Home > Primo Piano > Stop ai barconi di migranti. L’Italia cerca l’accordo in Libia

Stop ai barconi di migranti. L’Italia cerca l’accordo in Libia

scritto da: THEBIRD | segnala un abuso

Stop ai barconi di migranti. L’Italia cerca l’accordo in Libia


 La prossima settimana il ministro dell’Interno Minniti sarà a Tripoli. Comuni e Regioni: chi arriva faccia lavori utili. Il M5S: no a nuovi Cie.

La settimana prossima il ministro dell’Interno Marco Minniti volerà a Tripoli. E’ lì, in Libia, nel Paese a un braccio di mare dalla Sicilia, la chiave individuata dal governo per cercare una soluzione alla crisi dei migranti. Ieri «ci sono stati contatti fra il governo di accordo nazionale libico e il governo italiano su temi della sicurezza di comune interesse», recita un comunicato stampa del Viminale. Ma tra pochi giorni, quando dovrebbe anche riaprire la nostra ambasciata, quello di cui parlerà il nostro responsabile dell’Interno con esponenti del governo Serraj sarà soprattutto la bozza di un accordo per bloccare le partenze dei migranti.

Intese simili il governo italiano le sta negoziando anche col Niger e altri Paesi (nei giorni scorsi il ministro Minniti è stato in Tunisia e a Malta): «Ma circa il 90 per cento degli arrivi in Italia parte dalla Libia», ricordano fonti del Viminale. Motivo per cui il patto chiave, che potrebbe veramente dare una svolta alla crisi, è quello con Tripoli. Facile a dirsi, molto più difficile a farsi, considerata la delicata situazione del Paese. Ma le trattative sono in corso, e Minniti a breve andrà di persona a cercare di dare concretezza alle ipotesi, che nelle intenzioni libiche consisterebbero nel fermare i migranti non sulle coste, ma lungo il confine meridionale del Paese, alla frontiera con Niger e Ciad.


Fonte notizia: http://thebird.altervista.org/stop-ai-barconi-di-migranti-litalia-cerca-laccordo-in-libia/


cronaca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I KIT NAIL CARE E SOLVENTI PROPOSTI DA MI-NY


Farm65: i gustosi appuntamenti di ottobre


Ristopiù Lombardia Al TuttoFood 2013 con Ursa Major Group Parola d’ordine: novità


SANIDESIGN: PERFETTO BINOMIO TRA FUNZIONALITA’ ED ESTETICA


Diagnosi prenatale: quali sono le cause della sindrome feto-alcolica


Grande successo di presenze alla presentazione del lancio ufficiale di ‘Sbullit Action’ la prima App per smartphone che combatte il bullismo e il cyberbullismo progettata da Fondazione Vento


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’Iran sfida Trump, esercitazioni missilistiche dei Pasdaran

 «Mostreremo la nostra totale preparazione contro le sanzioni» I Guardiani della Rivoluzione iraniana rispondono alle nuove sanzioni americani con una massiccia esercitazione missilistica. Lo scopo, annunciano i Pasdaran, è «mostrare la nostra totale preparazione contro le sanzioni umilianti» decise dall’Amministrazione Trump. Accordo nucleare in bilico& (continua)

Lecce, 34enne morì in un carcere messicano: "Tre giorni senza acqua, cibo e cure mediche"

Lecce, 34enne morì in un carcere messicano:
 LECCE - Recluso in una cella del carcere messicano di Playa Del Carmen per tre giorni, senza acqua né cibo e con una grave disfunzione epatica in corso: così fu torturato e ucciso Simone Renda, il bancario leccese che il 3 marzo 2007 fu trovato cadavere nel penitenziario. La Corte d'assise di Lecce ha depositato le motivazioni della sentenza con cui il 15 dicembre un giudi (continua)

Il neoisolazionismo di Trump minaccia Ue e Nato

Il neoisolazionismo di Trump minaccia Ue e Nato
  La Nato, architrave della sicurezza europea e transatlantica per tutto il dopoguerra, è un'istituzione «ormai obsoleta», «non attrezzata per combattere il terrorismo islamico», dove «i suoi membri si appoggiano sull'America e non pagano quello che dovrebbero pagare». L'Unione Europea, a sua volta, è diventata ormai «un mezzo usato (continua)

La rete promuove il Jobs Act. E ai referendum della Cgil voterebbe "no" a maggioranza

La rete promuove il Jobs Act. E ai referendum della Cgil voterebbe
 La riforma del mercato del lavoro incontra pareri favorevoli sui social: oltre i due terzi delle intenzioni di voto sono contrari alle proposte della Cgil di abolizione delle norme su voucher e appalti. Ma anche in questo caso diventa l'occasione per sanzionare il governo di Renzi. La Consulta si è espressa: due dei quesiti proposti dalla Cgil sulla riforma del mercato del (continua)

Trenitalia cambia gli abbonamenti per l'Alta velocità. I pendolari: "Aumenti del 35%"

Trenitalia cambia gli abbonamenti per l'Alta velocità. I pendolari:
 In vendita ci sono quattro formule che variano per costo e giorni di utilizzo: possono essere validi tutta la settimana e tutte le ore, o limitati ai giorni feriali e alla fascia oraria 9-17. La rabbia sulla Torino-Milano: "Passiamo da 340 euro a 459 euro per l'orario libero dal lunedì alla domenica". Trenitalia lancia i nuovi abbonamenti per l'alta velocità, e cambi (continua)