Home > Moda e fashion > NASCE GLAM FASHION JEWELS, GIOIELLI ALTA BIGIOTTERIA MADE IN NAPOLI

NASCE GLAM FASHION JEWELS, GIOIELLI ALTA BIGIOTTERIA MADE IN NAPOLI

scritto da: GlamFashionJewels | segnala un abuso


Intervista a Luca Lettieri, ideatore del Brand GLAM FASHION JEWELS, Gioielli di Alta Bigiotteria Made in Italy.

Com’è nata Glam Fashion Jewels? 

Il nostro Brand è nato a marzo 2016 con l’intento di creare e proporre qualcosa di moderno in un campo, quello dei gioielli di alta bigiotteria, dove riteniamo poter esprimere al meglio la creatività tipica del nostro territorio e quindi del Made in Italy; ecco anche spiegato la presenza del brand NAPOLI nel nostro logo e mentre altre realtà locali nel settore del fashion si “localizzano” graficamente con diciture come Parigi, New York, Los Angeles o Milano, noi affermiamo con forza la nostra origine. Territorio e mercato internazionale insieme: i nostri gioielli in questi primi mesii di attività sono stati acquistati da tanti clienti nel mondo tramite il nostro sito eCommerce al quale abbiamo dedicato tanto tempo in termini di design e sicurezza per le transazioni online.

Qual è il tocco che contraddistingue i suoi gioielli?
Innanzitutto il design dei nostri gioielli, giovane, con linee e forme non usuali, con richiami talvolta all’antichità rivista in chiave moderna, certamente la lavorazione artigianale e la qualità di ogni singolo gioiello, soprattutto se li paragoniamo ad alcuni prodotti più blasonati e che in realtà non sono altro che operazioni commerciali di importazione asiatica.

Artigianalità e innovazione come vivono nella sua azienda?
Ogni nostro gioiello è stato disegnato a mano e le nostre disegnatrici ogni mese propongono nuove linee. Dal disegno al gioiello finito si passa per varie fasi quali la simulazione 3D ed il taglio dell’ottone; la levigatura, la saldatura, la smaltatura e la incastonatura poi sono tutti processi manuali che i nostri artigiani fanno per ogni singolo gioiello. Artigianalità, innovazione, ma anche e soprattutto attenzione alla qualità; impreziosiamo infatti molti dei nostri gioielli con cristalli k9.

A cosa si ispira questa collezione?
Ogni mese realizziamo dalle 3 alle 8 linee di gioielli potendo contare su una lavorazione artigianale e non industriale. Attingiamo da varie fonti, la natura, il volo, la navigazione oppure l’Antico Egitto, oggetto dell’ultima campagna pubblicitaria e che ha ispirato il design di alcuni bellissimi gioielli che ricordano quelli indossati dalle Regine del Vecchio e del Nuovo Regno, ed a quel mondo la nostra città è legata a doppio filo.

Qual è l’idea di donna del suo brand?
Glam Fashion Jewels è una e più donne, dalla social addicted che vede le sue beniamine di successo indossare i nostri gioielli, alla donna, moglie e mamma che vuole un gioiello per tutti i giorni senza spendere una cifra spropositata fino alla donna più esigente, sempre attenta alle tendenze della moda, consapevole che il gioiello che sta acquistando, in quanto prodotto artigianale, è un gioiello unico.

Progetti futuri?

Innanzitutto l’esportazione, i nostri gioielli sono in viaggio, direzione Golfo Persico; un importante gruppo di importatori ha selezionato il nostro Brand come una delle poche realtà del Made in Italy (l’unica per quanto concerne l’alta bigiotteria) per una prima fornitura destinata ad alcune tra le più importanti boutique in quella zona del mondo. Siamo in procinto di unire le forze con altre realtà del territorio, leader nella produzione Made in Italy di altre tipologie di accessori moda al fine creare delle linee uniche tra i nostri gioielli e le loro produzioni. Nei nostro business plan è previsto poi, entro il 2017, l’apertura del nostro primo flagship store. 


Fonte notizia: https://www.glamfashionjewels.it


alta bigiotteria | gioielli | bigiotteria di lusso |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

essence trend edition “metal glam” periodo gen-feb 2014


Consultant Jean-Jacques Picart Dispenses His Best Career Advice


gioielli online


Tutto su gioielli di moda


Made Rural: parliamo del “ Kapriol Dry Gin “ un prodotto da tenere d’occhio nel 2017


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore