Home > Sport > ÖTZI ALPIN MARATHON FIRMATA ASD SENALES

ÖTZI ALPIN MARATHON FIRMATA ASD SENALES

scritto da: Newspower | segnala un abuso


LA LOTTA PER LA VITTORIA SI FA ARDUA

 

Sabato 29 aprile giungerà finalmente l’ora della 14 Ötzi Alpin Marathon

Tanti i favoriti al successo finale, da Brenn a Pircher, da Osele a Reiterer e Trainer

Start da Naturno (BZ) alle ore 9 (individuali) e alle ore 10 (squadre)

Percorso totale di 42.2 km con arrivo al ghiacciaio della Val Senales

 

 

Lo spettacolo “estremo” della Ötzi Alpin Marathon di sabato prossimo regala una manifestazione che non ha rivali in quanto a competitività e bellezze lungo il percorso, ed il 29 aprile la 14.a edizione mostrerà al mondo la capacità organizzativa dell’ASD Senales e l’agonismo lungo i tratti di mountain bike, corsa e scialpinismo, da Naturno (BZ) al ghiacciaio della Val Senales.

Ad oggi, alla quattordicesima edizione della Ötzi Alpin Marathon si sono iscritti oltre 300 atleti provenienti da nazioni quali Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Slovacchia, Olanda, Liechtenstein, e naturalmente da tutta Italia. Tanti i favoriti alla vittoria finale, l’elvetica Nina Brenn vinse la decima edizione ed ora vuole tornare a battagliare per le prime posizioni. Oggi, a 37 anni, è a tutti gli effetti una specialista dei percorsi lunghi: campionessa europea in carica e vice campionessa mondiale nel duathlon, dopo il terzo posto nel 2014 ed il secondo nel 2016 si proporrà in testa ai favoriti della 14.a Ötzi Alpin Marathon. Lo scorso anno sul ghiacciaio ha dovuto lasciar passare la giovane Anna Pircher, anch’ella una delle atlete da tenere sott’occhio ai fini del successo finale. Al maschile uno dei più attesi è Roland Osele del Merano Triathlon. Ha vinto la gara nel 2004 e nel 2014, sommando un 2° (2012), un 3° (2011) e un 4° posto (2016). Atteso anche Thomas Trainer, dalla Germania, che lo scorso anno si è portato a casa il 2° posto rimanendo in testa fino agli ultimi chilometri.

È di Avelengo un altro favorito, Andreas Reiterer del team La Sportiva, 3° lo scorso anno e 4° nel 2015 che va a braccetto con Oswald Weisenhorn di Malles, due volte terzo nel 2014 e 2015.

La staffetta femminile è un concentrato di successi: Lorenza Menapace, Petra Pircher e Birgit Stuffer, sempre a podio nelle loro partecipazioni, sulla carta non temono rivali. Più vivace invece si annuncia la staffetta maschile. Il team Fischer con Obwaller, Frick e Oberbacher parte col ‘numero 1’ che è significativo, ma Fenaroli, Masè e Salvadori saranno al via col chiaro intento di balzare sul podio, proprio come Wallnöfer, Bernhard e Elsler del Martini Speed team.

Per quanto riguarda l’organizzazione dell’ASD Senales, i coordinatori dei vari gruppi di lavoro con i loro solerti collaboratori sono intensamente impegnati già da settimane. Gran parte del lavoro è stato fatto, e nel corso dei prossimi giorni in avvicinamento all’evento si cureranno i dettagli: “Fondamentalmente siamo già pronti per la gara”, rivela Peter Rainer, presidente del C.O., il quale fin da ora ringrazia i suoi numerosi collaboratori per il lavoro svolto e, assieme a questi ultimi, non vede l'ora che la quattordicesima edizione di triathlon alpino estremo si mostri all’orizzonte.

Informazioni di servizio anche per gli appassionati che verranno ad assistere alla gara: essi avranno un biglietto delle Funivie Ghiacciai Val Senales riservato. Per tutti gli spettatori che desiderano essere testimoni delle fatiche degli atleti della Ötzi Alpin Marathon alla stazione a monte della Grawand sul ghiacciaio della Val Senales, infatti, le Funivie Ghiacciai Val Senales hanno pensato una promozione speciale: ovvero un ‘fan ticket’ al prezzo particolare di 12 euro per la salita e discesa in funivia (6 euro per i bambini).

Entrando nel dettaglio della Ötzi Alpin Marathon, venerdì ci sarà la serata d’inaugurazione con distribuzione dei pettorali di gara presso il Centro Comunale di Naturno (ore 15) ed un briefing con le ultime disposizioni (ore 18.30). Sabato invece la partenza degli “individuals” avverrà alle ore 9, mentre alle ore 10 scatteranno i team, prima di affrontare i relativi cambi MTB-corsa podistica a Madonna di Senales e corsa podistica-scialpinismo a Maso Corto, con arrivo alla Grawand sul ghiaccio della Val Senales alle ore 12.30 circa.

42.2 km il chilometraggio totale della manifestazione, con partenza dai 554 metri di Piazza Municipio a Naturno ed arrivo a 3.212 metri d’altitudine. Premiazioni stabilite invece alle ore 16.30 alla struttura coperta della Casa della Comunità a Madonna di Senales, mentre sin dalle ore 11, sempre a Madonna di Senales, inizierà la festa con l'associazione degli albergatori della Val Senales a preparare una specialità regionale fatta in casa. Il C.O. organizza la sfida per veri competitors in compagnia dell’Associazione Turistica di Naturno, dell’Associazione Turistica della Val Senales e delle Funivie Ghiacciai Val Senales, poiché è noto che ai tempi di Ötzi, la mummia del Similaun, si percorressero notevoli distanze lungo itinerari che partendo dal fondovalle in fiore raggiungevano le zone glaciali della Val Senales, tutto ciò in condizioni estreme e senza l’aiuto di mezzi tecnici. Per questo si è pensato di “emulare” le gesta di “sopravvivenza” degli antichi abitanti di queste zone trasformandole nelle sfide competitive della Ötzi Alpin Marathon.

Per info: www.oetzi-alpin-marathon.it e info@oetzi-alpin-marathon.com


Fonte notizia: http://www.newspower.it/comunicati/OtziAlpinMarathon_Triathlon/Comunicati/OtziAlpinMarathon_Triathlon_comu_ita.htm


otzi alpin marathon | asd senales | triathlon | naturno | suedtirol | newspower |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ALÈ CHALLENGE, PREMIERE CON I CAMPIONI 2013


ÖTZI ALPIN MARATHON PER “WINGS FOR LIFE”


VENTO IN POPPA PER LA ÖTZI ALPIN MARATHON


14ᵃ ÖTZI ALPIN MARATHON IL 29 APRILE


MENO DI 24 ORE ALLA ÖTZI ALPIN MARATHON


NON SOLO TRIATHLON IL 9 APRILE: ÖTZI ALPIN MARATHON PURE DUATHLON


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SENATORI A VITA, MARCIALONGA PER SEMPRE. I CAMPIONI DEL DOUBLE POLING “SOGNANO”

SENATORI A VITA, MARCIALONGA PER SEMPRE. I CAMPIONI DEL DOUBLE POLING “SOGNANO”
9 i senatori a vita di Marcialonga, 4 le hanno portate a termine tutte Per i più forti niente sciolina, tutti i 70 km in scivolata spinta Pronostici difficili, Gjerdalen e Britta Johansson sognano, Ida Dahl ci conta Marcialonga: «Una cavalcata di uomini contro il logorio della vita moderna» Marcialonga, edizione numero 49, quella del 2022 è già pronta a scendere in pista, una pista realizzata con fatica e sudore in un’annata parca di neve. Domenica 30 gennaio ne vedremo delle belle, ma la Marcialonga lungo i 70 km che solcano la Val di Fassa e la Val di Fiemme ha sempre regalato emozioni, spettacolo e scorci agonistici di primo piano.Ogni edizione ha avuto il suo leit-motiv, questa v (continua)

GF DOBBIACO-CORTINA ALLO … ZAFFIRO. 4 SENATORI AL VIA PER LA 45.a EDIZIONE

GF DOBBIACO-CORTINA ALLO … ZAFFIRO. 4 SENATORI AL VIA PER LA 45.a EDIZIONE
45° anniversario per la Granfondo Dobbiaco-Cortina, più di mille gli iscritti Al via i senatori Bergmann, Bachmann, Dall’O e Walder Sabato 5 febbraio 42 km in classico, domenica 32 km in skating Iscrizioni online fino a mercoledì 2 febbraio Lo zaffiro è una pietra preziosa dal colore blu con sfumature celesti, gli stessi colori che troviamo nello stemma della Granfondo Dobbiaco-Cortina. La lunga storia della granfondo inizia il 3 aprile 1977, data della prima edizione, e nel 2022 il presidente Herbert Santer e il vice Igor Gombac celebrano la 45a edizione, in programma il 5-6 febbraio. La pietra dello zaffiro, che simboleggia anche i (continua)

LOTTA SUGLI SCI PER GLI SCOIATTOLINI. LO SKIRI TROPHY SULLE ALPI… MARITTIME

LOTTA SUGLI SCI PER GLI SCOIATTOLINI. LO SKIRI TROPHY SULLE ALPI… MARITTIME
Combattute gare a Lago di Tesero nella seconda giornata dello Skiri Trophy SC Alpi Marittime sugli scudi soprattutto con Luna Forneris e Carlotta Gautero Nicolò Calzà difende l’onore di casa, bis di Pozzi figlio d’arte Va in archivio la 38.a edizione con un nuovo successo “Più dura è la battaglia, più dolce è la vittoria” scrisse Les Brown. E oggi a Lago di Tesero in Val di Fiemme nessuno degli “scoiattolini” si è tirato indietro. Luna Forneris, Nicolò Calzà (U14), Carotta Gautero e Federico Pozzi (U16) il motto di De Coubertain ‘l’importante è partecipare’ proprio non lo considerano. Sono loro, e con entusiasmo, i vincitori delle quattro gare di oggi del 38° Skiri (continua)

SKIRI TROPHY XCOUNTRY UNA VALANGA DI EMOZIONI. SULLA PISTA OLIMPICA BABY, CUCCIOLI E REVIVAL

SKIRI TROPHY XCOUNTRY UNA VALANGA DI EMOZIONI. SULLA PISTA OLIMPICA BABY, CUCCIOLI E REVIVAL
Prima giornata del ‘mini mondiale’ per i piccoli fondisti a Lago di Tesero Tra i Baby successo di Sagmeister e Trettel, fra i Cuccioli primi Carletto e Gaole Nel Revival torna a vincere il trentino Conti, al femminile vittoria per Gismondi Domani mattina le gare delle categorie Ragazzi e Allievi “Ready, set, go!” Alle 14.30 lo storico speaker dello Skiri Trophy XCountry, Mario Broll, ha lanciato i primi giovanissimi della 38.a edizione di quello che unanimemente è considerato il ‘mundialito’ dello sci di fondo giovanile. I baby, o Under 10 come si usa chiamarli adesso, hanno monopolizzato l’attenzione sulle piste di Lago di Tesero, in Val di Fiemme, poi è toccato agli U12 (Cuccioli) e qui (continua)

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE
A Schilpario Coppa Italia Gamma, Rode e Campionati Italiani Sprint U18-U20 A febbraio due giornate intense di gare sulla Pista degli Abeti Sabato 12 Sprint Senior, Giovani e Campionati Italiani, domenica 13 la Mass Start Gismondi, Ghio, Laurent e Barp campioni italiani a Padola di Comelico Superiore (BL) Lo S.C. Schilpario, concluso il primo round di gare, pensa già al prossimo appuntamento con lo sci di fondo in programma il 12-13 febbraio sempre sulla ‘Pista degli Abeti’ di Schilpario (BG). Oltre alle gare di Coppa Italia Gamma Senior e di Coppa Italia Rode per i giovani, sulla pista bergamasca sentiremo suonare l’Inno di Mameli che decreterà il campione italiano Sprint U18-U20. Il direttore di (continua)