Home > Economia e Finanza > Gregorio Fogliani: anche QUI! Group al convegno “WelFare che fare”

Gregorio Fogliani: anche QUI! Group al convegno “WelFare che fare”

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Nel corso di un convegno del Corriere della Sera incentrato sulle tematiche legate al welfare aziendale è stata presentata una ricerca promossa recentemente da Welfare Company, società del gruppo QUI! Group guidato dall'imprenditore di Genova Gregorio Fogliani, in collaborazione con Aidp.

Gregorio Fogliani: la presentazione della ricerca sul welfare aziendale promossa da QUI! Group

Nei giorni scorsi Welfare Company, società del gruppo QUI! Group fondata dall'imprenditore Gregorio Fogliani e specializzata nella gestione di servizi di supporto per welfare pubblico, aziendale e territoriale, ha partecipato all'evento "WelFare che fare" presentando una ricerca che ha promosso in collaborazione con Aidp (Associazione italiana Direzione Personale). Curata dal prof. Luca Pesenti (Università Cattolica), si è posta come obiettivo la definizione dell'evoluzione e delle prospettive del welfare aziendale in Italia dopo la Legge di Stabilità 2016. I risultati, frutto di una serie di interviste a un campione di HR manager effettuate tra giugno e luglio, hanno evidenziato come l'assistenza sanitaria, le agevolazioni al consumo, i permessi di paternità e i sussidi per lo studio dei figli siano le forme di welfare aziendale maggiormente prese in considerazione dalle imprese, il 58,7% delle quali intenzionate in futuro a investire su progetti finalizzati a far conciliare meglio lavoro e vita privata per i loro dipendenti. Fondata nel 2012 da Gregorio Fogliani, la società è la prima e unica a capitale interamente italiano a occuparsi di gestione e implementazione di servizi nell'ambito del welfare sociale e aziendale a supporto di imprese pubbliche e private. Fa parte di QUI! Group, importante realtà nata a Genova nel 1989 per volontà dello stesso imprenditore che da oltre vent'anni fornisce servizi legati al welfare aziendale, alla monetica e sistemi di pagamento e allo sviluppo di circuiti di fidelizzazione e reti commerciali.

QUI! Group: il profilo della società guidata da Gregorio Fogliani

È il 1989 quando l'imprenditore Gregorio Fogliani, attivo già da diverso tempo a Genova nel campo della ristorazione, dà vita a QUI! Ticket Services. La società che diventerà presto QUI! Group opera inizialmente nel settore dei buoni pasto e dei titoli di legittimazione. Negli anni Novanta puntando su innovazione, ricerca e sviluppo, l'imprenditore riesce ad ampliarne il business. Crea infatti QUI! Financial Services, specializzata nella fornitura di sistemi di pagamento quali carte prepagate, POS e altri servizi e/o strumenti di monetica. Nel 2004 QUI! Group immette nel mercato il buono pasto elettronico, tracciando una significativa svolta all'interno del settore. Successivamente il gruppo si espanderà ulteriormente con Paybay che sviluppa piattaforme ad alto contenuto tecnologico e Welfare Company, fornitrice di servizi nell'ambito del welfare aziendale, sociale e pubblico. Oggi l'azienda guidata da Gregorio Fogliani conta circa 1300 tra dipendenti e collaboratori con un età media di 32 anni e un 70% di quote rosa.

Gregorio Fogliani |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GREGORIO FOGLIANI – QUI TICKET


Gregorio Fogliani e le nuove frontiere del welfare aziendale attraverso la società Welfare Company


Gregorio Fogliani, Presidente di Qui! Group, tra i vincitori del Premio “Città di Assisi Aziende Family Friendly Valter Baldaccini”


Aumento del valore esentasse dei buoni pasto, l’opinione del Presidente della società Qui! Group, Gregorio Fogliani


Gregorio Fogliani è il fondatore dell’iniziativa di solidarietà Pasto Buono


Formazione e esperienze professionali di Gregorio Fogliani nel suo profilo LinkedIn


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pulizia, decoro e sicurezza: proseguono gli incontri di Pietro Vignali nei quartieri di Parma

Pulizia, decoro e sicurezza: proseguono gli incontri di Pietro Vignali nei quartieri di Parma
Parma, Pietro Vignali: “Presidi nelle strade e nelle piazze, eventi culturali diffusi e riqualificazioni restituiranno serenità, quindi pulizia, decoro e rilancio economico” Parma: sicurezza, degrado e rilancio economico. L'ex Sindaco Pietro Vignali partecipa alla costituzione dell'associazione "Rinasce l'Oltretorrente" per promuovere la riqualificazione della città.Pietro Vignali: nuove associazioni per far rinascere i quartieriEx Sindaco di Parma, Pietro Vignali è secondo molti il possibile candidato per il centro destra in vista delle elezioni c (continua)

Trasformazione digitale nella PA: la riflessione di Davide D’Arcangelo su “Formiche”

Trasformazione digitale nella PA: la riflessione di Davide D’Arcangelo su “Formiche”
La Pubblica Amministrazione come acceleratore della crescita in Italia: l’editoriale di Davide D’Arcangelo sul ruolo del Public innovation manager Investor relator e Innovation Manager di grande esperienza, Davide D'Arcangelo è Founder di Next4 e Vicepresidente di Impatta. In un recente intervento su "Formiche" ha esaminato l'importanza del Public innovation manager per la trasformazione della PA.Davide D'Arcangelo: PA acceleratore della crescita, puntare su innovation managementNel processo di trasformazione e transizione digitale (continua)

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione
Grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo e alle numerose certificazioni ottenute, Riva Acciaio garantisce prodotti di alta qualità. L’azienda conta oggi cinque stabilimenti sul territorio nazionale L'attività di Riva Acciaio ha inizio nel 1954: oggi i cinque stabilimenti e gli oltre 1.000 dipendenti generano prodotti siderurgici di alta qualità non solo per il mercato italiano, ma anche per quello europeo.Riva Acciaio: una storia lunga più di 60 anniNata nel 1954 dal grande intuito dei fratelli Emilio e Adriano, Riva Acciaio vanta un'esperienza di oltre 60 anni nel settor (continua)

Dopo un 2020 difficile, Gruppo Riva riparte con un investimento da 88 milioni di euro

Dopo un 2020 difficile, Gruppo Riva riparte con un investimento da 88 milioni di euro
88 milioni di euro è la cifra messa in campo da Gruppo Riva per ripartire al meglio dopo un anno e mezzo di pandemia e il fatturato ritorna su Il primo operatore siderurgico italiano, Gruppo Riva, crede nella ripresa, nella quale ha investito 88 milioni di euro: i numeri del primo trimestre sembrano confermare che sia stata la scelta giusta.Gruppo Riva: un anno e mezzo difficile per tuttiLa pandemia ha messo a dura prova tutti i comparti economici, che hanno subito un brusco arresto. Nei primi mesi del 2021 si è potuto assistere ad (continua)

House to House, l’impegno per il benessere delle persone e per l’ambiente

House to House, l’impegno per il benessere delle persone e per l’ambiente
L’attenzione per le persone e per il Pianeta nei prodotti di House to House: l’azienda punta a garantire standard elevati nella creazione di prodotti che contribuiscano al benessere delle persone Innovazione e sostenibilità a servizio del benessere delle persone: la filosofia di House to House, specializzata in elettrodomestici e prodotti naturali per il bucato.House to House punta al benessere delle persone investendo in innovazione e sostenibilitàInnovare per rinnovare. È la filosofia di House to House, azienda specializzata in elettrodomestici e prodotti naturali per il bucato (continua)