Home > Eventi e Fiere > Andar per Sagre. Le novità della Sagra dell'Ortica di Malalbergo, dal 25 al 28 agosto e dall’1 al 4 settembre 2016

Andar per Sagre. Le novità della Sagra dell'Ortica di Malalbergo, dal 25 al 28 agosto e dall’1 al 4 settembre 2016

scritto da: Redoffice3 | segnala un abuso

Andar per Sagre. Le novità della Sagra dell'Ortica di Malalbergo, dal 25 al 28 agosto e dall’1 al 4 settembre 2016


La Sagra dell'Ortica di Malalbergo 2016 presenta molte novità e la conferma di tutte le eccellenze della scorsa edizione. Malalbergo,“comune verde” tra Ferrara e Bologna, è diventato un laboratorio nazionale per la creazione di piatti a base di ortica e non solo; la convivialità e la simpatia sono il traino della manifestazione. Tra i tanti programmi: “Primissima italiana”, selezione regionale di bellezza e talento e “S-Frutta la sagra”, con un’esposizione di prodotti ortofrutticoli locali. Al centro l’ortica ed il suo uso in cucina, che saranno gli assoluti protagonisti della manifestazione; negli stand gastronomici sarà possibile gustare piatti ispirati a questa pianta ed acquistare i prodotti

La Sagra dell'Ortica di Malalbergo (per 46 anni si è chiamata Sagra di Fine Estate) ha acquisito sei anni fa il nome che porta oggi e si è focalizzata su questa pianta nota fin dall’antichità. Questa manifestazione, infatti, è incentrata sull’ortica ed il suo utilizzo in cucina ma non si tratta di solo cibo; la cultura di questa sagra, infatti, coniuga usanze e tradizioni del territorio, il volontariato, le aziende (che in pochi anni hanno messo in produzione ben 12 specialità all'ortica), i ristoranti e gli agriturismi, le scuole, il comune, l'Università e i centri di ricerca.

Il claim dell’edizione 2016 che si svolgerà a Malabergo (BO) dal 25 al 28 agosto e dall’1 al 4 settembre è “Noi siamo quello che mangiamo!”. Tra le tante le novità, la partnership con la Sagra dell'Asparago verde di Altedo IGP; la collaborazione con il ristorante milanese Sagra Urbana e la presenza di nuovi prodotti come la Piada all'Ortica di Roberto ed il Farro all'Ortica Luzi: tutte le sere, dalle ore 19, saranno presenti stand gastronomici in piazza Primo Carlini con specialità all'ortica e, sempre allo stesso orario, uno stand pizzeria mentre domenica 28 agosto e 4 settembre si potrà anche pranzare con piatti a base di ortica a partire dalle 12.

La Sagra dell'Ortica di Malalbergo rappresenterà come sempre un momento di coesione e divertimento per tutti; si alterneranno infatti spettacoli musicali e di cabaret, concorsi di bellezza e di talento, motoincontri ed esibizioni di auto, mercato del volontariato, dell'hobbistica e dell'artigianato, intrattenimento e giochi per bambini, sfilate e concerti di bande, gare di bocce, camminate, esibizioni di ballo, gare di pesca, caccie al tesoro e alberi della cuccagna. Per tutta la durata della manifestazione, presso il palazzo Marescalchi, ci sarà la mostra personale di Gloria Soriani e l'esposizione delle fotografie del quinto concorso fotografico nazionale “Città di Malalbergo” (di cui vi sarà la premiazione nella stessa location il 3 settembre alle 18). Sempre in tema di fotografia, nella sala Zucchini si potranno ammirare le mostre di Enzo Rigeschi “Stockolms Tunnelbana” e di Daniele Romagnoli “Calcutta e dintorni”.

Ecco qualche momento di approfondimento: sabato 27 agosto alle 18 all'Auditorium Minghetti di Altedo si parlerà di “Carne e uova, per un consumo più consapevole” con la relazione del dott. Andrea Poli, direttore NFI e venerdì 2 settembre, nello stesso luogo e orario, si svolgerà invece un incontro sull’ “Acqua - per saperne di più” con la partecipazione di Alessandro Zanasi, medico e idrologo.

Per passare all’intrattenimento anche dei più piccini, sabato 27 Agosto in Piazza Caduti della Resistenza alle ore 21 ci sarà “Primissima italiana”, una selezione regionale di bellezza e talento mentre per i bambini, domenica 28 Agosto al Parco Isola, dalle ore 15 “Intrattenimenti, giochi, animatori per i bambini” e un’ “arrampicata sulle cassette” organizzata dal C.A.I. La domenica dopo, il 4 settembre, lungo via Nazionale (chiusa al traffico), alle ore 10 si svolgerà una “Caccia all’Ortica d’oro” (manifestazione per bambini dai 5 ai 12 anni) e sempre lo stesso giorno alle 15, in via Borgo Padova, “Intrattenimenti, giochi, animatori per i bambini”.

Infine sabato 3 settembre alle 9, all'Auditorium Minghetti di Altedo, sarà imperdibile “Piante spontanee commestibili di Malalbergo”, a cui seguirà, dalle 9 alle 11, un'escursione con la raccolta di queste piante, mentre alle 11.30 si farà il punto sull’argomento con un approfondimento botanico ed alimentare a cura di Vincenzo Brandolini, responsabile del laboratorio di Chimica degli Alimenti dell'Università di Ferrara, Gabriella Franceschini, naturopata e Adriano Facchini, agronomo. Alle 18 dello stesso giorno, presso il Palazzo Marescalchi, si svolgerà la mostra pomologica “S-Frutta la sagra” con un'esposizione di prodotti ortofrutticoli locali e in conclusione, domenica 4 settembre alle 10.30 a Palazzo Marescalchi (sala Zucchini), vi sarà la presentazione dei ritrovamenti archeologici della civiltà Terramare di Ponticelli. La Sagra terminerà con uno spettacolo pirotecnico previsto per le 23.30.

 

Contatti

http://www.amicidellortica.it/

info@amicidellortica.it

Tel: +39 346 2155080 – +39 349 5669825

 

 


Fonte notizia: http://www.amicidellortica.it/


sagra ortica malalbergo 2016 | sfrutta la sagra | ortica in cucina | piatti a base ortica | partnership sagra asparago verde altedo igp | primissima italiana | piante commestibili malalbergo | vincenzo brandolini | gabriella franceschini | adriano facchini |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte
Il "Grande Patto” proposto da #GabriellaRivalta è un vero e proprio nuovo paradigma che vede la cultura e la prassi della condivisione diventare driver di cambiamento nella pratica di tutti i giorni La Maison piemontese di gioielli d’arte, con a capo Gabriella Rivalta e il figlio Roberto, ha deciso di recuperare i rapporti che in questi momenti di crisi sanitaria e sistemica stanno subendo danni irreparabili nel tessuto sociale e relazionale dell’Italia. Ecco la proposta di #GabriellaRivalta: “si tratta di un rivoluzionario rapporto di collaborazione, un nuovo patto fiduciario fra produz (continua)

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16
Le frontiere dell'editoria del terzo millennio ed i segreti per una strategia di content curation e storytelling efficace, fra tecnologia ed umanità Come riconoscere le nuove forme di editoria digitale che possono diventare modelli di business validi e replicabili? Come rendere la propria comunicazione multi-canale coerente ed efficace? Risponderà a queste ed altre domande un evento AISM - Associazione Italiana Sviluppo Marketing a cura di Emotional Marketing Lab e MIURA: dalla prima Bibbia sino a «Facebook Augmented Reality» passando per (continua)

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana
“La desiderabilità del segno” è un concept a tre voci con Paolo Rossetti, Simonetta Ferrante e Matteo Pettinaroli, in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di gesti Designing Happiness a 100 anni da Bauhaus L’incontro “La desiderabilità del segno”, avvenuto nel centesimo annive (continua)

La desiderabilità del segno

La desiderabilità del segno
La desiderabilità del segno Un incontro tra arte, design e trasformazione urbana, a cento anni dall’esperienza Bauhaus con al centro la desiderabilità, motore che fa girare l'esistenza “La desiderabilità del segno”. Un incontro a tre voci, Paolo Rossetti, Matteo Pettinaroli, Simonetta Ferrante in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di ge (continua)

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0
Il meeting svoltosi il 30 gennaio 2018 ha visto protagonista il robot NAO della Scuola di Robotica che ha interagito con gli ospiti. L’incontro, presentato da “LA LOGICA DEL FLUIRE. CHE MERCATO SAREMO” e “COPERNICO”, ha incluso gli interventi di Fiorella Operto, Fabrizio Bellavista e Stefano Lazzari e un saluto di benvenuto di Federico Lessio mentre Luisa Cozzi ha (continua)