Home > Musica > Giuseppe Brogna in radio con il primo singolo Ricordi

Giuseppe Brogna in radio con il primo singolo Ricordi

scritto da: Frequenzemusicali | segnala un abuso

Giuseppe Brogna in radio con il primo singolo Ricordi


 Giuseppe Brogna debutta con il singolo “Ricordi” (Etichetta 100B Records), un viaggio nella memoria, una somma di impressioni, di immagini con cui ognuno di noi deve fare i conti: un amore passato, un’amicizia svanita, momenti da ricordare per sempre oppure da dimenticare, in ogni caso i ricordi sono sempre lì, nella nostra mente e ci accompagnano nel bene e nel male. Sono sfuggevoli, ma terribilmente concreti. Una realtà invisibile con cui siamo costretti a confrontarci.

Il videoclip racconta questo viaggio all’interno dei luoghi della mente, fatti di luci soffuse e di oggetti dimenticati; di volti e persone che appaiono e scompaiono lanciando segnali di presenza. Un percorso guidato per suggestioni, una sorta di psicanalisi per immagini attraverso i cortocircuiti del pensiero, che esplodono nella parte finale attraverso una somma incontrollata di ricordi, che quasi in modo violento, prendono il sopravvento sulla realtà.

L’arrangiamento curato da Nicola Bavaro si affida al minimalismo di synth dai suoni dilatati e da una sessione ritmica guidata da basso elettrico (Diego Quarantotto), drum machine e chitarra acustica (Massimiliano Scarcia) che tracciano un percorso lineare sopra il quale si poggiano una fitta melodia vocale e un testo che lavora essenzialmente su immagini e metafore legate al mondo della memoria. Il tutto porta alla parte finale del brano (Ricordi vanno giù per la strada/ Si incontreranno comunque vada/ E sarà meglio tenerne conto/ Sei tu il bersaglio a cui vanno incontro) dove sia gli strumenti, sia la voce si liberano definitivamente nel crescendo che conclude la canzone.

“Ricordi” è estratto da un EP composto da sette tracce che raccontano la nostalgia non come elemento negativo, ma come forza motrice del presente. Nei testi c'è un forte richiamo all'importanza del passato e della memoria (Ricordi, Con me) e a esperienze pregresse che servono da materiale per costruire il presente (Cosa manca). Ci sono momenti di riflessione verso il futuro (Sabbia cielo e mare), ma anche voglia di vivere appieno il presente. Un presente che non è vissuto passivamente, ma viene preso di petto e affrontato (La volontà fa miracoli, Foglia).

C'è anche spazio per un tributo a Nino Buonocore con una cover del suo celebre brano "Rosanna" del 1987.

La produzione si caratterizza per l'utilizzo di synth e drum machine che si mischiano alle chitarra acustiche ed elettriche, creando un ponte tra la tipica canzone pop-folk e le moderne tendenze elettroniche. Un viaggio nelle varie sensazioni temporali di passato, presente e futuro con la lente d'ingrandimento di una malinconia positiva e costruttiva.

Giuseppe Brogna | Ricordi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


GIOVANNI COVA & C. DEDICA IL PANETTONE ALLE DONNE DELL’OPERA LIRICA


Preziosi direttore Radio1: "Radio è strumento moderno che non teme concorrenza digitale"


BORDERLINE di Karol Diac e Bruce Blayne diventa anche un EP


Nasce RADIO IT, la prima podcast radio del settore IT


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Blade in tutti gli store digitali il singolo “Notti gelide”

Blade in tutti gli store digitali il singolo “Notti gelide”
Blade - In tutti gli store digitali il singolo “Notti gelide” Disponibile tutti i digital store “Notti gelide”, il primo singolo di Sami Azzabi, in arte Blade.Blade: -Un brano a mio parere totalmente innovativo che riesce a toccare il cuore dell’ascoltatore, canzone che unisce il genere trap e il genere pop-Sami Azzabi è un giovane artista milanese classe 2000, figlio di un padre tunisin (continua)

Esce per MMLine Production Records il nuovo singolo “Impazzirei” delle giovani artiste venete Nada e Sissi

Esce per MMLine Production Records il nuovo singolo “Impazzirei” delle giovani artiste venete Nada e Sissi
Nada e Sissi sono due gemelle nate il 1° dicembre del 1998 a Conegliano nel trevigiano. Si sono diplomate in “Linguaggi dei Media” a Milano e la loro più grande passione è sempre stata la musica.  Escono con il loro secondo singolo “Impazzirei” per Mmline Production Records. Loro stesse raccontano: “questo brano rappresenta quell’inst (continua)

In tutte le radio il terzo singolo “Fili Blu” della giovane artista veneta Alice Favaro

In tutte le radio il terzo singolo “Fili Blu” della giovane artista veneta Alice Favaro
Esce per MMline Production Records il nuovo singolo, “Fili blu”, scritto da Alice Favaro e prodotto da Vittorio Conte nei Jericho Studios. Il brano si compone di suoni tipici della musica Hip-hop nelle strofe e nello “special rap” come l’808, claps, rim shot, cassa leggermente distorta, melodie strumentali “rovinate” con un po’ di effetti vinyl, nastro, wobble, e pop nel ritornello soprattu (continua)

“Quand on n’a que l’amour: il successo di Jacques Brel interpretato da Gabriel Grillotti

“Quand on n’a que l’amour: il successo di Jacques Brel interpretato da Gabriel Grillotti
L'omaggio all'amore che è l'unica vera arma contro la guerra in un tripudio di sonorità videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=-crMwvBNWtY Gabriel Grillotti, in attesa dell’album “Je Crois c’est ca l’amour” in uscita a dicembre 2021, è pronto a tornare con un brano di Jacques Brel che farà parte del suo prossimo album dal titolo “Couleurs de France” ed in uscita il prossimo giugno. (continua)

MÖLY in radio e negli store digitali il nuovo singolo “Una buona ragione”

MÖLY in radio e negli store digitali il nuovo singolo “Una buona ragione”
In radio e in tutti gli store digitali “Una buona ragione”, il nuovo singolo (dopo “TTBN?”) di Möly, scritto dalla stessa Carlotta Mascheroni e Matteo Brioschi. Poco più che ventenne, è un'artista eclettica e talentuosa, nuova scoperta di Petricore e Fiero Dischi. Carlotta: -A volte le cose semplicemente non funzionano. "Forse sono solamente io a sbagliare sempre", forse sei tu a non provar (continua)