Home > Cultura > #ChiAmalaParola In Vibra, a Ravenna, l’attrice e scrittrice Eleonora Mazzoni è la prima ospite protagonista di una serie di incontri dedicati all’arte della parola.

#ChiAmalaParola In Vibra, a Ravenna, l’attrice e scrittrice Eleonora Mazzoni è la prima ospite protagonista di una serie di incontri dedicati all’arte della parola.

scritto da: Dopress | segnala un abuso

#ChiAmalaParola  In Vibra, a Ravenna, l’attrice e scrittrice Eleonora Mazzoni è la prima ospite protagonista di una serie di incontri dedicati all’arte della parola.


 

Vibra, Spazio contemporaneo di idee, ospita una serie di incontri che vedono protagonista l’arte della parola: recitata, cantata o scritta questa esperienza artistica sarà raccontata di volta in volta da un ospite diverso. Si comincia venerdì 2 dicembre alle 18:00 con Eleonora Mazzoni, scrittrice e attrice, intervistata dalla giornalista Dolores Carnemolla.

“L’idea punta a valorizzare l’arte della parola attraverso strumenti di interpretazione contemporanei. L’intento è di aprire un dialogo interattivo tra espressione artistica e pubblico, che rinunci all’idea classica di passività e divenga parte attiva. L’ospite d’onore - spiega Michela Bernardini, direttore creativo di Vibra - sarà la chiave che aprirà una relazione tra diverse forme d’arte vissute nello stesso spazio. La scrittrice ed attrice Eleonora Mazzoni, nostra prima ospite, incarna perfettamente un esempio di abilità artistica contemporanea presentando con scrittura e recitazione, l’uso della parola come strumento per la sua arte”.  Eleonora Mazzoni interpreterà anche alcuni stralci tratti dai suoi libri, stimolando l’eventuale intervento del pubblico. In un’atmosfera informale e rilassata, come da salotto, è prevista anche una zona con videocamera in cui ogni ospite potrà esprimere la sua idea di parola. Saranno disponibili ed acquistabili alcune copie dei libri dell’autrice.

 

L’ospite: Eleonora Mazzoni è scrittrice e attrice. Nel 2012 ha esordito per Einaudi con il romanzo Le difettose, messo in scena da Serena Sinigaglia. Come attrice ha lavorato in teatro, in televisione e al cinema, dove ha debuttato con Citto Maselli in Cronache del terzo millennio (Festival di Venezia, 1996). Diretta da Maselli ha recitato anche ne Il compagno (1999). È nel cast, tra gli altri, di Tutta la conoscenza del mondo di Eros Puglielli (Festival di Berlino, 2001), Volevo solo dormirle addosso di Eugenio Cappuccio (Festival di Venezia, 2004) e L’uomo che verrà di Giorgio Diritti (Festival di Roma, 2009 e vincitore del David di Donatello come miglior film, 2010). Ha pubblicato Gli ipocriti nel 2015 con Chiarelettere e La testa sul tuo petto. Sulle tracce di san Giovanni, San Paolo, 2016.

 Informazioni:

gli incontri sono gratuiti e per partecipare occorre confermare la propria presenza via email all’indirizzo info@spaziovibra.it o tramite la registrazione al seguente link http://www.spaziovibra.it/chiamalaparola

 

#ChiAmalaParola, Vibra – Spazio Contemporaneo di idee -  Via Fantuzzi, 8 Ravenna

Venerdì 2 dicembre: ospite Eleonora Mazzoni. Opere in mostra di Federica Giulianini.


Fonte notizia: http://www.spaziovibra.it/chiamalaparola


ChiAmalaParola | Eleonira Mazzoni | Cultura | Libri | Arte | Dolores Carnemolla | Vibra |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Facile.it: ecco quanto spendono le famiglie a Ravenna per le spese di casa


Valeria Valcavi Ossoinack presenta il romanzo “Donna Eleonora”


Acite, la mostra personale di Federica Giulianini


Il tempo sospeso di Luara Pagliai


Luca Maris in radio con il nuovo singolo “Messaggio perfetto”


Emanuele Gulino riceve il Premio Internazionale Vincenzo Crocitti 2020 come Attore Emergente


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Al via Le Giornate dell'Ospitalità Diffusa

Al via Le Giornate dell'Ospitalità Diffusa
Palazzi storici, antichi mulini, passeggiate naturalistiche, location cinematografiche. Da maggio e fino a settembre le Giornate dell’Ospitalità Diffusa portano alla scoperta della Sicilia degli Iblei. Sicilia Ospitalità Diffusa, la rete di accoglienza territoriale unconventional, ha inaugurato le Giornate dell’Ospitalità Diffusa: fino a settembre un fitto cale (continua)

Autunno diffuso a Monterosso Almo, tra i borghi più belli d'Italia: il 3 novembre si celebra il gusto.

Autunno diffuso a Monterosso Almo, tra i borghi più belli d'Italia: il 3 novembre si celebra il gusto.
È Autunno Diffuso sui Monti Iblei: Sicilia Ospitalità Diffusa, unconventional living, propone una festa per celebrare l'inizio della stagione. La data è quella del 3 novembre, per una giornata alla scoperta dei sapori e dei profumi di Monterosso Almo (in provincia di Ragusa), tra i borghi più belli d'Italia. Sui Monti Iblei, in una Sicilia d'altri tempi che ha prestato (continua)

Estate Diffusa negli Iblei, dal 21 al 24 giugno 2018

Estate Diffusa negli Iblei, dal 21 al 24 giugno 2018
Estate Diffusa negli Iblei, dal 21 al 24 giugno 2018: una festa per celebrare la stagione del sole. Da Sicilia Ospitalità Diffusa una festa per inaugurare la stagione più calda dell'anno: Estate Diffusa, quattro giorni che si susseguono tra passeggiate storiche e naturalistiche, siti patrimonio dell'Unesco, mercatini e degustazioni, per un primo assaggio d'estate non convenzionale. Lo sce (continua)

Primavera Diffusa negli Iblei, dal 23 al 25 marzo 2018

Primavera Diffusa negli Iblei, dal 23 al 25 marzo 2018
Da Sicilia Ospitalità Diffusa una festa per celebrare la bella stagione: arriva Primavera Diffusa, una magia fatta di cultura, natura e tradizioni. Così nella Sicilia barocca, da Scicli a Modica fino ad arrivare ai borghi rurali di Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo è possibile partecipare a laboratori di cucina tradizionale, visitare siti culturali, scoprire chiese rupestri, concedersi lunghe pa (continua)

Acite, la mostra personale di Federica Giulianini

Acite, la mostra personale di Federica Giulianini
Le opere esclusive di Federica Giulianini in mostra a Ravenna presso Vibra dal 29 aprile al 31 maggio 2016, vernice 29 aprile ore 19.00.   A C I T E, titolo della mostra personale dell’emergente Federica Giulianini, trae origine dalle radici della natura e le trasporta nella dimensione ancestrale di forma somaestetica: un connubio relazionale tra forma, segno e colore, espres (continua)