpali possono essere offerti ora per fornire una certezza sulla presenza della risposta immunitaria di un individuo I livelli di incertezza sono alti – soprattutto dopo aver sentito dal Comitato per le vaccinazioni (tedesco: STIKO) che, nonostante siano completamente vaccinate, alcune persone non sono comunque protette dal coronavirus. I test anticorpali possono essere offerti ora per fornire una certezza sulla presenza della risposta immunitaria di un individuo. Nal von minden, una società di tecnologia medica (continua)

Appello nal von minden per i test rapidi: I nuovi regolamenti UE dovrebbero essere rinviati

Appello nal von minden per i test rapidi: I nuovi regolamenti UE dovrebbero essere rinviati
La diagnosi di patologie come il coronavirus, gli attacchi di cuore o il diabete possono presto appartenere al passato? Un nuovo regolamento UE richiede ai produttori di test rapidi e materiali di laboratorio di presentare tutti i prodotti per una nuova approvazione. L’impegno per le aziende medtech è così grande che molte stanno già riducendo il loro portfolio, dice Roland Meißner, CEO di nal von minden GmbH a Moers, Germania. Pertanto, è obbligatorio agire ora – prima che molti diagnostici in vitro scompaiano dal mercato! Roland Meißner risponde alle domande più importanti sul regolamento UE sulla diagnostica in vitro (IVDR) qui di seguito. In cosa consistono esattamente i nuovi regolamenti dell’UE?Meißner: I nuovi regolamenti UE si applicano a prodotti come test rapidi, test PCR e test di laboratorio. La diagnostica in-vitro gioca un ruolo importante nelle diagnosi e viene usata quotidianamente negli studi medici e negli ospedali. I nuovi regolamenti UE per la diagnostica in-vitro (IVDR) mirano a migliorare la sicurezza dei prodotti (continua)

Test rapido per il coronavirus: Thomas Zander, CEO di nal von minden, risponde alle domande più frequenti

Test rapido per il coronavirus: Thomas Zander, CEO di nal von minden, risponde alle domande più frequenti
A scuola o sul posto di lavoro, i test rapidi giocano un ruolo sempre più importante nella gestione della pandemia. Non c’è quindi da meravigliarsi che la gente abbia una lista di domande e preoccupazioni in aumento, come ad esempio se i tamponi sono pericolosi. Thomas Zander, il CEO di nal von minden GmbH della Germania, ha fornito risposte alle più importanti domande formulate di recente. Il test rapido per il coronavirus di nal von minden GmbH, il ‘NADAL COVID-19 Ag Test’ è approvato per essere utilizzato in tutta Europa. Alcuni medici otorinolaringoiatra raccomandano di usare uno spray nasale prima di effettuare il test. Funziona?Zander: L’uso dello spray nasale decongestionante è un mezzo per dilatare il naso in modo che un tampone nasofaringeo, o nasofaringeo superiore, possa essere eseguito più comodamente. Tuttavia, i recenti sviluppi dimostrano che ora c’è un’alternativa più agevole. Per la nuova generazione (continua)