Home > News > Cosmetici gluten free? Sfatiamo i falsi miti

Cosmetici gluten free? Sfatiamo i falsi miti

scritto da: Newscast | segnala un abuso

Cosmetici  gluten free? Sfatiamo i falsi miti


 Le intolleranze alimentari sono sempre più diffuse e la più importante sembra essere quella al glutine, responsabile di importanti fenomeni di disturbi intestinali che possono condizionare negativamente lo stile e la qualità della vita.

L’aumento significativo dei casi di diagnosi di celiachia - soprattutto tra i giovani - ha spinto il Ministero della Salute ad introdurre l’intolleranza al glutine nell’elenco delle patologie croniche: in un solo anno sono stati diagnosticati 10mila nuovi casi di pazienti affetti da intolleranza cronica, portando il numero dei celiaci diagnosticati in Italia a 182.858 (Fonte Ministero della Salute - Indagine nella “Relazione annuale del Parlamento”).

Cosmetici per celiaci? La preoccupazione dei consumatori intolleranti al glutine

La diretta conseguenza, trainata da una domanda crescente, è stata l’incremento di negozi provvisti di prodotti privi di glutine, non solo nel settore alimentare ma anche cosmetico, generando preoccupazione e allarmismo tra i consumatori che spesso si ritengono intolleranti a questa proteina.

“La paura di entrare a contatto con il glutine si è moltiplicata e ha fatto sì che anche la cosmetica se ne interessasse – spiega Leonardo Celleno, Presidente di AIDECO (Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia). In particolare, la dermatologia esclude la possibilità che l’applicazione topica di prodotti contenenti glutine su individui intolleranti, possa scatenare fenomeni irritativi-allergici che compromettono il benessere cutaneo. Va inoltre evidenziato che la celiachia è un’intolleranza alimentare che ha come organo bersaglio l’intestino tenue ed essendo una proteina di grandi dimensioni, il glutine non riesce penetrare nella nostra pelle ed entrare in contatto con le cellule immunitarie presenti negli strati epidermici, scatenando così reazioni allergiche.”

La stessa AIC (Associazione Italiana Celiachia) ha dichiarato che non sussiste la necessità di evidenziare nei prodotti cosmetici l’assenza del glutine in quanto non c’è un dato scientifico in grado di dimostrare che l’applicazione del glutine sulla cute corrisponda ad un’effettiva reattività cutanea e non concede ai cosmetici il marchio Spiga Barrata (che denota l’idoneità al consumo dei celiaci). L’AIC ha inoltre ricordato  che i detergenti (inclusi dentifrici, collutori e paste per dentiere) ed i cosmetici in generale, tutti per uso esterno (compresi rossetti, lips per le labbra, etc.), non rappresentano un rischio per il celiaco e possono quindi essere usati in sicurezza.

Nel tempo, il claim “gluten free” è stato comunque comunemente “accettato” dalle autorità giuridico-amministrative perché secondo il TAR questa aggettivazione non sarebbe rivolta ai soli soggetti celiaci, ma anche ai potenziali allergici che in questo modo possono scegliere con consapevolezza l’uso di cosmetici senza glutine.

 “Il consumatore cerca purezza e libertà da tutto ciò che è contaminante e forse in questo senso è stata cavalcata l’intolleranza al glutine che si aggiunge a una lunghissima lista di “senza” e “free” che si trovano oggi sulle etichette dei prodotti cosmetici quali “senza nichel, senza parabeni, senza glutine, senza conservanti” e così via – continua Celleno. In ogni caso, per il dermatologo attualmente non esiste una malattia da glutine derivante da prodotti applicati sulla cute.”



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Nuove funzionalità e nuovi temi per i Converter targati DVDVideoSoft


Massimo Paracchini alla Meeting Art con Free Sprinkling R-Evolution


Massimo Paracchini Free Sprinkling R- Evolution alla Meeting Art


CMP presenta la sua Heritage Ski Capsule ispirata a Mondrian


Un aiuto in erboristeria per chi ha difficoltà nella digestione del glutine


Presentate le 6 new entry del Buon Ricordo e la Guida ai Ristoranti del Buon Ricordo 2021


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

‘Non smettere mai di pensarmi’, un inno al riscatto personale nel nuovo romanzo di Elena Ana Boata

La storia di un nuovo inizio in cui ognuno ha diritto di credere e sperare, una rinascita alla quale nessuno dovrebbe mai rinunciare. Ancor più in un periodo storico difficile come quello attuale Un libro che sprona il lettore a riflettere e a ricoprirsi di umiltà per intraprendere una nuova strada nella riscoperta dei propri affetti e della gioia dei piccoli dettagli. È la storia di una rinascita alla quale nessuno dovrebbe mai rinunciare, un nuovo inizio in cui ognuno ha il diritto di credere e sperare, il nuovo romanzo Non smettere mai di pensarmi di Elena Ana Boata, (continua)

Presentazione del libro 'Il segreto del torrione'

Presentazione del libro 'Il segreto del torrione'
 «Nelle viscere di Santa Maria in Trastevere si nasconde un oscuro segreto. Il capo della procura, Massimo Pocuzzi e il capitano dei Carabinieri Fulvia Nello, scendono nel ventre antico della città eterna dove scoprono un corpo incatenato. È morto e sulla roccia è inciso un messaggio…» È un thriller fantapolitico ambientato nella Roma dei gior (continua)

MoaCasa 2019, luci accese sulle tendenze del design

MoaCasa 2019, luci accese sulle tendenze del design
 Una storia da raccontare, un passato made in Italy che non va dimenticato ma reinterpretato, per essere nel presente meglio compreso e valorizzato. Con particolare attenzione all’ecosostenibilità. Nell’abitare si fa strada una nuova idea progettuale che va oltre le tradizionali definizioni di stile per crearne uno nuovo, quello personale. La richiesta è quella di so (continua)

È on air la campagna di MoaCasa 2019

È on air la campagna di MoaCasa 2019
 Dal 26 ottobre al 3 novembre, alla Fiera di Roma, 25.000 mq per scoprire tutto il meglio del settore arredo e design: torna l’appuntamento con MoaCasa, la mostra organizzata da MOA Società Cooperativa, quest’anno giunta alla sua 45a edizione.   Protagonista della nuova creatività di MoaCasa 2019 è una farfalla stilizzata composta da due sedie, ispirata (continua)

Leaders, il 24 ottobre a Roma la presentazione del libro

Leaders, il 24 ottobre a Roma la presentazione del libro
 Quali sono le personalità politiche più influenti di oggi e come condizionano lo scenario internazionale con la propria visione del mondo? Il 24 ottobre a Roma, presso il Bookstore di Palazzo delle Esposizioni, alle 18:30 in programma un incontro di approfondimento per fotografare e definire la mappa del potere mondiale con giornalisti, analisti, storic (continua)