Home > Lavoro e Formazione > Autotrasporto e futuro: al via la formazione per i giovani

Autotrasporto e futuro: al via la formazione per i giovani

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Autotrasporto e futuro: al via la formazione per i giovani


 Elevare il livello di professionalità prestando particolare attenzione alle nuove sfide che contraddistinguono il comparto logistica su strada: è questa la finalità del protocollo d’intesa firmato al Ministero Infrastrutture e Trasporti e sostenuto fortemente dall’Albo Autotrasportatori. Un accordo che dimostra come l’autotrasporto italiano abbia deciso convintamente di guardare al futuro.

Più volte abbiamo segnalato la criticità del mestiere dell’autotrasportatore, intesa non solo da un punto di vista economico ma anche da quello strettamente operativo: motivi che giustificano la necessità di rendere ulteriormente qualificata questa figura professionale. Ecco perché l’intesa siglata, alla quale hanno aderito anche le associazioni di categoria, quelle delle autoscuole e le associazioni costruttori, è un primo passo del lungo processo di preparazione e specializzazione del camionista. Per questo è fondamentale puntare a giovani motivati ad imparare questo lavoro, tanto duro quanto indispensabile per la società.

Grazie all’accordo saranno formati in tutto 1000 giovani, chiamati a rispondere adeguatamente e responsabilmente alle nuove sfide del trasporto su gomma, soprattutto in termini ambientali e tecnologici. Aspetto, quest’ultimo, che dovrebbe vederli avvantaggiati, considerata la loro propensione all’utilizzo delle nuove tecnologie.

Entrando nel dettaglio, vediamo in che modo i diversi attori che hanno aderito a questa iniziativa forniranno il loro contributo. Partiamo dall’Albo Autotrasportatori, il cui compito principale sarà quello di finanziare in parte il costo per il conseguimento delle patenti superiori e del CQC, ovvero il Certificato Qualificazione Professionale; un compito importante corroborato da quello delle autoscuole italiane, pronte ad offrire tariffe agevolate per l’ottenimento delle stesse. Decisivo sarà anche l’intervento delle associazioni costruttori (Anfia e Unrae), che dovranno illustrare le nuove caratteristiche tecnologiche e ambientali dell’intero settore nelle scuole secondarie, ma fondamentale sarà soprattutto quello delle associazioni di categoria, impegnate a fornire la formazione all’interno delle stesse imprese di autotrasporto.

Insomma, il progetto di formazione di nuovi autotrasportatori, che vede in primo piano anche il trasporto con bisarca, può essere considerata indubbiamente un’iniziativa dovuta e indispensabile, in quanto indirizzata ad aumentare il livello di produttività e competitività di un settore determinante per le aspettative di crescita del nostro sistema economico e produttivo.


Fonte notizia: http://www.autotrasportiprocacci.it/


trasporto con bisarca | trasporto autoveicoli | bisarca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L’autotrasporto italiano punta sulle tariffe minime


La formazione online per i rischi generali e specifici


Assunzioni 2020 in Italia, tra occupazione in discesa, personale qualificato introvabile e situazione giovani under 29


Sicurezza sul lavoro a Bologna: convegni, workshop e corsi di formazione


AiFOS: dalle difficoltà un impegno per costruire il futuro


La missione 6 del PNRR: Il Gusto del Futuro della Nuova Sanità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’offerta dell’estate di Immobiliare Cambio Casa: vendita tabaccheria in zona pedonale

L’offerta dell’estate di Immobiliare Cambio Casa: vendita tabaccheria in zona pedonale
Vendita attività commerciale: tabaccheria con ricevitoria e agenzia scommesse in zona di elevato transito a Taranto. Investire in immobili è sempre una scelta giusta con Immobiliare Cambio Casa, l’agenzia immobiliare a Taranto che risponde a ogni richiesta della clientela con soluzioni valide e personalizzate, e con un’offerta competitiva. Investimenti oculati anche quando non riguardano ville e appartamenti. Questa volta, infatti, abbiamo voluto spostare la nostra attenzione su un’occasione commerciale (continua)

Sabre Skorpio 1 Verde: l’ultima novità di Sprayantiaggressione.it

Sabre Skorpio 1 Verde: l’ultima novità di Sprayantiaggressione.it
Nero, rosso, rosa, viola, grigio: la famiglia Sabre di Sprayantiaggressione.it si arricchisce di un altro prodotto: Sabre Skorpio 1 Verde. Una versione originale e completamente rinnovata di uno dei prodotti più venduti all’interno di Sprayantiaggressione.it: SABRE SkORPIO 1 VERDE, la versione unisex di uno spray peperoncino tra i più ricercati, anche tra le forze di polizia. Un prodotto molto apprezzato soprattutto per le sue caratteristiche, che consentono di contenere una piccantezza di 2 milioni di Scoville in appena 86 g (continua)

Posa in opera infissi: cresce il numero in Italia degli installatori certificati

Posa in opera infissi: cresce il numero in Italia degli installatori certificati
Serramenti e infissi in legno: cresce a dismisura in Italia il numero di posatori certificati secondo la norma UNI 11673-2. Scelta dei materiali, trasmittanza termica, resistenza al vento ecc, sono tutte caratteristiche che il consumatore finale deve ponderare con estrema attenzione quando è chiamato a scegliere. Ma che si tratti di infissi in legno o di serramenti in generale, l’installazione degli stessi, la cosidetta posa in opera, è un’operazione che richiede manodopera certificata alla luce delle norme tecnich (continua)

Disinfestazione a microonde: un alleato anche contro l’umidità di risalita

Disinfestazione a microonde: un alleato anche contro l’umidità di risalita
Trattamento antitarlo e non solo: la tecnologia a microonde amico efficace contro l’umidità di soffitti e pareti. Un alleato efficace contro i parassiti del legno ma non solo: stiamo parlando della disinfestazione a microonde, una tecnologia sempre più impiegata al giorno d’oggi negli interventi di riqualificazione in edilizia. Uno dei problemi più spinosi con il quale si è costretti spesso a fare i conti nelle nostre abitazioni è quello dell’umidità di risalita, un fenomeno in grado di arrecare ingenti d (continua)

Intermediazione immobiliare: la detrazione fiscale per le spese sostenute

Intermediazione immobiliare: la detrazione fiscale per le spese sostenute
Acquisto casa, le spese per l’intermediazione immobiliare portate in detrazione con il 730: condizioni e requisiti. Portare in detrazione con la dichiarazione dei redditi le spese sostenute per intermediazione immobiliare in caso di acquisto casa: una possibilità concreta, soggetta tuttavia ad alcune condizioni. Secondo quelle che sono le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate e le condizioni previste dall’art. 15 del TUIR, i contribuenti che nel 2020 hanno acquistato una casa come principale abitazione (continua)