Home > Pubblica amministrazione > Rinnovo contrattuale? Una vera “BUFALA”

Rinnovo contrattuale? Una vera “BUFALA”

scritto da: Pnfd | segnala un abuso

Rinnovo contrattuale? Una vera “BUFALA”


Dopo cira sette anni e blocco incostituzionale degli stipendi, l’impiego pubblico perde dalla propria retribuzione un arretrato di circa 10.000 euro; Oggi manca dalla busta paga un aggiuntivo di circa 500 euro MENSILI rispetto all’inflazionepubblica ! Nessuno ne parla !

            IL GOVERNO PROPONE AI SINDACATI Un aumento di appena 85 euro lorde pari a circa 46 euro nette.

            “Qualcuno” vorrebbe accettarli ed esulta facendo credere che quello è un grande risultato!

            Così, il “Comparto Sicurezza” rischierà addirittura di perdere soldi dai famigerati 80 euro (unatantum) che probabilmente saranno sostituiti da questi scandalosi 45 euro netti !

            Nel silenzio tombale dei PIU’, si sta consumando l’ennesima beffa in danno delle categorie dell’impiego pubblico e annunceranno grandi “vittorie virtuali” ai lavoratori !

            Le riforme del Ministro Madia sono quella “BUFALA” bocciata dalla Corte  Costituzionale che creano solo confusione nel mondo del lavoro.

            Dal 1995 il Comparto Sicurezza ancora attende il Riordino delle Carriere per i Ruoli degli Agenti ed Assistenti che ancora rimangono gli ultimi degli ultimi, un Ruolo che, insieme a quello dei Sovrintendenti e degli ispettori, è destinato a rischiare la vita in ogni momento e per garantire brillanti carriere ai “pochi eletti”.

            Uomini e donne che rischiano la loro vita e quella dei loro familiari venendo sempre ghettizzati e privati dei loro diritti, diritti che “altri” vorrebbero utilizzare per i loro benefici facendo diventare il “Riordino delle carriere” l’ultra ventennale STRUMENTO DI DISTRAZIONE DI MASSA dai problemi che ancora strangolano i poliziotti e la Polizia di Stato.

            CHIEDIAMO UNA SOLA COSA: ADEGUAMENTO ALLE RIFORME EUROPEE PER L’IMPIEGO PUBBLICO, BASTA A QUESTA ”VECCHIA POLIZIA”  !

 

                                                                                                           Il rappresentante legale

                                                                                                               Franco Picardi

Cell. 3313789788 - Sede legale : Via Chiatamone nr. 30 – 80121 Napoli – tel. 0810320028

riordino | contratto | bufala | poliziotti | venti anni | sindacato |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Agugiaro&Figna Molini al Bufala Fest con Mora, il gusto integrale del molino più antico d’Italia. Lungomare di Napoli dal 7 al 15 luglio.


Rilascio rinnovo patente anche per diabetici,monoculi,oltre gli 80 anni e rilascio porto d'armi


Debutto perfetto per gli organizzatori della pizzata Escoffier


Food Idea presenta i Napoletani nel Mondo


RSPP e la responsabilità civile


Le Cene Del Martedì @ Farm 65 - Tema della serata: “aggiungi un posto a tavola”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

vogliono eliminare le libertà sindacali

vogliono eliminare le libertà sindacali
Appare evidente quindi che queste due sigle, che chiedono la modifica delle relazioni sindacali all'interno del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, mirano ad eliminare con un colpo di spugna, la libertà di associazione,non solo attraverso l’introduzione del così detto “codice unico” ma soprattutto attraverso l'utilizzo improprio, dell'imminente tavolo negoziale del contratto di lavoro come strumento di negoziazione, mostrando come improcrastinabile la restrizione dell'art 35 dell'A.N.Q. vigente, imponendo la limitazione dell'esercizio individuale del sindacato. I Sindacati minoritari della Polizia di Sato protestano contro il tentativo di eliminare le libertà sindacali e lo fanno inoltrando questa missiva: All’ Ill.mo Sig. Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Mario DRAGHI presidente@pec.governo.it ROMA Al Sig. Ministro per la Pubblica Amministrazione On. Prof. Renato BRUNETTA ROMA Al Sig. Ministro dell'Interno Pref (continua)

7 OTTOBRE 2020 APERTURA TAVOLO CONTRATTUALE FORZE POLIZIA. PNFD/LI.SI.PO.: SOMMA STANZIATA INSUFFICIENTE.

7 OTTOBRE 2020 APERTURA TAVOLO CONTRATTUALE FORZE POLIZIA. PNFD/LI.SI.PO.: SOMMA STANZIATA INSUFFICIENTE.
La nostra proposta - hanno rimarcato i leader di PNFD/LI.SI.PO. è di un aumento, al netto dalle imposizioni fiscali, di 100 euro per tredici mensilità e l’elevazione, al netto di ritenute ed oneri vari, a 10 euro l’ora per il lavoro straordinario, a partire dalla scadenza dell’ultimo contratto. Ieri mattina le Organizzazioni Sindacale della Polizia di Stato hanno incontrato il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. All’apertura della riunione  il Ministro ha informato i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali circa l’apertura del tavolo contrattuale per il rinnovo del contratto di lavoro delle  Forze di Polizia per il 7 ottobre p.v.. La somma stanziata pe (continua)