Home > Cibo e Alimentazione > Nasce l’alleanza per le Verdure di Romagna

Nasce l’alleanza per le Verdure di Romagna

articolo pubblicato da: prnews | segnala un abuso

Nasce l’alleanza per le Verdure di Romagna

Unire le forze per promuovere e valorizzare le Verdure di Romagna, un brand distintivo che si caratterizza  per il legame prodotto-territorio, identificando la Regione Emilia Romagna come un'area di grande vocazione orticola a basso impatto ambientale

E’ stata presentata durante la Rassegna Macfrut di Rimini l'alleanza per le Verdure di Romagna, un patto d'intesa tra importanti produttori e aziende agricole del territorio: Marco Babbi e Vittorio Caligari (Ortofrutta Caligari & Babbi), Gabriele Bruschi (Società Agricola F.lli Bruschi), la famiglia Ceccarini (SIPO), Franco Leonardi (Azienda Agricola Leonardi), Giampiero Valdinoci (Azienda Agricola Futuragri).

L'obiettivo e' di unire le forze di tanti produttori orticoli romagnoli per qualificare e valorizzare produzioni uniche e di eccellenza, riconosciute in Europa per qualità e sicurezza, una forte attenzione all’ambiente, alla cura del territorio ed al benessere dei clienti-consumatori. Si tratta di un’ampia gamma di prodotti che spaziano dal sedano ai finocchi, carote, candele di ghiaccio, lischi o barbe del negus, peperone friggitello, peperoncino piccante, patate e cipolle, cavolo nero, cardi, fiori di zucca e insalate in genere.

L'intesa è stata siglata in occasione dell’evento Verdure di Romagna Experience che si è tenuto presso la stand di SIPO. “Vogliamo promuovere sul mercato italiano ed europeo il marchio Verdure di Romagna allargando e potenziando la gamma già esistente sul mercato e lanciata da Sipo nel 2015 - ha dichiarato Massimiliano Ceccarini. General Manager di SIPO.

 

"Abbiamo deciso di sostenere questo accordo - ha sottolineato Giampiero Valdinoci - poiché crediamo che sia il momento giusto per  prodotti come i nostri che necessitano però' di un’adeguata comunicazione che da soli non riusciamo a realizzare".

"Abbiamo deciso di sostenere il progetto Verdure di Romagna  - ha aggiunto Gabriele Bruschi - perche dobbiamo salvare l'orticoltura del nostro territorio e solo insieme possiamo raggiungere questo obiettivo”.

Vittorio Caligari ha affermato: “intendiamo sostenere l’economia del nostro territorio attraverso questo progetto, incentivando i giovani a proseguire l’attività agricola dei genitori”.

Gli ospiti presenti allo stand di SIPO al Macfrut hanno potuto apprezzare in diretta i valori delle Verdure di Romagna, con la presentazione della biologa-nutrizionista Dr.ssa Maria Cristina Dore e della Chef Carla Casali, entrambe collaboratrici di SIPO, che hanno messo in evidenza bontà e salute degli ortaggi romagnoli.

 

SIPO | Verdure di Romagna | Massimiliano Ceccarini | Carla Casali | Cristina Dore | Macfrut |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Presentato ieri in Regione Emilia Romagna il cd dei Kachupa più bando iscrizioni per Romagnia Mia 2.0


SIPO presenta la linea completa delle Verdure di Romagna


SIPO porta in Italia e nel mondo il Made in Romagna


Romagna Mia 2.0 Il Liscio Nella Rete : vince la formazione della piccola orchestra Ochtopus di Ravenna con la Versione di Romagna (Anche) Mia


Credito di Romagna, professionalità ed attenzione per i clienti: ecco il nuovo blog


Mariglianella Convegno “Lavoro 3.0” promosso da Alleanza Assicurazioni. Opportunità professionali per i giovani diplomati e laureati. (Scritto da Antonio Castaldo)


 

Stesso autore

Italpepe racconta la sua “storia d’impresa”

Italpepe racconta la sua “storia d’impresa”
E’ stato presentato in Italpepe il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro che condurrà alla nascita dell’archivio storico dell’azienda. Un’iniziativa promossa in collaborazione con il Comune di Pomezia ed il Liceo Artistico e Linguistico Pablo Picasso di Pomezia, che si inserisce in un ampio progetto di valorizzazione e promozione della memoria storica del territorio. (continua)

Il packaging eco-sostenibile dei funghi freschi Sapori del mio Orto

Il packaging eco-sostenibile dei funghi freschi Sapori del mio Orto
SIPO fa un ulteriore passo avanti nell’ottica della green economy. Dopo il rinnovo del packaging dello storico marchio Sapori del mio Orto avvenuto lo scorso anno - dove è stato introdotto per gli ortaggi di I gamma il packaging flow pack in carta pane - l’azienda prosegue nel rinnovo delle confezioni nell’ottica della sostenibilità lanciando il pack in cartone per (continua)

FabricaLab, brillante la crescita della IT company italiana nel 2018

FabricaLab, brillante la crescita della IT company italiana nel 2018
I numeri diffusi da FabricaLab durante il recente meeting aziendale di fine anno a Firenze parlano di un consistente aumento del fatturato rispetto al 2017, che si è attestato a quota 5,8 milioni di euro. La crescita del giro d’affari è stata pari al 17% - valore nettamente superiore rispetto alla media del comparto ICT - con un EBITDA provvisorio al 18%. Specializzata in solu (continua)

Acquaviva aderisce alla rete di imprese del programma WHP Workplace Health Promotion

Acquaviva aderisce alla rete di imprese del programma WHP Workplace Health Promotion
Dipendenti più sani e felici grazie ad un ambiente di lavoro che promuove la salute: è l’obiettivo della società italiana Acquaviva, entrata nella rete WHP delle imprese bresciane impegnate a migliorare la salute e il benessere nei luoghi di lavoro.  Ma non solo i dipendenti. Anche tutti coloro che fanno visita in azienda come clienti e collaboratori trovano a dispo (continua)

TESISQUARE® annuncia la release 6.0 della piattaforma collaborativa per la Supply Chain Visibility

TESISQUARE® annuncia la release 6.0 della piattaforma  collaborativa per la Supply Chain Visibility
TESISQUARE Platform 6.0 propone un nuovo approccio alla gestione della Supply Chain con il rilascio della nuova suite software “TESI Control Tower”, soluzione in grado di fornire strumenti per il monitoraggio e il governo delle performance della Supply Chain. TESISQUARE®, partner tecnologico specializzato nella progettazione e implementazione di ecosistemi digitali collaborativi, (continua)