Home > Sport > Bruno Pilar, runner: Dimostrare a me stesso che posso fare quello che voglio

Bruno Pilar, runner: Dimostrare a me stesso che posso fare quello che voglio

scritto da: Matteo Simone | segnala un abuso

Bruno Pilar, runner: Dimostrare a me stesso che posso fare quello che voglio


Provar pra mim mesmo que sou capaz de fazer o quero! Matteo SIMONE Chi fa sport aumenta la propria forza di volontà e la propria autostima, si diventa più forti mentalmente non solo fisicamente. Di seguito l’esperienza del runner Bruno Pilar. Nel tuo sport quali sono le difficoltà ed i rischi, a cosa devi fare attenzione? “La difficoltà deriva dalla mancanza di incentivi e di infrastrutture per allenarsi, provengo da una famiglia povera, cerco di prestare attenzione ai più esperti, le mie qualità sono la forza di volontà ed il desiderio di performance!” Cosa e quali persone hanno contribuito al tuo benessere e performance? “Pochissimo riconoscimento, alcune persone mi sostengono ma la stragrande maggioranza mi dà solo una pacca sulla spalla! Voglio mandare un abbraccio alla famiglia IV CLIMA ADVENTURE TORRES Trail Run che mi hanno accolto, per non parlare del mio primo allenatore Adair José Gonçalves Ian Pinho. Caju, Malta, Flavia, Nilton Santos mi hanno aiutato molto, hanno fatto una grande differenza.” Nello sport è importante ricevere sostegno, riconoscimento, avere delle figure di rifermento, è molto importante la motivazione intrinseca, la passione, il piacere di fare lo sport, ma se c’è anche riconoscimento da parte degli altri è ancora meglio, si è più motivati a far bene, a impegnarsi. Qual è stata la gara della tua vita, dove hai sperimentato le emozioni più belle? “Circuito delle stazioni a primavera nel 2014, ho fatto il mio miglior piazzamento nei 10 km, 3° posto assoluto!” Quali i meccanismi psicologici ritieni ti abbiano aiutano nello sport? “Dimostrare a me stesso che posso fare quello che voglio!” Quali sensazioni sperimenti nello sport: allenamento, pregara, gara, post gara? “Gioia, l'adrenalina, mi sento come se nulla al mondo conta quanto superare me stesso!” Hai mai rischiato per infortuni o altro di smettere di essere atleta, hai mai pensato di smettere? “Sono tornato da un recente infortunio nella zona lombare, confesso che avevo paura di non tornare a correre più, già mi sono ripreso e mi sento molto forte!” Quando sperimenti belle sensazioni attraverso lo sport, non lo vuoi più abbandonare e quando ci sono infortuni un po’ sei preoccupato per il futuro ma piano piano si risolve quasi tutto, importante rimodulare gli obiettivi, comprendere come risolvere l’infortunio con una corretta diagnosi ed una adeguata riabilitazione riprendendo gradualmente un passo alla volta. Quali sono i tuoi prossimi obiettivi a breve, medio e lungo termine? Quali sono i sogni realizzati e da realizzare? “I miei obiettivi sono arrivare a una buon distanza a ritmo sostenuto (a lungo termine), inoltre vorrei abbassare di 30 secondi nei 5 km e abbassare di 1 minuto e 20’ nei 10 km (a medio termine).” Non bisogna mai smettere di sognare, è importante pianificare, programmare e vedersi mentalmente avanti nel tempo nel trasformare i sogni in realtà e poi impegnarsi duramente per la meta. Matteo SIMONE Psicologo, Psicoterapeuta 380.4337230 - 21163@tiscali.it http://www.psicologiadellosport.net/eventi.htm Provar pra mim mesmo que sou capaz de fazer o quero! Na sua disciplina, onde as dificuldades são os riscos, o que você tem que prestar atenção? O que conta, quais são as qualidades que você tem que treinar? “As dificuldades vem da falta de incentivo, os riscos vem da falta de estrutura pra treinar venho de família pobre, tento prestar atenção nos mais experientes, minhas qualidades vem da minha força de vontade e da minha Gana pela performance!” O que é e o que as pessoas têm contribuído para o seu bem-estar no esporte ou para o seu desempenho? “Muito pouco reconhecimento algumas pessoas me apoia mais a grande maioria só fica de tapinha nas costas! Quero deixar um abraço pro pessoal da família IV CLIMA AVENTURA TORRES TRAIL RUN que me acolheram sem contar o meu primeiro treinador Adair José Gonçalves Ian Pinho. Caju, Malta, Flavia, Nilton Santos me ajudaram bastante, fizeram uma grande diferença.” Qual foi a corrida de sua vida em que você experimentou as mais belas emoções? “Circuito das estações etapa primavera 2014, fiz a minha melhor colocação nos 10 km 3 lugar geral!” Quais são os mecanismos psicológicos que você sente você tem a ajuda de esportes? “Provar pra mim mesmo que sou capaz de fazer o quero!” O que são ou foram os sentimentos que você experiência em fazer esportes: Pregara, raça, após a corrida? “Alegria, adrenalina, me sinto como se nada no mundo importa quando to me superando!” Alguma vez você já arriscou a lesão ou outra para deixar de ser um atleta, você já pensou em desistir? “Voltei de uma lesão recente na lombar confesso que fiquei com medo não voltar a correr mais já me recuperei e estou bem forte, já tive medo de não poder correr agora desistir não foi uma opção válida!” Próximos metas de longo, médio, curto prazo? Quais são os sonhos realizados e para perceber? “Minhas metas e abaixar meu pace conseguir fazer uma boa disntacia em um ritmo forte (longo prazo) ainda quero abaixar 30 segundos nos 5 km e abaixar 1 min e 20 nos 10 km (médio prazo) curto prazo bater os tempos que batia antes de me lesionar (curto prazo).” Matteo SIMONE Psicologo, Psicoterapeuta 380.4337230 - 21163@tiscali.it http://www.psicologiadellosport.net/eventi.htm

Fonte notizia: http://www.psicologiadellosport.net/eventi.htm




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L’avvocato Gianluca Borelli: “La SuisseGas Milano Marathon è stata un successo, quasi 20.000 runner”


Anderson João Bassi: Lo sport è il modo per incanalare la mia energia in eccesso


Mauro Tomasi: “Sono solo un maratoneta in carrozzina”


Hector Mondragon, runner: un mondo migliore a partire dallo sport


Giammarco Tamberi: “Non dimenticherò mai Glasgow”


Daniele Biffi, velocista: sono più forte del vento mi dico e dico sempre


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Nella vita prima o poi lo trovi uno sport che fa appassionare

Nella vita prima o poi lo trovi uno sport che fa appassionare
Matteo SIMONEhttp://www.psicologiadellosport.net Nella vita prima o poi lo trovi uno sport che fa appassionare, fa mettere in gioco, fa sperimentare benessere e performance. Lo sport permette di far parte di una squadra che segue obiettivi condivisi, fa condividere allenamenti e gare, trasferte e viaggi.Non c’è un’età per iniziare o per cambiare uno sport, importante è quello che si spe (continua)

Alessandra Ciuffa: Ho sempre creduto di poter ricominciare e tornare a correre

Alessandra Ciuffa: Ho sempre creduto di poter ricominciare e tornare a correre
Si è sempre in tempo per volersi bene e occuparsi di sé stessi anche con lo sport che è un ottimo strumento per sperimentare benessere e per apprendere lezioni importanti. Di seguito Alessandra racconta la sua esperienza rispondendo ad alcune mie domande. Sai che dopo la sofferenza c’è uno stato di grazia che niente al mondo può regalartiMatteo SIMONEhttp://www.psicologiadellosport.net Si è sempre in tempo per volersi bene e occuparsi di sé stessi anche con lo sport che è un ottimo strumento per sperimentare benessere e per apprendere lezioni importanti. Di seguito Alessandra racconta la sua esperienza rispondendo ad alcune mie domande.Qua (continua)

La bici rende felici nonostante le salite, nonostante la fatica

La bici rende felici nonostante le salite, nonostante la fatica
Cosa c’è dietro alla bici? La bici rende felici nonostante le salite, nonostante la fatica; la bici per approfondire la conoscenza di sé stessi e dell'altro; la bici per comprendere la ciclicità dell'esperienza; per attivarsi, per partire e ripartire. Matteo SIMONEhttp://www.psicologiadellosport.net Cosa c’è dietro alla bici? La bici rende felici nonostante le salite, nonostante la fatica; la bici per approfondire la conoscenza di sé stessi e dell'altro; la bici per comprendere la ciclicità dell'esperienza; per attivarsi, per partire e ripartire.L’esperienza della bici per assaporare colori, odori e suoni; per perdersi e ritrovarsi; p (continua)

6 Ore della Maremma 2020, Romualdo Pisano: Ho solo vinto una 6ore

6 Ore della Maremma 2020, Romualdo Pisano: Ho solo vinto una 6ore
Domenica 19 gennaio ha avuto luogo a Grosseto la 1^ edizione della 6 Ore della Maremma – Memorial Walter Baldini. Il vincitore è stato Romualdo Pisano che ha totalizzato 75,179 km, precedendo Marco Lombardi 73,926 km e Maurizio Di Paolo 72,595km. La gara femminile è stata vinta da Alina Teodora Muntean che ha totalizzato 69,717km, precedendo l’azzurra Francesca Innocenti 67,241km ed Elisa Bellagamba 66,778km. Matteo SIMONEhttp://www.psicologiadellosport.net Domenica 19 gennaio ha avuto luogo a Grosseto la 1^ edizione della 6 Ore della Maremma – Memorial Walter Baldini. Il vincitore è stato Romualdo Pisano che ha totalizzato 75,179 km, precedendo Marco Lombardi 73,926 km e Maurizio Di Paolo 72,595km. La gara femminile è stata vinta da Alina Teodora Muntean che ha totalizzato 69,717km, precedend (continua)

Cosa spinge le persone a fare sport?

Cosa spinge le persone a fare sport?
Ho approfondito gli aspetti che riguardano la motivazione a fare sport per il benessere e per raggiungere obiettivi nello sport e nella vita e riporto nel testo alcune interviste ad atleti di diverse discipline sportive individuali o di squadra. Non solo la performance ma anche la voglia di mettersi in gioco, di mantenersi in forma, di rincorrere il benessere psicofisico, emotivo e relazionale. Una spinta motivazionale dettata da cuore, testa e corpo per provare a non mollare, per condividere momenti di pre-gara fatti di viaggi e incontri, per superarsi. È importante lavorare su obiettivi, sul superare errori e sconfitte, si impara da tutto ciò che succede e si può fare meglio in futuro come individui e come squadra conoscendosi meglio. Matteo SIMONEhttp://www.psicologiadellosport.net Descrizione dell’opera “Cosa spinge persone a fare sport?” Aracne editrice.https://www.libreriauniversitaria.it/cosa-spinge-persone-fare-sport/libro/9788825528275Ho approfondito gli aspetti che riguardano la motivazione a fare sport per il benessere e per raggiungere obiettivi nello sport e nella vita e riporto nel testo alcune interviste ad (continua)