Home > Sport > LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT IN CHIUSURA. SUCCESSO E “SOLD OUT” A QUOTA 2100

LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT IN CHIUSURA. SUCCESSO E “SOLD OUT” A QUOTA 2100

scritto da: Newspower | segnala un abuso

LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT IN CHIUSURA. SUCCESSO E “SOLD OUT” A QUOTA 2100


 Era stata annunciata la chiusura in anticipo delle iscrizioni

Come nella gara invernale standard organizzativi elevati

Domenica 29 maggio una carovana sui passi dolomitici

Grande attenzione all’ambiente, come sempre

 

 

Era nell’aria, ora è imperativo. Come nella gara invernale, la Marcialonga Cycling Craft del 29 maggio “chiude” in anticipo. È un classico per le gare sfornate dal quartier generale di Predazzo e questa volta, al quinto capitolo di una storia che si preannuncia decisamente importante, si sfora di 100 iscritti il tetto massimo che era fissato a 2.000 concorrenti.

È una scelta coraggiosa, soprattutto perché è negli ultimi giorni che le iscrizioni si aggiungono copiose, quando i “gran fondisti” verificano il proprio stato di forma ed il meteo. Ora ci sono solo un centinaio  di “pettorali” liberi, poi sarà “sold out”.

Una scelta dettata però dallo standard organizzativo che il comitato presieduto da Alfredo Weiss si è imposto da sempre. Standard qualitativi sempre elevati con la sicurezza in primo piano, poi dotazione di servizi e ristori tarati per la quantità di atleti in gara. Insomma, non uno spirito legato al business, ma una determinazione a far crescere gradatamente l’evento anno dopo anno, conquistando e gratificando sempre nuovi proseliti.

Definite nella riunione del comitato di ieri sera anche la composizione delle griglie. Davanti a tutti ci sarà il gruppo “Gold”, nomi blasonati o concorrenti che hanno già “firmato” le precedenti edizioni, o granfondisti eccellenti. Poi nella prima griglia troveranno posto tutte le donne ed i numeri dal 61 al 300 e via via dal 301 al 1400, dal 1401 al 1900 e dal 1901 al 2100. Dietro i cicloturisti.

Sul sito ufficiale (e questo è un altro segno di serietà degli organizzatori) c’è già l’elenco completo del folto gruppo che domenica 29 maggio affronterà il tracciato che si snoda a cavallo tra le province di Trento, Bolzano e Belluno. Due le possibilità, una fatica “media” di 80 km con 1894 metri di dislivello con partenza ed arrivo in centro a Predazzo e con due ascese che lasceranno il segno nelle gambe, quella di Monte San Pietro e quella di Passo Lavazè, poi la fatica “lunga” con 135 km e 3279 metri di dislivello, la quale ricalca il percorso medio ed aggiunge lo scollinamento dei due temuti e insieme amati (dai ciclisti) passi di San Pellegrino e del Valles.

Accende la curiosità il fatto di aver portato la Marcialonga Cycling Craft in centro al paese, un’iniziativa che in periodo di bassa stagione andrà a ravvivare la vita dei fiemmesi.

La Marcialonga da sempre è attenta anche al rispetto dell’ambiente. E così fanno notizia due particolarità dell’evento, l’attenzione al “solare” e la riduzione dei rifiuti. Gli organizzatori infatti hanno scelto di utilizzare stoviglie per i ristori non usa e getta o comunque biodegradabili, una scelta che va di pari passo con l’adesione al “Progetto Sportivo di Sostenibilità Ambientale” promosso dalla Provincia Autonoma di Trento. Insomma il pasta party sarà una chicca, piatti di porcellana e bicchieri di vetro al posto della plastica.

Ora la Marcialonga ha scelto di muovere un passo in più verso il rispetto dell’ambiente e della natura, decidendo di avvalersi di una fonte di energia rinnovabile come quella solare. A Ziano di Fiemme, dove è collocato il capannone che ospita i magazzini (in questo momento popolato dai materiali della scorsa Marcialonga invernale), è stato predisposto un impianto dotato di 27 moduli fotovoltaici (con una potenza totale pari a 5,94 Kwh), in grado di produrre annualmente circa 6.970,58 Kwh. Energia pulita ed ecosostenibile, quindi, perché anche lo sport possa andare a braccetto con una crescita più compatibile, nei confronti sia dell’ambiente e sia del futuro di tutti.

La gara fa parte dei circuiti Giordana, Nobili, Supernobili e Coppa del Mondo Amatori.

Info: www.marcialonga.it


Fonte notizia: http://www.newspower.it/


sport | marcialonga cycling | ciclismo su strada | val di fassa e val di fiemme | Moena (TN) |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MARCIALONGA CYCLING CRAFT, MISSIONE SPORT. LA 5.a EDIZIONE SALTA IN SELLA A PREDAZZO IN TRENTINO


MARCIALONGA CYCLING CRAFT: DOPO LO SCI, LE BICI, A GIUGNO SI PEDALA SULLE DOLOMITI DI FIEMME E FASSA


MARCIALONGA PRESENTA LA 44ᵃ EDIZIONE


LA MARCIALONGA “RE-CYCLING” CRAFT SULLE DOLOMITI. IL 29 MAGGIO PASTA PARTY DA … RISTORANTE


MARCIALONGA CYCLING CRAFT AL VIA DOMENICA, VALLI DI FIEMME E FASSA PREDA DI 2000 GRANFONDISTI


L’OFFERTA DELLA CYCLING CRAFT NON HA EGUALI, AL VIA FRA 60 GIORNI LA 2ª “CREAZIONE” MARCIALONGA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone
Seconda giornata del weekend di skiroll a Trento Luca Curti attende e poi scappa. Sul podio Tanel e Masiero Mortagna accende i giochi, poi paga e vince Beri davanti a Becchis Spettacolo dei giovanissimi. Organizzazione di Trento Eventi Sport e Team Futura Il Monte Bondone, la montagna di Trento per antonomasia, è sempre stato banco di prova per ogni genere di “scalatore”. Dalle auto alle moto, dalle bici al running, ma anche autentica “bestia nera” per gli skirollisti.Oggi confronto serrato sui tornanti del Bondone lungo quella salita che, non a caso, porta il nome di Charly Gaul, il lussemburghese che nel 1956 in una giornata da tregenda qui vinse (continua)

Becchis e Borettaz missili al Muse. Il campionato italiano sprint a Trento

Becchis e Borettaz missili al Muse. Il campionato italiano sprint a Trento
Emanuele Becchis, settimo titolo tricolore, ma Berlanda… c’è Sabrina Borettaz, inizia una nuova era sprint Gare anche per i giovanissimi: Trombetta, Invernizzi, Combi e Falanelli campioni Bella la location e ottima regia di Trento Eventi Sport e Team Futura Roma ha i suoi sette re, lo skiroll ne ha uno che vale per sette! Emanuele Becchis oggi a Trento ha vinto il Campionato Italiano sprint di skiroll per la settima volta consecutiva, ed è la nona vittoria nel capoluogo trentino del tre volte campione del mondo. Gli fa eco la giovane Sabrina Borettaz, che è andata ad interrompere la lunga supremazia delle sorelle Bolzan, Lisa prima e Anna (2019) poi. (continua)

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno
L’11 giugno 2022 quarta edizione della Dolomites Saslong Half Marathon Un percorso di 21 km e 900 m. di dislivello tra Val Gardena e Val di Fassa Iscrizioni online con Enternow, la quota base è di 50 euro 600 posti per un’occasione sportiva intorno al Gruppo del Sassolungo Alcuni atleti nella scorsa edizione di giugno, disputata comunque nonostante i disagi della pandemia, dicevano di non riuscire a concentrarsi in gara, tanto la vista li affascinava. C’è da crederci. Forse un po’ meno per Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, outsider vincente tra le donne, autori di una gara velocissima.E così dopo gli entusiasmi per il successo e i complimen (continua)

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti
Il 22-23 gennaio in Val di Fiemme appuntamento col 38° Skiri Trophy XCountry A Lago di Tesero (TN) classico happening dello sci di fondo giovanile Al via le categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi e quindi il Revival Un mix di iniziative per tutti gli appassionati: dai più giovani ai nostalgici Lo sci di fondo può guardare lontano con entusiasmo: quello che è comunemente definito il ‘mondialino’ degli sci stretti è confermato per l’imminente stagione: dopo l’annullamento dello scorso gennaio a causa della pandemia, il 22-23 gennaio prossimi la Val di Fiemme vedrà nuovamente i giovani atleti degli sci stretti darsi battaglia in occasione del 38° Skiri Trophy XCountry. L’evento è ormai una (continua)

Skiroll di lusso a Trento e sul Bondone: Trento Eventi Sport e Team Futura al lavoro

 Skiroll di lusso a Trento e sul Bondone: Trento Eventi Sport e Team Futura al lavoro
Presentato oggi presso l’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi l’evento del weekend Campionato Italiano e Coppa Italia di Skiroll, due giorni di spettacolo Cinque campioni del mondo in gara: i fratelli Becchis, Tanel, Borettaz e Berlanda Sabato si corre al MUSE, domenica sul Monte Bondone Si danza in punta di piedi, ma si può danzare anche sugli skiroll. A ritmo di rock & roll con il Campionato Italiano Sprint sabato a Trento nel quartiere delle Albere, con l’eleganza della tecnica classica domenica sui tornanti del Monte Bondone per la Coppa Italia. Il weekend trentino dello skiroll è stato presentato oggi presso la sede dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi col dett (continua)