Home > Cultura > Leucotea Project presenta “Borderline” un giallo ambientato nel mondo dell’arte dalla penna di Giorgio Sabattini

Leucotea Project presenta “Borderline” un giallo ambientato nel mondo dell’arte dalla penna di Giorgio Sabattini

scritto da: EdizioniLeucotea | segnala un abuso

Leucotea Project presenta “Borderline” un giallo ambientato nel mondo dell’arte dalla penna di Giorgio Sabattini


 Leucotea Project presenta “Borderline” un giallo ambientato nel mondo dell’arte dalla penna di Giorgio Sabattini

 

Da oggi disponibile in libreria e nei principali store on-line.

 

Un feroce assassino, la cui vittima, una mite insegnante viene rinvenuta come se fosse stata messa in posa. Questo delicato caso tiene sveglio l’ispettore Magrino.

Il dottor Prosperi, per aiutarli, indirizzerà l’ispettore Magrino e il suo assistente Vanzina in un’ipotesi investigativa che li porterà a viaggiare in città del Nord-Est e dell’Italia Centrale. La collaborazione stretta con il Procuratore e l’abilità investigativa dei poliziotti consentono di rintracciare una serie di episodi criminosi intervenuti fra il 2013 e l’ultimo omicidio, tutti caratterizzati da inquietanti messe in scena che alludono ad alcune delle opere d’arte esposte nella mostra.

Gli incontri e gli eventi sono vissuti da Magrino alla luce della profonda suggestione generata in lui dalla immedesimazione con lo “spirito” dei luoghi che visita, i quali individuano una sorta di caleidoscopico itinerario circolare che si svolge nell’autunno e che si sviluppa da nord-est verso ovest, per poi ripiegare a sud-est. In tal modo, confrontandosi con i luoghi, gli uomini, i fatti, Magrino (mentre elabora la propria interpretazione dei crimini) non cessa mai di mettersi in discussione e di approfondire la sua stessa umanità.

Le vicende sono intrecciate l’un l’altra dall’emergere di un’oscura presenza che si profila come un possibile maniaco seriale, ovvero come una serie di soggetti deliranti in qualche modo collegati fra loro.

 

 

Giorgio Sabattini è nato a Lugo di Romagna, dove insegna Filosofia e Storia nel Liceo “Ricci Curbastro” nel quale ha svolto un'intensa attività di sperimentazione didattica collaborando con istituzioni e università. Ha tenuto corsi di antropologia filosofica presso l'Università per Adulti locale e ha operato nel volontariato tra Lugo e Bagnacavallo, ove risiede con la famiglia.

Finalista nel 2013 in alcuni premi nazionali di poesia, nel 2016 è stato tra i vincitori del “Concorso letterario Cultora”.


giallo | omicidio | indagine | ispettore | mostra | arte | borderline | sabattini | edizioni leucotea |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Penne personalizzate ecologiche: le ultime tendenze


Come Scegliere La Migliore Penna In Alluminio Sul Mercato


Penna Per La Difesa Personale, Ecco Come Utilizzarla


Penne Stilografiche, la moda del momento


Premio Il Molinello a Storie borderline della mia pipa - Edizioni Psiconline. Un grande successo per Enrico Magni


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

BLU FIORDALISO

BLU FIORDALISO
Il romanzo di Angela Chirone sarà disponibile in tutti gli scaffali Per preparare la tesi di laurea, Giulia si reca in campagna a casa della zia e ne approfitta per interrompere una relazione sentimentale che ormai si è logorata.Inizia a frequentare il castello dove il conte, vecchio e galante, le mette a disposizione la sua biblioteca. Qui la ragazza avverte una presenza soprannaturale che sembra volersi mettere in contatto con lei. Le sue ricerche la portan (continua)

Il mondo di Obrez

Il mondo di Obrez
Una favola che parla dell'essenza della vita, dell'importanza dell'amicizia e soprattutto dell'amore. Il mondo di Obrez Una favola che parla dell'essenza della vita, dell'importanza dell'amicizia e soprattutto dell'amore. Nel 1920 in un luogo incantevole di un paese chiamato Tierra de Luna, due giovani innamorati, Thomas e Isabel, si giurano amore eterno. Nel ritornare a casa, Thomas si accorge di avere perso l'orologio da taschino che gli aveva lasciato in eredità il nonno.In un alt (continua)

Time out: tempo sospeso

Time out: tempo sospeso
“Rappresentano allo stesso tempo un riparo e una gabbia. Mi proteggono quando fuori piove, ma contemporaneamente non riesco a uscire da quelle mura quando c’è il sole.” Andrea ha ventitré anni, un lavoro precario e arrotonda lo stipendio con un’attività non proprio edificante. Trascorre le giornate, tutte uguali, al campetto di basket del paese, giocando a pallacanestro con gli amici, bevendo birre, fumando e azzuffandosi con la banda rivale. Anni di prepotenze e ribellione che sono valsi, a lui e i suoi compagni di sventura, l’etichetta di “cattiva com (continua)

Né alcuna traccia di te

Né alcuna traccia di te
Il secondo romanzo di Marco Dorati sarà disponibile a partire da oggi sul sito dell’editore. Più luce! non fu l’ultima frase di Goethe; le sue vere ultime parole furono in realtà raccolte da un ragazzino che divenne così l’ultimo frammento vivente del poeta. Tale il punto di partenza di Né alcuna traccia di te. Dalla Weimar di Goethe fino alla Berlino degli anni Novanta del secolo scorso, il romanzo segue di generazione in generazione le vicissitudini delle parole-feticcio e dei loro (continua)

“I silenzi di Medea” è il nuovo romanzo di Antonella Cosentino

“I silenzi di Medea” è il nuovo romanzo di Antonella Cosentino
Si può veramente stare dalla parte di Medea, dalla parte di una donna che uccide i propri figli? Forse, a patto che il motivo dell’uccisione non sia quello di vendicarsi di un uomo che non ci ama più e che ci ha tradite, e che per questo si vuole colpire in quello che di più caro lui ha: la speranza di una discendenza che perpetui il proprio nome. Paolo non è un uomo così. Lui ama i suoi figli, ha amato Francesca disperatamente e forse vorrebbe avere la possibilità di amarla ancora. Solo che in lei qualcosa si è rotto all’improvviso: proprio nel momento in cui è diventata madre. Francesca ama Paolo, ma questo non le impedisce di permettere che lui si allontani da lei, che cerchi in un’altra donna quello che lei non riesce più a dargli. (continua)