Home > Lavoro e Formazione > Lavorazioni meccaniche: focus sull’ossitaglio

Lavorazioni meccaniche: focus sull’ossitaglio

scritto da: Claudia Marchi | segnala un abuso

Lavorazioni meccaniche: focus sull’ossitaglio


 L’ossitaglio è un processo che viene usato nel settore siderurgico allo scopo di tagliare profilati metallici e lamiere. Particolarità di questo processo è che è previsto l’utilizzo simultaneo di una fiamma ossiacetilenica e di un getto di ossigeno puro, senza un vero e proprio contatto fisico tra gli strumenti utilizzati e il materiale da tagliare.

 

Per comprendere meglio il funzionamento dell’ossitaglio, occorre conoscere una delle leggi che regolano le reazioni tra metalli: i materiali ferrosi con una certa percentuale di carbonio bruciano se questi vengono portati a temperatura di incandescenza e introdotti in un’atmosfera di ossigeno.

 

Per capire come funziona, occorre tener conto che si tratta di un’operazione che si compone essenzialmente di 2 fasi: in un primo momento occorre riscaldare il metallo usando la fiamma, in maniera tale da portarlo allo stato incandescente; quindi si apre manualmente il flusso di ossigeno per il tempo necessario a svolgere il taglio lungo tutto lo spessore della lamiera. Solo una volta raggiunto questo stato, si può avviare il movimento con cui aprire progressivamente il corpo metallico.

 

 

Ambiti di applicazione

 

I settori di applicazione industriale dell’ossitaglio sono diversi, e spaziano dai cantieri navali ai lavori di ingegneria urbana e civile. Per esempio si fa grande ricorso a questo processo nella demolizione di strutture complesse e di grandi dimensioni, come tralicci o ponti.

 

Invece, all’interno dei cantieri navali, l’ossitaglio è utile dal momento che permette operazioni di taglio e di saldatura consecutive dato che lavoro dei macchinari viene progettato con velocità di avanzamento e movimenti precisi. E questo consente di ottenere bordi riutilizzabili e regolari.

 

Qualunque sia il settore per cui si vuole utilizzare questo procedimento, occorre rivolgersi a professionisti qualificati e certificati. Come Tecnomeccanica Fidenza, che opera dal 1980 nella lavorazione lamiera ed è leader nel processo di ossitaglio a Parma e provincia.

 

 

ossitaglio | lavorazione lamiera | lavorazione metalli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ossitaglio: cosa devi sapere


Macchine waterjet e impianti taglio laser a confronto


Micro Focus presenta la nuova generazione di strumenti di sviluppo in occasione del lancio di Microsoft Visual Studio 2010


Lavorazioni lamiera: focus sull’ossitaglio


Il metodo “focus group” per valutare il rischio stress lavoro correlato


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Progettazione di edifici passivi: criteri e modelli

Progettazione di edifici passivi: criteri e modelli
Il termine casa passiva viene sempre più utilizzato in Italia: derivante dal Nord Europa, la Passiv Haus è un edificio che copre la maggior parte del suo fabbisogno energetico per il riscaldamento o il raffrescamento ricorrendo a dispositivi passivi. Il termine casa passiva viene sempre più utilizzato in Italia: derivante dal Nord Europa, la Passiv Haus è un edificio che copre la maggior parte del suo fabbisogno energetico per il riscaldamento o il raffrescamento ricorrendo a dispositivi passivi. In altre parole, è una casa che si assicura il benessere termico non attraverso caldaie, termosifoni, o normali sistemi di produzione e dist (continua)

Il rispetto per l’ambiente passa anche dalla logistica

Nell’ultimo anno le vendite e-commerce hanno subito una crescita esponenziale. Questa nuova realtà ha portato le aziende della logistica e del mondo dei trasporti a nuove consapevolezze. Una tra tante? La necessità di packaging sempre più sostenibili per il mondo di domani. Scopriamo insieme qualcosa di più Più acquisti, più imballaggi: un bene o un male?È proprio vero: a un numero sempre più alto di acquisti su piattaforme e-commerce, segue un aumento proporzionale degli imballaggi. Un dato negativo? Nì. La situazione che stiamo vivendo da un anno a questa parte ha in realtà accelerato un approccio che già da tempo molte aziende della logistica e del trasporto avevano deciso di seguire. Un numero se (continua)

Polarimetro: funzionamento e uso dello strumento da laboratorio

Polarimetria: un po’ di storiaIl fisico Francois Jean Dominique Arago gettò per primo le basi della polarimetria tagliando un cristallo di quarzo perpendicolare all'asse del cristallo, notando così una rotazione della luce polarizzata linearmente sul cristallo stesso.È stato poi lo scienziato Jean Baptiste Biot a osservare che la stessa rotazione dell’asse di polarizzazione registrata da Arago per (continua)

Ossitaglio: cosa devi sapere

Ossitaglio: cosa devi sapere
Cos’è l’ossitaglio Le tecniche più comuni nell’ambito della lavorazione industriale delle lamiere sono tre: ossitaglio, taglio al plasma e taglio al laser. Ecco perché quando parliamo di ossitaglio in associazione alle lamiere lo facciamo riferendoci a una tecnica di taglio particolare, che si distingue dalle altre per la possibilità di ottenere spigoli vivi e non arrotondati . Per compre (continua)

Densimetro digitale: cos’è e come usarlo correttamente?

Densimetro digitale: di cosa parliamo? Come suggerisce il nome, il densimetro digitale utilizzato in gran parte dei laboratori è lo strumento cardine per determinare la densità e con essa la purezza e concentrazione di un campione e la sua composizione. Determinare la densità dei campioni è fondamentale in determinati settori per garantire la qualità tanto delle materie prime quanto dei pro (continua)