Home > Altro > 4 Consigli per scegliere un allarme Casa Intelligente

4 Consigli per scegliere un allarme Casa Intelligente

scritto da: Riccardo | segnala un abuso

4 Consigli per scegliere un allarme Casa Intelligente


 

Abbiamo selezionato 4 consigli utili per poter scegliere un allarme casa

Allarme Casa Intelligente
Allarme Casa Intelligente

Ultimamente, nel nostro Bel paese i furti nelle abitazioni sono all’ordine del giorno e viene spesso presa la decisione di installare un antifurto casa.
Scegliere un allarme casa non è sempre facile, bisogna pensare al tipo di allarme, alle dimensioni dell’abitazione, al numero delle stanze della casa.

Tutti i nostri sistemi di allarme hanno la funzione wireless questo vuol dire che è possibile associare diversi sensori, sirene e altri accessori senza l'ausilio di fili.

Ecco i nostri consigli che vogliamo offrirvi per consentire di effettuare una scelta consapevole per evitare malintesi e false aspettative:

  1. Tipo di tecnologia
    E' difficile saper distinguere il tipo di tecnologia e, soprattutto, individuare la funzione tecnologica più adatta alle proprie esigenze. Vi illustriamo le principali tecnologie presenti negli allarmi della casa:⇒ WIFI: Permette la connessione della centralina direttamente alla connessione internet di un router wifi. Questo vuol dire che si può gestire il sistema di allarme tramite smartphone
    ⇒ GSM: Permette alla centralina d'allarme di supportare al suo interno una scheda SIM che permetterà di farvi comunicare con il vostro antifurto, ricevendo notifiche d'avviso in caso di intrusione direttamente sul vostro cellulare in forma di sms oppure chiamata.
    ⇒ PSTN: Il principio è identico alla tecnologia GSM, l'unica differenza sta nel fatto che in questa funzionalità non si inserisce la scheda SIM; ma si collega direttamente la rete telefonica di casa.
    E' possibile trovare più funzionalità all'interno di un allarme casa, come ad esempio l'allarme wireless e GSM
  2. Dimensioni dell'abitazione
    E' importantissimo sapere questa informazione, poiché consente di scegliere il giusto allarme con i relativi accessori.
    Esempio: Possiedo una villa a due piani in aperta campagna, non posso pensare di proteggere la mia casa e i miei familiari con un sistema di antifurto base (centralina, un sensore porta/finestra, un sensore di rilevamento PIR e la sirena interna). Dovrò installare, ad esempio, un sistema di allarme con 10 sensori porta/finestra, 6 sensori di rilevamento PIR e una sirena.
  3. Frequenza 
    Un dato che a volte non gli viene dato il giusto rilievo, poiché è sconosciuto alla gran parte degli acquirenti. Per scegliere un allarme è necessario sapere la frequenza della centralina poiché ti permette di capire quali sensori si possono collegare ad essa. Sottovalutando questo dato, si rischia di acquistare una centralina con sensori di un'altra frequenza (quindi incompatibili tra di loro). Le frequenze più utilizzate sono 433 mHz e 868 mHz.
  4. Design
    Al giorno d'oggi, soprattutto per le donne, è fondamentale scegliere un allarme che si abbini all'arredamento della propria casa. Ovviamente, non vi consiglio di scegliere un allarme bello e con futili funzionalità; ma vi consiglio di scegliere prima i tipi di tecnologia che servono a mantenere sicura la vostra casa e poi di scegliere il design che si possa abbinare al vostro arredamento.

Centraline Allarme Casa per le tue esigenze:

Allarme Gsm-Pstn
Allarme Gsm-Pstn
Allarme Wireless-Gsm
Allarme Wireless-Gsm
Allarme Wireless-Gsm
Allarme Wireless-Gsm

 

 Allarme Wireless-Gsm
Allarme Wireless-Gsm
Allarme GSM
Allarme GSM
Allarme GSM-WIFI
Allarme GSM-WIFI
 

Fonte notizia: https://www.lookathome.it/italiano/blog/2017/02/3-consigli-per-scegliere-un-allarme/


sicurezza | allarme casa | consigli | guida | antifurto | sorveglianza | Lookathome | LKM | LKM Security |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Telecamera Hybrid LKM Security: L'allarme perfetto per la Casa Intelligente


KIT ALLARME CASA LKM SECURITY


Antifurto Diagral per la Casa: scopri la Promozione Inverno Tranquillo!


Perchè Progettare Una Casa Intelligente Domotica


NUOVO KIT ANTIFURTO CON ALLARME GSM


Costi per allarme domestico


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Prendete il primo volo con il Drone LKM Security

Cosa ci puoi fare con il Drone LKM Security? Volare nel blu dipinto di blu, certo. Sbizzarrirti in avvitamenti e trick per stupire i propri amici e familiari. Ma la vera funzione che ha trasformato un prodotto di nicchia in qualcosa di davvero stimolante e uno è la possibilità di scattare foto e riprendere video dall'alto. Ormai un Drone senza videocamera è un drone a met&agra (continua)

Come configurare IPCam con il software Foscam VMS

  Foscam VMS è un programma gestionale che permette la visualizzazione di una o più telecamere, senza dover necessariamente entrare da un browser esterno (Internet Explorer, Google Chrome, FireFox, Safari...). Oggi scopriremo insieme come installare una Telecamera all'interno del Software Foscam VMS. La Prima cosa da fare è scaricare il programma cliccando qui. En (continua)

Difficoltà con il plugin Foscam? IE Tab è la soluzione

  Problema Plugin Foscam? Non riesco a capire come installare il plugin Foscam sul computer? Se utilizzi i Browser come Google Chrome e/o FireFox è necessario installare il Plugin Foscam, che permette di vedere il flusso video della telecamera, ma negli ultimi mesi i browser sopracitati hanno cambiato le loro politiche disattivando la possibilità di utilizzare (continua)

Sicurezza prima di tutto

 Lunedì 22 maggio è andato in onda il servizio "Sorvegliati speciali" di Giorgio Mottola, durante la trasmissione Report. In questo servizio veniva evidenziato come è possibile essere spiati da dispositivi sempre connessi (televisori, telecamere, lavatrici intelligenti, etc.) che abbiamo comprato per curare la nostra casa. In molti ci avete chiamato pe (continua)

Salva la tua patente in caso di infrazione: dimostra la tua innocenza

 Con il nuovo codice della strada la vita si fa difficile: basta una prognosi con più di 40 giorni che il responsabile di un incidente viene processato e rischia 5 anni di ritiro della patente. Eppure molto spesso siamo innocenti, ma non riusciamo a dimostrarlo. Una soluzione c’è e la consigliamo a tutti: basta una dashcam, una telecamera da auto che costa poco pi&ug (continua)