Home > Ambiente e salute > Centri diurni per anziani: diverse strutture ed esigenze a confronto

Centri diurni per anziani: diverse strutture ed esigenze a confronto

scritto da: AmeliaRodrigo | segnala un abuso

Centri diurni per anziani: diverse strutture ed esigenze a confronto


Uno dei problemi più frequenti, nelle famiglie con anziani non completamente autosufficienti, è la ricerca di una soluzione assistenziale che fornisca un compromesso fra la tutela della sicurezza dell’anziano e il rispetto del suo desiderio di autonomia e indipendenza. I primi centri diurni per anziani sono sorti proprio con questo scopo: giunti in Italia all’inizio degli anni Ottanta, si caratterizzavano soprattutto per l’erogazione di servizi di animazione e socializzazione ad anziani a elevato rischio di isolamento, in regime diurno (dalle 6 alle 8 ore al giorno).

I centri diurni per anziani nel 2016: a chi si rivolgono e cosa offrono?

Questi centri si sono poi evoluti obbedendo a un cambiamento nelle esigenze del pubblico a cui si rivolgevano, costituendosi sempre più come strutture sì socializzanti, ma in grado di offrire anche interventi di carattere medico, infermieristico e riabilitativo tramite personale specializzato. Il suo carattere non è quello di una residenza permanente: gli anziani che usufruiscono dei centri diurni lo fanno infatti spesso a giorni alterni o in modalità part time, venendo dunque incontro a necessità di assistenza non continuativa e coprendo quelle ore del giorno in cui i familiari dell’anziano sono impegnati sul luogo di lavoro. Il ricorso a questo tipo di strutture permette inoltre al caregiver di vedersi sollevato da un impegno continuativo, evitando il rischio del burnout.

L’utenza che accede ai centri diurni per anziani è composta da persone con limitazioni funzionali di origine diversa: motoria, sensoriale, cognitiva. Il programma di supporto, riabilitazione e assistenza che viene offerto loro deve (o dovrebbe) dunque essere strutturato in base alle loro esigenze specifiche. Attualmente, comunque, il decadimento cognitivo è il motivo principale del ricovero – se così lo possiamo definire – all’interno di un centro diurno. Per tale motivo negli ultimi 15 anni sono emerse nuove strutture, ancora più specifiche, rivolte ai pazienti affetti da demenza: i cosiddetti Centri Diurni Alzheimer, che a oggi rappresentano la porzione più innovativa dei servizi assistenziali rivolti agli anziani non autosufficienti.

Strutture specifiche per pazienti affetti da demenza: i Centri Diurni Alzheimer

I Centri Diurni Alzheimer hanno principalmente l’obiettivo di prevenire e ridurre i disturbi comportamentali connessi alla demenza, fornendo un’assistenza tanto psicologica quanto sanitaria agli anziani in un ambiente che sia sì controllato e protetto, ma eviti il ricorso all’istituzionalizzazione permanente e, anzi, permetta al paziente di rimanere il più possibile presso il proprio domicilio. Fintanto che il paziente presenta un certo margine di autonomia psicomotoria, è infatti importante per lui rimanere a casa propria: si tratta di un modo per incoraggiarlo al mantenimento di uno stile di vita quanto più possibile attivo e contribuire così a fare in modo che le terapie vengano accolte positivamente, non come un’intrusione e una costrizione, il che le renderebbe di fatto fallimentari.

La permanenza all’interno dei centri è di carattere temporaneo; viene infatti definita in base ai bisogni e agli obiettivi del malato. Diverse figure professionali, fra cui geriatri, fisioterapisti e infermieri si avvicendano all’interno dei Centri Diurni Alzheimer. Ancora poco diffusi in Italia, questi rappresentano però l’eccellenza per quanto riguarda l’assistenza socio-sanitaria agli anziani affetti da sindromi demenziali, cui qui vengono forniti anche servizi di riabilitazione cognitiva per il mantenimento delle capacità residue.

Dove trovo un Centro Diurno per i miei genitori anziani?

Su VillageCare.it puoi trovare il centro diurno per anziani più vicino a dove abiti, in regime di contribuzione pubblica, privata o convenzionata e metterti in contatto con la struttura di tuo interesse, trovando la soluzione assistenziale migliore per i tuoi cari fragili. Grazie alla sezione News potrai inoltre rimanere aggiornato sulle normative e gli incentivi destinati a chi usufruisce di servizi di assistenza agli anziani, nonché trovare consigli su come affrontare al meglio la malattia del tuo genitore o compagno non autosufficiente.


Fonte notizia: http://www.nellanotizia.net/centri-diurni-per-anziani-residenze-per-pazienti-affetti-da-demenza-senile


centri diurni per anziani | centri diurni alzheimer | residenze assistite | assistenza agli anziani | demenza senile |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Registro ETNA AF LIXIANA® efficace e sicuro nei pazienti anziani con FANV


Easystand: la risposta alle strutture modulari


Daiichi Sankyo Convegno Anziani: “Presa in carico assistenziale e terapeutica del paziente anziano”


Nuovi anticoagulanti orali: Progetto Osservatorio Fenomeno NAO anche in Lombardia


Raggio di Fiducia di Cascina, assistenza per anziani e persone disabili a 360°, offerta da personale qualificato e competente


Case famiglia per anziani: una nuova opportunità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore