Home > Cultura > Tarquinia, secondo giorno di “Fiori e Luci per l’Arte”.

Tarquinia, secondo giorno di “Fiori e Luci per l’Arte”.

scritto da: Daniele Aiello Belardinelli | segnala un abuso


 

Un 14 maggio denso di eventi quello che vivrà Tarquinia. Grazie a “Fiori e Luci per l’Arte” saranno molte le iniziative che animeranno il centro storico della città. Alle ore 15.30 all’ex mattatoio comunale l’associazione La Lestra inaugurerà la seconda edizione della mostra di pittura Fioritura d’Arte, mentre nel verde del parco “Felice De Sanctis” avverrà il taglio del nastro dell’esposizione Rocca Scannacavalli, a cura di Sharry Ward. Dalle ore 17, la chiesa di Santa Maria in Castello si riempirà delle note eteree e brillantidi Cristallofonia, il concerto per bicchieri con Robert Tiso. Per gli appassionati di storia medievale appuntamento alle ore 18 e alle ore 19 con le visite guidate dell’associazione Artetruria. Gran finale alle ore 21.30 con il suggestivo spettacolo teatrale l’Attesa,della compagnia Atmo, nella piazza antistante alla chiesa di Santa Maria in Castello, e alle ore 23 con lo scoppiettante concerto di pizzica, nel parco “Felice De Sanctis”, insieme a Mauro Delle Donne (voce, chitarra e organetto), Claudio Merico (violino) e Antonio Goduto (tamburelli, zarb, daff), ovvero il gruppo LI UAI.

 

Tarquinia | arte | cultura | musica | teatro |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Presentata la III edizione del Belcanto Festival “Vincenzo Pucitta”


TARQUINIA IL SUCCESSO DELLE VOLONTARIADI 2013


Fiori da regalare per l'occasione di una nascita


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


A Viterbo un Workshop itinerante ha presentato la Tuscia per gli over 65


Approfondire la conoscenza del linguaggio di piante e fiori


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”
Semi di Pace si prepara già a un Natale all’insegna della solidarietà. L’associazione, insieme alla Bonifazi Franchising Immobiliare, brucia i tempi e presenta il concerto Suoni per il Mondo – 1mattonexBatouri, in programma il 10 dicembre, alle ore 21, nello splendido duomo di Narni. Patrocinato dal Comune di Narni e dalla Diocesi di Terni-Narni-Amelia, il concerto vedrà esibirsi Cristiana Pegor (continua)

L’Accademia Tarquinia Musica firma una convezione con il CET di Mogol

L’Accademia Tarquinia Musica incontra il CET, il Centro Europeo di Toscolano, eccellenza della musica pop italiana fondata da Mogol (Giulio Rapetti). Il 27 gennaio la presidente dell’Istituzione musicale della città etrusca, Roberta Ranucci, e il presidente del CET, Mogol, hanno firmato la convenzione per attivare una collaborazione didattica. È la prima volta che il CET sigla un accordo con u (continua)

Gli etruschi a San Valentino

A San Valentino facciamoci sedurre dagli etruschi, con un itinerario tra le più belle tombe dipinte della necropoli di Tarquinia (VT). Il 14 febbraio, giorno degli innamorati, Artetruria dedicherà, alle coppie, una suggestiva visita alle tombe delle Pantere, del Barone, dei Tori, degli Auguri e Aninas (necropoli Secondi Archi e Scataglini). Scendendo negli ipogei i visitatori, grazie alle puntua (continua)

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”
Con il concerto del Quartetto Delifico, il 31 gennaio (ore 17), si alzerà il sipario sulla quarta edizione della Rassegna “Il Quartetto d’Archi”, ideata e organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, con la preziosa collaborazione della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e del Comune di Tarquinia. Quest’anno, oltre al Quartetto Delfico, suoneranno altri tre straordina (continua)

Tra Acropoli e Necropoli, il fascino dell’arte etrusca a Tarquinia

I pochi che avevano perso l’occasione di conoscere la Tarquinia (VT) degli Etruschi, per il ponte dell’Immacolata, avranno modo di rifarsi il 2 e 3 gennaio 2016, perché Artetruria riproporrà l’iniziativa che tanto successo ha avuto tra il 6 e l’8 dicembre. «Il grande riscontro avuto ci ha spinto a fare il “bis”. - sottolineano le guide dell’associazione - Così sarà di nuovo possibile percorrer (continua)