Home > Economia e Finanza > Cambio Gbp-Usd ancora sotto una forte pressione al ribasso

Cambio Gbp-Usd ancora sotto una forte pressione al ribasso

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Fare delle previsioni sul futuro andamento della sterlina è molto complicato in questo momento. La visione più ampia per la valuta britannica resta comunque orientata al ribasso, tenuto anche conto che ci addentriamo nella fase clou della Brexit. La May sta infatti per far scattare l'articolo 50 a marzo. Se già questo può suggerire una vision ribassista del cross valutario GBP / USD, c'è poi da aggiungere che la Federal Reserve sta mostrando una maggiore volontà di aumentare il tasso di interesse di riferimento nei prossimi mesi. Magari non accadrà a marzo, ma prima dell'estate di sciuro andrà così.

La doppia spinta al ribasso per il cambio Gbp-Usd

Tornando alla questione Brexit, si può dire che la minaccia di perdere l'accesso al mercato unico europeo potrebbe senza dubbio generare ulteriori venti contrari per la sterlina, che atualmente secondo la piattaforma ig markets opinioni vale 1,2461. Questo perché verrebbe impedito alla Banca d'Inghilterra di domare il rischio di 'overshoot d'inflazione'. Tutto ciò finirebbe per mettere sotto pressione il governatore Mark Carney, che a quel punto dovrebbe seriamente valutare l'ipotesi di una manovra espansiva per sostenere ulteriormente l'economia reale e garantire un ritorno sostenibile dell'inflazione al target del 2%.

Detto questo, il sentiment ribassista che circonda la sterlina britannica può ampliarsi se nel prossimo periodo dovesse ulteriormente rafforzarsi l'ipotesi di un imminente rialzo dei tassi da parte degli USA. Un rimbalzo degli ordini di beni durevoli americani, accompagnato da una revisione al rialzo del PIL del quarto trimestre potrebbero incoraggiare il Federal Open Market Committee (FOMC) di adottare un tono più deciso nel sostenere un rialzo del tasso di interesse il prossimo 15 marzo.

Anche se i verbali del FOMC (che sono stati resi noti mercoledì scorso) non hanno incrementato le "scommesse" per un rialzo a marzo (i Fed Fund Future continuano a dare probabilità superiore al 60% per un movimento in giugno), di qui a breve il percorso del cambio Gbp-Usd dovrebbe comunque continuare ad essere ribassista. Sotto il profilo tecnico, premettedno che qui potete trovare i ritracciamenti fibonacci trading, una rottura del supporto a breve termine intorno a 1.2270 (23.6% di ritracciamento di Fibonacci) sposterebbe il supporto a breve termine al ribasso, con la prossima area di interesse a 1.2100 (espansione 61,8%).

forex | trading | sterlina | gbp | usd |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Msi Nvidia Radeon gigabyte Asus Evga Computer Graphics Cards Asrock H110 Pro BTC


La coppia di valuta AUD/USD


Test Driver per la Stampa in Sabina Honda Xadv 2021 ha fatto Centro!


Brexit e sterlina legate a filo doppio. Scenari in bilico per la GB


agoda.it propone offerte last-minute per la notte del Gran Premio di F1 di Singapore


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Svalutazione, la Lira precipita ancora e la CBRT deve intervenire

La banca centrale della Turchia è stata costretta ancora una volta a intervenire con urgenza, per tamponare la svalutazione della moneta nazionale. Alla quale, sia chiaro, ha contribuito in modo diretto e notevole.Come procede la svalutazione della LiraI fatti. Tra martedì e mercoledì la Lira ha proseguito lungo il percorso ormai durevole di svalutazione, toccando e poi aggiornando il nuovo minimo (continua)

Investitori, tanti appuntamenti in focus nei prossimi giorni

La settimana che ci aspetta sui mercati finanziari. Dati PMI evidenzieranno la salute economica di USA, UE e Regno Unito Tra meeting di banche centrali, dati macro molto importanti e verbali del FOMC, l'ultima settimana di novembre si preannuncia intensa per gli investitori dei mercati finanziari. Nel frattempo, il primo assaggio è arrivato dalla Cina, dove la banca popolare ha mentenuto invariato il tasso di interesse per il 19esimo meeting di fila. Dove guarderanno gli investitoriI dati clou per gli investitori (continua)

Moneta australiana in ripresa dopo il report arrivato dalla Cina

I dati macro in arrivo dalla Cina consentono al dollaro australiano di respirare. La moneta australiana infatti comincia bene questa settimana, spinta dalla produzione industriale cinese, che è aumentata del 3,5% su base annua nell'ottobre 2021, accelerando da un progresso del 3,1% nel mese precedente e battendo le previsioni di mercato.La Cina e la moneta australianaRicordiamo che la moneta austr (continua)

Investimenti, è in corso al rivoluzione utility: da settore difensivo a occasione

La transizione energetica ha avuto un impatto notevole sul settore delle utility. Quella che tradizionalmente era considerata una asset class tipicamente difensiva, adesso sta diventando una grossa occasione per gli investimenti.Da settore divensivo a occasione per investimentiI dati evidenziano infatti che le ex municipalizzate hanno chiuso il bilancio dei primi 9 mesi del 2021 con una crescita a (continua)

Mercati europei titubanti prima della FED (che poi vara il tapering)

Le Borse Europee hanno marciato blande prima che la FED prendesse la sua decisione La Federal Reserve ha deciso di varare il tapering, ossia di ridurre il suo stimolo all'economia. Nell'attesa di questa decisione, che è stata presa quando i mercati europei erano già chiusi, le borse del Vecchio continente si erano mosse in ordine sparso. Proprio l'attesa del meeting della banca centrale americana, aveva indotto i mercati a muoversi con cautela. In giornata aveva però parlato Ch (continua)