Home > Ambiente e salute > Marco Carra: finalmente una legge sulla fauna selvatica

Marco Carra: finalmente una legge sulla fauna selvatica

scritto da: Avv. Marco Carra | segnala un abuso

Marco Carra: finalmente una legge sulla fauna selvatica


 “Erano anni che si attendeva un’iniziativa della Regione sul contenimento della fauna selvatica, dei cinghiali ma anche degli ungulati come cervi e caprioli, quindi diciamo sin d’ora che siamo favorevoli a discutere e approvare una legge in materia, che peraltro abbiamo sollecitato molte volte negli ultimi mesi. Proprio la settimana scorsa abbiamo avuto in commissione agricoltura l’audizione delle associazioni agricole che ci segnalavano la gravità del problema anche con esempi concreti in ordine alla devastazione dei campi e all’esiguità dei risarcimenti che si possono ottenere. Apprezziamo l’iniziativa di Coldiretti, che ha dato finalmente la sveglia alla Regione. Daremo certamente il nostro contributo. Vorremmo solo sottolineare che l’aver tolto alle Province le competenze relative all’agricoltura e alla caccia non ha certo favorito le operazioni di selezione e contenimento, che difficilmente possono essere efficaci senza la conoscenza diretta e capillare del territorio”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Marco Carra in merito all’annuncio da parte di Maroni dell’imminente presentazione di un progetto di legge per il contenimento della diffusione della fauna selvatica in Lombardia.

Fauna selvatica | cinghiali | cervi | caprioli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Cinghiali: l’amministrazione di Cori mette in atto ampia azione con i dissuasori


Marco Carra:crisi latte si supera con unità


WWF Italia e HUAWEI presentano i primi riscontri del progetto di monitoraggio e tutela ambientale “Guardiani della Natura” sviluppato nelle Riserve di Astroni, Burano e Orbetello


Donato Carra e Patrizia D'Addario insieme per il nuovo format tv: " Occhio allo Chef "


FESTA TRICOLORE-NORCIA-


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Marco Carra: ancora bloccati 66 milioni per i Piani di Sviluppo Locale

Marco Carra: ancora bloccati 66 milioni per i Piani di Sviluppo Locale
 Con la pendenza al Tar dei ricorsi fatti dai soggetti rimasti esclusi dalla Misura 19 del Piano di sviluppo rurale 2014-2020 ‘Sostegno allo sviluppo locale Leader – Gal’ si sta delineando una situazione paradossale: “Poiché chiaramente è tutto bloccato, se non si risolverà la questione in tempi rapidi, dando il via ai finanziamenti, si corre il ri (continua)

Marco Carra: Tavolo sulla salute mentale in fortissimo ritardo

Marco Carra: Tavolo sulla salute mentale in fortissimo ritardo
Abbiamo presentato un’interrogazione a risposta immediata in Consiglio Regionale per fare il punto sull’istituzione del tavolo per la salute mentale. Previsto già da sette mesi, in base alla legge 15 del 2016, è rimasto sinora sulla carta. Il tavolo prevede la partecipazione di soggetti istituzionali, operatori, terzo settore, società scientifiche, associazioni, (continua)

Marco Carra: terza puntata della riforma sanità..continua...

Marco Carra: terza puntata della riforma sanità..continua...
In Commissione sanità è stata approvata la terza puntata della legge di riorganizzazione del sistema socio sanitario regionale, relativa a malattia diabetica, organizzazione delle donazioni di sangue, organi e tessuti, assistenza farmaceutica e prevenzione. Il nostro voto al provvedimento nel suo complesso è stato contrario. E questo perchè, come dimostra anche lo stato (continua)

Marco Carra: sullo smog la Regione assuma il ruolo di regia

Marco Carra: sullo smog la Regione assuma il ruolo di regia
 Arriva l'inverno e la storia si ripete: lo smog, il Pm10 e tutto il corollario di polveri sottili e veleni vari schizzano alle stelle. A Milano e Lombardia. Come in un grande catino insalubre, per l'ambiente e per i suoi abitanti. Il primo passo delle istituzioni è applicare regole restrittive sulle emissioni, ma poi succede che non tutti lo facciano e la sostanza non cambia. Di chi (continua)

Marco Carra: senza stipendio da 4 mesi i lavoratori del calo center regionale

Marco Carra: senza stipendio da 4 mesi i lavoratori del calo center regionale
I lavoratori del call center di Regione Lombardia non prendono lo stipendio dallo scorso ottobre. E alcuni di loro corrono il rischio di essere licenziati al momento del subentro della nuova società che sostituirà, nell'erogazione del servizio, la Gepin Contract, per scelta di Lombardia Informatica. Il Pd, per questo, si è immediatamente attivato per richiedere la convocazi (continua)