Home > Altro > Gianni Turco: Tante canzoni in tante tv con “MilleVoci”.

Gianni Turco: Tante canzoni in tante tv con “MilleVoci”.

articolo pubblicato da: millevoci | segnala un abuso

Gianni  Turco: Tante canzoni in tante tv con “MilleVoci”.

La 17ma edizione del format musicala più seguito nelle tv private è in preparazione ed abbiamo voluto incontrare l'ideatore e regista.

   
D: Gianni, grazie per la disponibilità. Com'è nata l' idea di realizzare “MilleVoci” ?

R: Ho sempre avuto passione per lo spettacolo. Nel 2003 un amico mi chiese aiuto per farsi conoscere oltre il territorio in cui era attivo artisticamente. Preparai per lui un programmino in diretta tv (locale, a Latina per il Lazio sud) e tutto filò liscio. L’anno dopo realizzai, con lui “mattatore”, un programma in 5 puntate che fu diffuso da oltre 150 emittenti italiane. Nel 2005 gli riproposi la cosa ma questa volta a sue spese. E’ qui che feci, senza di lui, “MilleVoci”, intendendo non una (quella dell’amico) ma molte voci… Mille!

 D: Quale la chiave vincente della tua trasmissione ?

R: Non saprei. Credo però che sia, in primis, l’indipendenza totale da chiunque e da qualsiasi cosa. Ad esempio, non cerco pubblicità per evitare che mi vengano poi imposti dei nomi da includere nel casting. Ma ancora più importante è, come dicevo poco fa, la passione per lo spettacolo, in particolare radiofonico e televisivo.

 D: Ho notato che la percentuale delle canzoni in inglese è molto inferiore di quelle cantate in italiano: c'è una motivazione precisa o e' un caso?

R: Siamo in Italia e la maggioranza del pubblico di MilleVoci non comprende l’inglese. Ma… quante canzoni italiane vanno sul mercato inglese? Questo è il secondo motivo. Reciprocità. Vuoi mettere una bella melodia della quale tutti capiscono le parole ed una cosa per i più incomprensibile? Viva la musica italiana.  

D. Non hai mai pensato di presentare il tuo progetto in RAI ?

R: Hanno pensato loro a prenderlo, circa 4 anni fa, annunciando un programma titolato “MilleVoci” condotto da Milly Carlucci. Amici pratici mi consigliarono di fare causa alla Rai dopo la messa in onda, per speculare sulla situazione, ma non aspettai un solo minuto per diffidarli dal continuare, presentando l’iscrizione del nome/marchio ai vertici che abbandonarono prontamente rinominarono il lor4o titolo con pochissima fantasia. Figurati che la SIPRA clonò perfino la grafica del logo Fecero un preciso “copia e incolla” del logo “MilleVoci” Se cerchi in internet troverai quanto ho appena detto

 D: Qual'è il tuo rapporto con gli Artisti ?

R: Amichevole. Se non sono amici perché mai conosciuti prima… lo diventano subito dopo che partecipano al format. Ci vediamo in occasione delle registrazioni, una volta l’anno, ma ci sentiamo spesso.

 D: Si sono avvicendati alla conduzione del programma, vari personaggi dello spettacolo : secondo te, quali sono stati i piu' “azzeccati” ?

R: Tutti. Ognuno ha dato il meglio di se. In verità c’è stata anche una esuberanza, ma l’ho acquietata. Non è bello interrompere gli altri e parlarci sopra o atteggiarsi troppo… è da dilettante e quelli vanno bene per la corrida di Corrado, dilettanti allo sbaraglio.

 D: Recentemente abbiamo letto del tuo successo dal titolo “MilleVoci napoletane” : ce ne vuoi parlare ?

R: La voglia mi è venuta quando ho visto, in Rai, un programma del genere. Ho proposto agli artisti amici, appunto, di realizzarne uno simile. Hanno reagito non solo positivamente ma incoraggiandomi.  Normalmente le cose le faccio e poi le dico e allora… detto fatto. In un solo giorno preparai il programma, compresa la scelta dei brani da far eseguire. Tempo di organizzare il teatro, stabilire la data ed è nato “MilleVoci napoletane”.

 D: Risiedi per gran parte dell' anno in Sudamerca : hai mai portato “MilleVoci” in quei Paesi?

R: Si! Proprio quest’anno girerò alcune puntate in Brasile con artisti noti a livello nazionale. A condurre saranno Tony Angeli (noto cantante di origine italiana) e Yara Coelho, cantante degli ex “Os caçulas” ma sempre impegnata nel campo artistico.

Tra gli ospiti brasiliani anche alcuni della “Giovem Guarda”, artisti degli anni 70-80. Ricordo che MilleVoci dall'Italia sarà condoitto da Gianni Drudi, Giò Di Sarno e Stefania Cento, con tanti ospiti.

 D: In quante emittenti viene trasmesso il tuo format ?

R: Tante, ogni anno qualcuna manca o si aggiunge. La lista completa è sul sito, www.millevoci.it o www.millevoci.eu

 D: Un artista in particolare che vorresti in trasmissione e non sei ancora riuscito ad averlo ?

R: Tanti… ma dammi tempo. L’anno passato, dopo un pò di attesa, è arrivato Bobby Solo col suo magnifico gruppo ma anche Michele e tanti altri.

 D: Oltre a numerosi big (nel corso degli anni hanno partecipato Franco Fasano, Annalisa Minetti, Marco Armani, Cugini di Campagna, Tiziana Rivale, Gianni Nazzaro, Mimmo Cavallo, Michele, Giovanna Nocetti, I Santo California, Il giardino dei semplici…. e tanti tanti altri ), ospiti sempre anche molto emergenti, cosa deve fare un giovane per partecipare al programma ?

R: Semplice Inviare a casting@millevoci.it almeno un provino, due fotografie ed un breve curriculum. Se chi si propone è meritevole, viene contattato per definire la parte riservata prima di essere convocato per le registrazioni. 

 D: Dove si registreranno le puntate di quest' anno ?

R: Per adesso ti confermo il solo dancing “Satiricon” di Aprilia. E’ probabile che utilizzerò anche il teatro Europa per dei collegamenti che vedranno esibirsi alcuni degli artisti ospiti nell’edizione  del 2017. E’ anche possibile che ripeterò l’esperienza del 2014 con gli artisti brasiliani.

 Grazie Gianni, a nome dei lettori che sicuramente sono telespettatori del tuo programma.

 ”Grazie a te per questa intervista. Scusa se non sarò stato esaustivo, non sono abituato a stare davanti alle telecamere ma neppure ad una penna preziosa come la tua”.

Amici | Blues | Cantanti anni 70-80-90 | Cantanti gruppi emergenti | Cantafestivalgiro forever | Cantagiro | Cantautori | Cover | Canzoni napoletane | Castrocaro Concorso canoro | Discografia | Festival San Remo | Festivalbar | festival italia in musica | Jaz | Liscio | Musica | Nuov |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MilleVoci si triplica.


Ci siamo! MilleVoci al nastro di partenza.


MilleVoci, in preparazione la nuova edizione 2017.


MilleVoci 2018, uno show internazionale


MilleVoci, presto in onda.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MilleVoci 2020, in preparazione.

MilleVoci 2020, in preparazione.
L'alternativa promozionale per un cantante emergente, in assenza di un serio produttore o di una casa discografica importante che lo supporti e/o di un manager serio che si impegni, è quella del "fai da te", se vuole bagnarsi di luce. In questo caso la scelta deve essere un mezzo di larga diffusione della propria immagine artistica che sia realmente efficace. Il veicolo principe (continua)

MilleVoci, speciale "Daphne and friends 3"

MilleVoci, speciale
Anche questa è fatta. La terza edizione è andata in porto. E' stata registrata la terza edizione del programma musicale "Daphne and friends", terza edizione. Daphne Barillaro è una cantante che si presenta al pubblico con un repertorio molto vasto. L'elenco dei titoli delle canzoni che interpreta è ricco di generi musicali che comprendono un arco temporale c (continua)

Daphne, il suo videoclip!

Daphne, il suo videoclip!
Nel rispetto del detto "chi si ferma è perduto", la cantante Daphne Barillaro, che come saprete spazia in una vasta gamma di generi musicali, è in continua attività. Tra presentazione ed esibizioni a MilleVoci, serate teatrali e di piazza, uscite di CD, ora è impegnata anche alla realizzazione del suo primo videoclip col brano “Ma se mi dici”, sc (continua)

MilleVoci 2020

MilleVoci 2020
Noi ci stiamo già pensando. Nel 2020 non sarà solo "tutt'altra musica" ma di più! Totò diceva che chi si ferma è perduto. Noi pensiamo che rimanere nella stabilità prima o poi diventa noioso. MilleVoci edizione 2020 si rinnoverà, infatti, nelle parti essenziali. Anche la diffusione sarà più importante. Gli artisti de (continua)

IL GOVERNO DEI PERDENTI.

Quando ho ascoltato il video al link www.facebook.com/GianniTurcoMV/videos/3535936566431871/  mi è stato immediatamente chiaro il motivo per il quale Di Maio (M5S) ha provocato Salvini (Lega) con i suoi continui "NO" a tutto o quasi, infrangendo così il contratto di Governo che aveva firmato contravvenenedo quindi alla parola data ma anche e soprattutto agl (continua)