Home > Primo Piano > Sovrapposizione, forme irriverenti, libere da condizionamenti: nasce il marchio eyewear made in Italy DADA’

Sovrapposizione, forme irriverenti, libere da condizionamenti: nasce il marchio eyewear made in Italy DADA’

articolo pubblicato da: Bianca Bove | segnala un abuso

Sovrapposizione, forme irriverenti, libere da condizionamenti: nasce il marchio eyewear made in Italy DADA’

 La creatività emerge anche rielaborando prodotti d’uso comune, decontestualizzandoli e rendendoli, attraverso tecniche innovative e genialità espressiva, oggetto di bramosia. Ecco come nasce Dadà, il marchio made in Italy che omaggia l’arte della stravaganza e dell’umorismo.

Dadà, come dadaismo appunto, come rifiuto della ragione e della logica. Le collezioni di occhiali da vista e da sole del giovane brand italiano infatti, si ispirano nelle forme e nelle tecniche di realizzazione al ready-made di Marcel Duchamp. Ready made come già fatto, già pronto. La filosofia Dadà infatti, è basata sul rendere eccezionale qualcosa di “normale”, familiare, entrato nell’immaginario collettivo come naturale. Dadà ha rieditato modelli eyewear facenti parte della storia dell’ottica, come il pantos, il butterfly, il round eye e il glasant, attraverso l’applicazione di dettagli glamour, o ponendo l’accento sull’uso spropositato del colore, o ancora, aggiungendo componenti che cambiano totalmente il modo di indossare o utilizzare la montatura.

Le collezioni Dadà si dividono in due linee.

La prima, Cabaret Voltaire, mutua il suo nome dal celebre locale di intrattenimento, fondato da uno dei padri del Dadaismo, Hugo Ball, scrittore, regista teatrale e poeta tedesco. La seconda, Karawane, è una delle poesie dell’artista, composta totalmente di suoni onomatopeici e privi di senso.

In rottura con il passato e dalla creatività multi sfaccettata, le collezioni Cabaret Voltaire e Karawane di Dadà esprimono l’arte del nonsense, applicando a montature lineari, particolari che le rendono giocose.

Cabaret Voltaire, è la linea di occhiali da sole Glasant, a giorno. Ciascun modello è ispirato agli artisti Dada che frequentavano il contenitore artistico: Tzara, Ray, Picabia, Janco, Duchamp, Selavy, Aragon, Ball, Ernst, Eluard, Wood e Arp.

 

Apparentemente minimali, queste montature a giorno presentano dettagli e applicazioni inusitate. A specchiature rosate, azzurrate, color oro e nere a tutto tondo, si aggiungono modelli in cui la lente da sole viene divisa in due da una specchiatura applicata solo lateralmente o nella parte superiore, dando vita a un divertente effetto ottico. Ciascun modello presenta aste e naselli con colori a contrasto, brillanti, fluo, che rendono il tipico glasant eccezionalmente spiritoso. I dadaisti si auto definivano “tecnici di montaggio”, adottano le tecniche di collage per creare opere d’arte. Ed ecco come in Cabaret Voltaire ritroviamo l’omaggio a tale procedura, attraverso applicazioni di minuscole borchie o impalpabili intagli nella lente che spezzano la linearità della montatura.

Karawane invece presenta sei modelli di occhiali da vista dalle linee essenziali, realizzati in acetato matte, arricchiti da aste in acciaio disponibili in quattro varianti: copper, palladium, gold e black. I nomi dei modelli sono ispirati dai suoni onomatopeici presenti nella poesia: Blago, Habla, Horem, Higo, Anlogo e Bung.

E voilà, inaspettatamente, la montatura classica diviene un eccentrico occhiale da sole, tramite l’applicazione di una clip in acciaio armonico, caratterizzata da eleganti arabeschi metallici che dinamizzano un look stravagante ma essenziale.

I modelli Dadà omaggiano il movimento che rivoluzionò l’arte della prima guerra mondiale anche tramite irriverenti terminali, a forma di D e A, mentre il logo stesso, si rifà alla forma del celeberrimo “Cadeau” di Duchamp, il ferro da stiro arricchito da chiodi, spassoso e impertinente.

Infinitamente innovativo, singolare e dalla sensibilità affascinante, questo è l’animo Dadà.

 

 

occhiali | accessori | dadà | fashion | dadaismo | eyewear |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Catuma Eyewear, luxury brand made In Puglia, affida la propria distribuzione nazionale a VEGA s.r.l.


Made Rural: parliamo del “ Kapriol Dry Gin “ un prodotto da tenere d’occhio nel 2017


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


9 Maggio 2014: Ai Magazzini Generali Arrivano I Dada Life – Unica Data In Italia


Scuola Dadà per i genitori: in arrivo due nuovi convegni per crescere bene i nostri bambini


Scuola Dadà assume 3 educatrici per il micro nido, il nido e la materna


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Dadà presenta la special edition “Kiki”: omaggio all’iper femminilità con un tocco di spregiudicatezza

Dadà presenta la special edition “Kiki”: omaggio all’iper femminilità con un tocco di spregiudicatezza
 In occasione del Natale 2018, Dadà Eyewear lancia sul mercato un piccolo gioiello dell’occhialeria italiana. Si tratta di “Kiki”, una montatura che prende il suo nome da Kiki de Montparnasse, la celebre modella amante di Man Ray che infiammò gli anni ’20 con la sua eleganza, anticonformismo e bellezza.   Kiki, La Reine, fu ritratta anche da Mo (continua)

Casa AB by m12 AD: un’alternanza di lucido e opaco, di colori caldi e riflessi metallici per un appartamento studiato come uno scrigno

Casa AB by m12 AD: un’alternanza di lucido e opaco, di colori caldi e riflessi metallici per un appartamento studiato come uno scrigno
 Un sapiente lavoro di esaltazione degli interni, di ridefinizione degli stessi, per regalare spazio e un look contemporaneo a un appartamento costruito negli anni ’70. Per il progetto Casa AB, di m12 AD, l’architetto Michelangelo Olivieri ha puntato contemporaneamente su due fronti: sulla composizione degli spazi e sulla commistione di differenti pattern materici. La committenz (continua)

DADA’ lancia Ri-Vista: contrasti tattili e visivi tra differenti consistenze materiche, per una collezione ludica e raffinata

DADA’ lancia Ri-Vista: contrasti tattili e visivi tra differenti consistenze materiche, per una collezione ludica e raffinata
La carta stampata, il suo profumo, la consistenza tattile. Il fruscio che provocano le pagine quando sfogliate…per anni il digitale ha rimpiazzato il piacere della cellulosa e il mondo sensoriale legato ad essa. Nell’epoca del Dadaismo, la carta stampata era carica di significato. Le riviste erano veicoli attraverso i quali potevano diffondersi le idee, contrarie alle opinioni corrent (continua)

Masseria Faraona partner del progetto “Save The Olives”: insieme per combattere la Xylella

Masseria Faraona partner del progetto “Save The Olives”: insieme per combattere la Xylella
Luglio 2018- Masseria Faraona, azienda produttrice di vino e olio di elevata qualità, sin dalla sua fondazione nel 2010, ha come valori aziendali la difesa e la valorizzare di vitigni e uliveti autoctoni pugliesi. Attraverso cure quotidiane, quasi maniacali e piene di amore per la terra, dei vigneti che si distendono ordinati ai piedi del Castel del Monte e degli uliveti attigui, Masseria (continua)

Catuma Eyewear, luxury brand made In Puglia, affida la propria distribuzione nazionale a VEGA s.r.l.

Catuma Eyewear, luxury brand made In Puglia, affida la propria distribuzione nazionale a VEGA s.r.l.
Luglio 2018 – Catuma Eyewear, sin dalla nascita del brand, ha orientato le proprie strategie di marketing alla continua evoluzione di stile, forme, innovazione tecnologica, ma soprattutto di mercato. Sin dalla prima collezione, lanciata nel 2014, il brand ha avuto uno straordinario successo di pubblico, grazie alle caratteristiche inconfondibili delle proprie montature, un mix irresistibile (continua)