Home > Economia e Finanza > Autotrasporto, a chiudere i battenti più di 20 mila aziende negli ultimi anni

Autotrasporto, a chiudere i battenti più di 20 mila aziende negli ultimi anni

articolo pubblicato da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Autotrasporto, a chiudere i battenti più di 20 mila aziende negli ultimi anni

 Se il 2017 viene indicato dagli esperti un anno di ripresa per l’autotrasporto, di certo non si può affermare la stessa cosa per il periodo che riguarda gli anni precedenti. Quello del trasporto su gomma in Italia, infatti, è un settore che esce con le ossa rotte da una lunga fase involutiva, caratterizzata da una caduta senza precedenti in termini di crescita, competitività e occupazione, e coincisa con la crisi economica generale abbattutasi sul nostro Paese.

A fornirci un quadro chiaro della situazione è la CGIA di Mestre con numeri davvero impietosi: nel periodo dal 2009 al 2016 hanno chiuso i battenti ben 21 mila imprese causando la perdita di 70 mila posti di lavoro. Una condizione allarmante che fa dell’autotrasporto uno dei comparti più colpiti dalla crisi economica, secondo solo all’edilizia.

Le cause di questo stato di salute cagionevole sarebbero riconducibili a scelte politiche sbagliate, assolutamente non idonee a rendere competitive le nostre imprese. In particolare sono due le principali problematiche ad affliggere il settore secondo la CGIA di Mestre, ovvero gli elevati costi di esercizio e, soprattutto, la spietata concorrenza sleale dei vettori stranieri. Effettivamente, la gestione dell’attività per un camionista è ostacolata da costi eccessivamente elevati, determinati da una morsa fiscale più alta rispetto ad altri Paesi europei e dalla mancanza di infrastrutture in grado di ammortizzare gli stessi costi di trasporto; a ciò si aggiungono accise e pedaggi autostradali ogni anno in costante aumento, e quote assicurative de i mezzi molto onerose.

Altro triste capitolo è quello che riguarda la concorrenza sleale dei vettori dell’est, la cui offerta è sicuramente più appetibile sul mercato grazie a tariffe decisamente più basse rispetto agli autotrasportatori italiani, costretti anche a subire pagamenti dilazionati fino a 150 giorni nella maggior parte dei casi. Una situazione che giustifica in parte il crollo progressivo della domanda negli ultimi sette anni, con la conseguenza principale per le imprese italiane di dover essere costretti a optare per la chiusura definitiva dell’attività.

 

autotrasporto | trasporto con bisarca | trasporto autovetture |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L’autotrasporto italiano punta sulle tariffe minime


Agricoltura e giovani, in Italia un connubio vincente


Mauro Tomasi: “Sono solo un maratoneta in carrozzina”


Mariglianella, Grande partecipazione al “Giubileo dei Battenti” per la lotta contro il cancro.


Trasporto merci, in calo nel 2018. Bene il trasporto su gomma


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Semplificazione logistica: presentate alla Camera tre proposte di legge

Semplificazione logistica: presentate alla Camera tre proposte di legge
 Semplificare l’intero sistema normativo dell’autotrasporto e migliorare la competitività delle sue imprese: sono questi gli obiettivi racchiusi nelle tre proposte di legge annunciate in Aula alla Camera dal CNEL – Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro – ovvero modifiche alla legislazione vigente per la semplificazione e la competitività de (continua)

Autunno in arrivo? C’è ancora tempo per richiedere il bonus zanzariere 2019

Autunno in arrivo? C’è ancora tempo per richiedere il bonus zanzariere 2019
  Evitare l’invasione degli insetti, specialmente mosche e zanzare, all’interno della propria abitazione o in ufficio, è un problema che non riguarda esclusivamente il periodo estivo. C’è solo un modo per scongiurare questo pericolo: installare una zanzariera a misura di infisso scegliendo la qualità e la resistenza dei materiali come quelli dei prodott (continua)

Affitti brevi: un fenomeno che sta spopolando i centri città

Affitti brevi: un fenomeno che sta spopolando i centri città
  Affittare un immobile per brevissimi periodi di tempo attraverso l’utilizzo di piattaforme: si chiamano affitti brevi, un fenomeno che ha conosciuto uno sviluppo eccezionale negli ultimi anni soprattutto nelle città turistiche. Quella della locazione rimane una soluzione immobiliare molto vantaggiosa per gli italiani, come conferma la stessa agenzia immobiliare a Taranto Cambi (continua)

Macchine per edilizia, numeri da record per il mercato italiano

Macchine per edilizia, numeri da record per il mercato italiano
  La situazione relativa alle vendite delle macchine per edilizia e movimento terra in Italia confermano l’ottimo stato di salute di un mercato in forte crescita nell’ultimo anno. I dati forniti dall’Osservatorio vendite macchine e impianti per le costruzioni del CRESME – Centro di ricerche del mercato edilizio – promosso da Cantiermacchine Ascomac, sono tutti a (continua)

Sicurezza: FSP Polizia rivendica maggiori strumenti, tra cui gli spray antiaggressione

Sicurezza: FSP Polizia rivendica maggiori strumenti, tra cui gli spray antiaggressione
  Sempre più pericoloso, bistrattato e poco riconosciuto: descrive in questo modo il lavoro di agenti della sicurezza e forze dell’ordine Fsp Polizia – Federazione Sindacale di Polizia – che chiede a gran voce maggiori strumenti tecnico-operativi tra cui gli spray antiaggressione, nonché misure normative in grado di tutelare più efficacemente l’in (continua)