Home > Cultura > La favola di Robin Hood al Teatro delle Arti di Salerno

La favola di Robin Hood al Teatro delle Arti di Salerno

scritto da: Silviadecesare | segnala un abuso

La favola di Robin Hood al Teatro delle Arti di Salerno


Principe dei ladri, signore della foresta, re dell'amore. L’eroe inglese che salva il trono di Riccardo Cuor di Leone arriva a Salerno per coinvolgere e divertire, con poesia e leggerezza, gli amanti del family show.

Prosegue il viaggio di C’era una volta”, V edizione della rassegna ideata dalla Compagnia dell’Arte che, dopo il tutto esaurito di “Bella contro Bestia”, “I Musicanti di Brema”, e “Il Principe Schiaccianoci”, porta in scena colui che rubava ai ricchi per sfamare i poveri: Robin Hood. L’appuntamento è per domenica 22 gennaio al Teatro delle Arti alle 11, 17 e 19.

Molti lo ricordano nelle sembianze di una simpatica volpe (Walt Disney), altri ancora come un baldo giovane (Kevin Costner), affascinante e dai capelli lunghi pieno di vitalità e carisma, altri ancora, in maniera comica, come un uomo vestito con la calzamaglia (Mel Brooks) o nell’interpretazione più recente e seria (Russell Crowe), e se è stato considerato da molti uno dei cartoon più deboli tra i classici della più nota casa di produzione al mondo, le sue versioni cinematografiche e soprattutto teatrali, ad oggi, sono tra quelli più apprezzate dal pubblico, perchéRobin Hood” è prima di tutto una storia bella.

La famiglia ama questo personaggio perché porta con sé un messaggio chiaro, forte, la morale del “bandito idealista”, la stesso che la Compagnia è pronta a raccontare. «Robin Hood è il nostro primo grande successo – spiega il regista Ronga -  cinque anni fa debuttammo proprio con questa meravigliosa storia, e il successo fu inaspettato. Ho pensato allora di riproporlo con una versione nuova, più fresca, dinamica, divertente, piena di ritmo ed in cui, soprattutto, ho inserito nuovi personaggi, nuovissime coreografie».

Ambientato in un’Inghilterra d’altri tempi, i più piccoli si divertiranno a seguire le vicende di tutti personaggi tra cui, naturalmente, spicca Robin Hood, eroe dal cuore tenero, truffaldino, condottiero, che mette in pericolo la sua stessa vita per portare la speranza nell'oppresso popolo di Nottingham. Tutto  si sviluppa all’interno della magica foresta, che diventa ora castello, ora giardino, ora covo di simpatici banditi, ora prigione. Un luogo magico che, come girando le pagine di in un grande libro di fiabe, sfoglia la storia attraverso un cambio repentino di scene e costumi.

In scena con gli attori della Compagnia dell’Arte anche i ballerini del Professional Ballet di Pina Testa (coreografie di Sonia Saggese); le scenografie sono curate dalla Bottega San Lazzaro.

Il costo del tagliando è di 12 euro per l’adulto, 10 per il bambino

family show | teatro delle arti | eventi salerno | robin hood | favola |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Novità per la zona ingresso: TEAM 7 presenta hood e haiku


Arredi trasformisti per una casa a prova di ospiti: le proposte firmate TEAM7


ROBIN “CI BASTA IL MARE” è il nuovo singolo vacanziero del duo pugliese


STABAT MATER


- Campania Palcoscenico del 4° Gran Premio Teatro Amatoriale FITA Stagione artistica 2018. (Inoltrato da Antonio Castaldo)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Si apre il set di “Un premio per la vita”, fra danza e disagio sociale

Si apre il set di “Un premio per la vita”, fra danza e disagio sociale
Sono iniziate le riprese di due mediometraggi a sfondo sociale firmati DGPhotoArt Cinema, la casa cinematografica presieduta dal videomaker e regista Davide Guida, da  sempre impegnato in temi profondi dai drammi dello spettacolo, allo stalking, al bullismo, alla violenza alle donne. Davide Guida, dopo anni di esperienza nella produzione di tecnologie multimediali, ha esordito come sceneggi (continua)

Festival di Napoli New Generation

Festival di Napoli New Generation
Ritorna, con la quinta edizione, il “Festival di Napoli New Generation", giunto alla quinta edizione. Il direttore artistico del festival è il maestro Massimo Abbate, figlio di Mario Abbate il più grande interprete della canzone Napoletana dal dopo guerra ad oggi. Massimo è un artista poliedrico, organizzatore di eventi, direttore artistico, regista, attore e canta (continua)

Dall’architettura al teatro: è la vita (di Francesco Maria Siani) che riparte

Dall’architettura al teatro: è la vita (di Francesco Maria Siani) che riparte
Da ragazzo suonava il pianoforte da grande sognava di diventare un musicista, scrivere canzoni, ma non ebbe il coraggio di tentare e intraprese gli studi in architettura. Quando era tempo di costruire il suo futuro, perse il suo migliore amico: “Continua a batterti – gli disse – quando un giorno ti sarai realizzato, io sarò lì con te”.  Il dolore fu talme (continua)

RADUNO DI VESPE D’EPOCA ALL’IRNO CENTER

RADUNO DI VESPE D’EPOCA ALL’IRNO CENTER
Quando la forma del gusto incontra il ciclomotore italiano più amato di sempre. Venerdì 19 luglio alle 18.30 all’Irno Center il Raduno di Vespe d’epoca, appuntamento realizzato con il patrocinio del Comune di Salerno in collaborazione con i Vespa Club di Salerno e Paestum. L’happening dà il via ad un fitto programma di eventi estivi, Le vie del Gusto, calend (continua)

TERSICORE IN ARENA CON CAMPANIA…IN DANZA TERZA EDIZIONE

TERSICORE IN ARENA CON CAMPANIA…IN DANZA TERZA EDIZIONE
Per il terzo anno consecutivo si ripete la magia di “Campania…in Danza”, la terza edizione dell’evento in programma lunedì 8 luglio alle 21, all’Arena del Mare (Piazzale della Concordia) di Salerno. L’appuntamento, che rientra nella ricca e variegata ricca programmazione di eventi e spettacoli di musica, danza, teatro, lirica, cabaret e cinema che si sus (continua)